B1 Maschile
lunedì 5 ottobre 2015
VOLLEY
L'Avs Bruno Mosca si aggiudica il Trofeo Classic Lumina

Finisce nella bacheca dei padroni di casa la prima edizione del Trofeo Classic Lumina, triangolare di B1 organizzato dall’AVS Mosca Bruno tra le mura amiche della “Max Valier”. I ragazzi di Burattini hanno dapprima superato per 3-0 il Carpi, che quest’anno giocherà nel girone B, e quindi hanno battuto per 2-1 anche il Valsugana Padova prossimo avversario nel girone A del terzo campionato nazionale. Al termine del torneo premiazione sul campo con il presidente della società bolzanina Bruno Mosca e le rappresentanti del ristorante Classic Lumina, Eugenia e Asia Milan. Ma ecco la cronaca delle due partite dell’AVS e il commento del coach.
AVS-CARPI. Privo di Andriano (distorsione alla caviglia in allenamento: salterà anche il triangolare di sabato prossimo ma dovrebbe essere pronto per il debutto in campionato il 17 ottobre), coach Burattini schiera Izzo in palleggio opposto a Gavotto, Leonardi e Paoli al centro, Capra e Rossatti di banda, Sambucci libero. Il coach modenese Luciano Molinari, con la panchina cortissima e con un centrale infortunato, risponde con Dall’Olio in regia opposto a Ghelfi, Cordani e Bellei in posto 4, al centro Miselli e l’altro martello Bosi, Trentin libero. L’inizio è da incubo per l’AVS: quattro errori di fila ed è 0-4. Ma basta poco per aggiustare la mira e completare la rimonta: Gavotto firma il -2 (5-7), l’aggancio arriva con il muro di Leonardi (7-7). Carpi rimane attaccata fino al 10-10 poi sul 15-13 va a battere Gavotto e la ricezione ospite va in tilt: tra ace, ricostruzioni e muri (Rossatti), il capitano non esce più dalla zona di battuta e anzi sigilla il set con un ace.
Anche il secondo set si apre con Carpi all’arrembaggio (0-3 con tre ace consecutivi di Cordani), ma anche stavolta il break è presto colmato con Leonardi che firma il sorpasso (5-4) con due attacchi di fila. Un ace di Capra porta a + 5 (14-9) l’AVS, che allunga con un servizio vincente di Rossatti (19-12) e poi va a chiudere in scioltezza con lo stesso punteggio del primo parziale.
Nel terzo set l’equilibrio dura più a lungo (11-11), due punti di Chiappa riportano avanti l’AVS (13-12), sul 16-13 coach Burattini cambia la diagonale inserendo Spagnuolo e Albergati, e mette dentro anche il secondo libero Brillo autore di alcune ottime difese. Dopo l’aggancio modenese (19-19) ci pensa Albergati al servizio (un ace) a scavare un nuovo solco (22-19), sul 24-21 Carpi annulla due palle set vanificate però dall’errore al servizio di Miselli.

Dopo la vittoria per 3-0 di Carpi su Padova, all’AVS basta un set per aggiudicarsi il torneo, anche se per coach Burattini contano di più le indicazioni contro una prossima avversaria di campionato. Rispetto al primo match l’unica differenza è l’impiego di Mosaner al posto di Leonardi; il Valsugana di coach Mario Di Pietro schiera Bosetti in palleggio con Bellini opposto, Friso e Ricchieri al centro, De Nigris e Gozzo schiacciatori, Lelli libero. Anche contro Padova l’inizio è inquietante: 0-4 con tre punti dello scatenato Bellini. Sul 4-7 parte la rimonta culminata nell’aggancio (8-8, muro Paoli) e nel sorpasso (9-8, muro Gavotto). Sul 12-8 sembra fatta ma gli ospiti ci credono, si portano a -1 (12-11) con un muro di Bellini e sorpassano (15-16) con un attacco sempre dell’opposto, che chiude anche il set con un ace.
Nel secondo parziale sono ancora i padovani a uscire meglio dai blocchi (2-3), ci pensa Izzo con un muro e un attacco a siglare il sorpasso (4-3) e poi Gavotto al servizio infila un altro filotto di battute ficcanti fino all’ace dell’8-3. Rossatti e Gavotto a muro scavano il solco (14-7), si chiude con due punti di fila dell’opposto bolzanino che valgono la conquista matematica del Trofeo Classic Lumina.
Nel terzo parziale giocato in scioltezza le squadre viaggiano a braccetto fino all’11-11, poi l’AVS accelera e va a chiudere con due punti consecutivi di Chiappa.
“Sono soddisfatto – commenta coach Andrea Burattini – perché ho visto delle cose molto buone. A differenza di Montecchio ho potuto giocare con Izzo in regia, anche se mancava Andriano. Tutti comunque hanno risposto alle consegne, certo dobbiamo ancora lavorare per migliorare alcuni aspetti ma sono fiducioso”.
Sabato 10 ottobre ultimo test precampionato: a Carpi i bolzanini rivedranno i modenesi e un’altra prossima avversaria, la Caloni Agnelli di Bergamo.

