B1 Maschile
lunedì 21 marzo 2016
VOLLEY
L'Avs supera anche Brugherio. Ora la zona Playoff si avvicina

Missione compiuta. L’AVS Mosca Bruno espugna per 3-1 il campo dei Diavoli Rosa, riconquista la quinta posizione in classifica e lima il distacco che separa i bolzanini dalla zona playoff. Gavotto e compagni insomma trascorreranno una Pasqua serena, consapevoli che dal 2 aprile – quando a Bolzano arriverà Sant’Anna – inizierà un altro campionato con il finale ancora tutto da scrivere.
Il commento del coach. Andrea Burattini è soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi. “A parte il finale di primo set – commenta il tecnico marchigiano – in cui ci siamo fatti sorprendere dal servizio dei padroni di casa, abbiamo sempre avuto in mano il pallino del gioco. Cosa non facile peraltro contro una squadra come i Diavoli, con tanto giovani di talento che giocano con entusiasmo e, se abbassi la guardia, ti puniscono. Adesso c’è la pausa e poi ricominceremo con la stessa convinzione di potercela fare a raggiungere il quarto posto”.

PRIMO SET. Formazione annunciata per l’AVS Mosca Bruno, con la diagonale Izzo-Gavotto, Paoli e Leonardi al centro, Capra e Mazza in posto 4, Chiappa libero. Il coach lombardo Danilo Durand risponde con Baratti in palleggio opposto a Priore, Mandis e Frattini al centro, il nazionale Under 20 Maiocchi e Piazza (al posto dell’infortunato Morato) in banda, Procopio libero. Metà del sestetto è under 19, e nel corso del match entreranno per il doppio cambio un palleggiatore ancora più giovane (Santambrogio, classe 1999), e Romanò, secondo opposto del ‘97. Il primo break (5-3) è di Frattini, poi un turno micidiale al servizio di Baratti lancia i Diavoli sul +6 (11-5), divario che si trascina fino al 15-9. A quel punto è Izzo a mettere in difficoltà la ricezione avversaria, tanto da costringere Brugherio a effettuare il doppio cambio sul 15-12. I Diavoli ripartono (17-13), ma l’AVS con Capra al servizio e Gavotto scatenato li acciuffano (17-17) e li sorpassano (17-19). Sul 19-22 sembra fatta ma i giovanotti di Durand non mollano e, ancora con Baratti al servizio, sorpassano e chiudono con Piazza.
SECONDO SET. L’AVS torna in campo schiumando rabbia per il set buttato alle ortiche, ma i Diavoli non sono da meno e il match procede a braccetto fino all’11-11. Un errore di Frattini porta gli ospiti a +2 (13-15), Paoli procura il +4 (16-20), l’AVS stavolta non rallenta e chiude con un attacco di Gavotto e un errore di Priore.
TERZO SET. L’AVS esce a razzo dai blocchi: 1-4 con Mazza e Gavotto sugli scudi. I Diavoli non mollano e agganciano gli ospiti sul 6-6, poi però con Izzo al servizio i bolzanini infilano un break di 6-1 che li lancia sul 7-12. Sul 13-19 (ace di Mazza) il set sembra andato, invece Brugherio ha sette vite e risale la china fino al 17-19 (muro di Galasso). Gavotto riporta l’AVS a distanza di sicurezza (19-22), ma il muro di Priore (21-22) costringe coach Burattini a fermare il gioco. Al rientro ci pensano Paoli e un doppio Gavotto ad evitare il peggio.
QUARTO SET. Rinfrancati dallo scampato pericolo ma coscienti che con i brianzoli non si deve scherzare, capitan Gavotto (mvp indiscusso del match con 29 punti e oltre il 50% in attacco) e compagni partono a spron battuto (4-8), accelerano con Leonardi al servizio (6-13) e vanno al secondo stop obbligatorio sul +8: 8-16. Il match scorre senza scosse fino all’ultimo punto siglato da Paoli, ciliegina sulla torta nel giorno del suo compleanno.

Il Tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Inserire almeno 4 caratteri