Nazionali
giovedì 8 ottobre 2015
VOLLEY
Via agli Europei: gli azzurri in campo domani contro l'Estonia

Il gran momento si avvicina, l’esordio della nazionale di Gianlorenzo Blengini è dietro l’angolo. Mancano poche ore al via, domani, dei Campionati Europei 2015, organizzati in Italia e Bulgaria: Torino sarà una delle protagoniste ospitando il Girone B, in cui l’Italia affronterà l’Estonia, la Croazia e nell’ultima giornata la Francia. Quattro squadre a caccia del primo posto, con la consolazione della seconda piazza che qualificherà agli spareggi. L’allenatore della Nazionale, il torinese Blengini, e il capitano, Simone Buti, hanno preso parte alla conferenza stampa di presentazione, andata in scena nella Sala Stampa del Palazzo della Regione Piemonte di piazza Castello a Torino: alla presenza dell’Assessore Regionale allo Sport, Giovanni Maria Ferraris, e del presidente della Fipav CR Piemonte, Ezio Ferro, è stata presentata la tre giorni di pallavolo che andrà in scena dal 9 ottobre al PalaVela di Torino, prima di trasferirsi a Busto Arsizio per gli spareggi e in Bulgaria per la fase finale.
“Sono molto contento di riconfermare l’impegno e l’entusiasmo della Regione Piemonte nei confronti della pallavolo, della nazionale e dei Campionati Europei - ha esordito l’Assessore Ferraris - il mio auspicio è che sia apprezzato dalla popolazione, il volley è uno sport affascinante, noi torinesi abbiamo una vocazione speciale e Blengini ne è esempio. Fair play, passione, entusiasmo caratterizzano la pallavolo: vogliamo dargli la visibilità che merita, unendolo alle nostre eccellenze del territorio”.
“Spero che Blengini ci aiuti per quanto riguarda lo spettacolo - è spiegato il Presidente della Fipav Cr Piemonte, Ezio Ferro - non ho dubbi visto quanto combinato nell’ultima World Cup. La risposta di Torino è stata ottima: abbiamo 150 biglietti disponibili per la domenica, per il sabato abbiamo raggiunto il 55% della capienza mentre il venerdì, che non aiuta per chi arriva da fuori e per chi lavora, sta procedendo bene ma non come gli altri due giorni. Abbiamo una nutrita presenza estera, le società del territorio stanno rispondendo bene: con le 5000 magliette azzurre e bianche regalateci da Kinder, potremo rendere indimenticabile l’impatto visivo. Un ringraziamento anche a Pastorino per la fornitura di auto, a Iveco, Avis e Iren. Voglio anche ringraziare i collaboratori che stanno lavorando in questa “impresa” titanica, ci stiamo sfiancando e non vediamo l’ora di poterci riposare”.
“Una splendida accoglienza quella che mi ha tributato Torino - racconta un emozionato Blengini - C’è un pizzico di emozione in più rispetto allo standard, è la mia città ma devo fare lo sforzo di sentirmi in una città qualsiasi dal punto di vista professionale. Il torneo lo richiede, è difficile, ci teniamo molto. Abbiamo già dimenticato il risultato della Coppa del Mondo, la qualificazione olimpica che è un risultato importantissimo. Ma ora c’è un Campionato Europeo di altissima qualità: otto delle prime dodici squadre del ranking mondiale sono europee. Ci aspetta un compito molto difficile, ci siamo preparati e continuiamo a farlo nel migliore dei modi. Dovremo essere attenti ad ogni partita, concentrandoci fin da venerdì con l’Estonia”.
“Sono rimasto sorpreso da Torino - è la prima impressione di Simone Buti - grazie anche al mio cicerone, il coach: una città splendida, speriamo di avere anche bei ricordi in campo. Sappiamo di avere il supporto del nostro pubblico, che ci darà una mano anche nei momenti difficili. La World Cup ci ha dato consapevolezza, possiamo giocarcela con tutti ma dobbiamo pensare partita dopo partita, mantenendo l’umiltà, rispettando tutti gli avversari e tenendo i piedi ben saldi a terra”.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,703 sec.

Inserire almeno 4 caratteri