I tabellini delle tre partite


AVS MOSCA BRUNO – CEC UNIVERSAL CARPI 3-0 (25-13, 25-13, 25-23) (75-49)
AVS MOSCA BRUNO: Izzo 3, Gavotto 11, Capra 12, Rossatti 8, Paoli 2, Leonardi 9, Sambucci (L), Mosaner 3, Chiappa 2, Albergati 1, Spagnuolo, Brillo (L2) N.e. Bleggi. All. Andrea Burattini.
CEC UNIVERSAL CARPI: Dall’Olio 1, Ghelfi 6, Cordani 6, Bellei 1, Miselli 6, Bosi, Trentin (L), Bertazzoni, Mantovani 2. All. Luciano Molinari.
ARBITRI: Simone Miggiano e Stefania Petrera di Bolzano.
NOTE: AVS Mosca Bruno: muri 8, ace 9, battute sbagliate 11, errori 16. Cec Universal Carpi: muri 2, ace 4, battute sbagliate 9, errori 15.

CEC UNIVERSAL CARPI – VALSUGANA PADOVA 3-0 (30-28, 25-18, 25-23) (80-69)
CEC UNIVERSAL CARPI: Dall’Olio 1, Ghelfi 8, Cordani 8, Bellei 3, Miselli 13, Bosi 10, Trentin (L), Bertazzoni 1, Mantovani 10, Luppi 2. All. Luciano Molinari.
VALSUGANA PADOVA: Di Pietro 1, Bellini 17, Ricchieri 10, Luisetto 6, De Nigris 5, Gozzo 11, Lelli (L), Turrato, Grigoletto (L2), Bosetti. N.e. Friso. All. Mario Di Pietro.
ARBITRI: Stefania Petrera e Gianluca Biasiotti di Bolzano.
NOTE: Cec Universal Carpi: muri 12, ace 5, battute sbagliate 9, errori 10. Valsugana Padova: muri 4, ace 6, battute sbagliate 8, errori 16.

AVS MOSCA BRUNO – VALSUGANA PADOVA 2-1 (21-25, 25-13, 25-19) (71-57)
AVS MOSCA BRUNO: Izzo 9, Gavotto 17, Capra 2, Rossatti 11, Paoli 5, Mosaner, Sambucci (L), Leonardi 2, Chiappa 6, Albergati 1. N.e. Spagnuolo, Brillo (L2), Bleggi. All. Andrea Burattini.
VALSUGANA PADOVA: Bosetti 1, Bellini 12, Ricchieri 3, Friso 2, De Nigris 5, Gozzo 10, Lelli (L), Turrato 4, Di Pietro 2, Luisetto 1. N.e. Grigoletto (L2). All. Mario Di Pietro.
ARBITRI: Gianluca Biasiotti e Silvano Birti di Bolzano.
NOTE: AVS Mosca Bruno: muri 13, ace 7, battute sbagliate 8, errori 9. Valsugana Padova: muri 4, ace 2, battute sbagliate 11, errori 7.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,734 sec.

Inserire almeno 4 caratteri