Varie
venerdì 30 settembre 2016
VOLLEY
Premi alla carriera a Waldthaler, Dal Cortivo e Forrer

La sala stampa del Palaresia di Bolzano, prima della tradizionale riunione con tutte le società della provincia, ha visto celebrarsi l’edizione 2016 della Festa del Volley altoatesino, organizzata dal Comitato Fipav di Bolzano.
Ad inizio serata il presidente Paolo Florio ha premiato le squadre vincitrici dei campionati maschili giovanili, che non disputano i playoff e quindi non possono essere premiate sul campo. I trofei di campione provinciale Under 13, Under 15 e Under 17 sono andati tutti allo Sport Team Südtirol, rappresentato dal presidente Lino Cescatti, dal dirigente Lino Falasconi e dall’allenatore Stefano Piva.
Per quanto riguarda i riconoscimenti individuali, il presidente Florio ha premesso che «quest’anno abbiamo deciso di premiare, più che atleti, allenatori e dirigenti dell’anno, delle persone che hanno alle spalle – e anche davanti – una carriera per certi versi unica e meritevole di un riconoscimento sotto vari punti di vista».
Nello specifico fra le donne il riconoscimento è andato a Kathrin Waldthaler, «una sorta di bandiera sportiva del Neruda Volley – ha detto Florio – con cui ha giocato per oltre 20 anni dal minivolley fino alla A1, senza mai cambiare maglia. Un attaccamento e una dedizione ai colori sociali che ormai sono difficili da trovare».
L’atleta premiato è stato Luca Dal Cortivo, che a 50 anni suonati ha disputato un campionato di serie C (e si accinge a giocare in D) nell’STS Bolzano dopo tantissimi anni nell’SSV Brixen, la squadra della sua città d’origine. «Dal Cortivo – ha reso noto Florio – è stato anche capace quest’estate di vincere una tappa del circuito provinciale di beach volley, dimostrando che la costanza di allenamento e la forza di volontà permettono di rimanere in forma a lungo. Un esempio di longevità sportiva che merita di essere premiato».
Una targa di ringraziamento è stata consegnata anche a Paul Forrer dell’SV Partschins: l’allenatore di Parcines rappresenta « una di quelle figure delle società di periferia che devono perennemente fare i conti con la carenza di risorse umane e quindi, oltre ad essere allenatori, sono anche dirigenti, autisti e altro ancora. Questo premio, oltre al singolo, intende riconoscere l’importanza di tutte quelle persone che con il loro volontariato permettono allo sport di andare avanti».
Infine sono stati assegnati gli attestati agli allenatori che hanno concluso con successo i corsi indetti nell’ultima stagione dal Comitato Fipav Alto Adige. Corso Allievo Allenatore: Loris Balzarini, Maurizio Cavallaro, Claudio Cimadom, Barbara Ferrigato, Flavia Gasparini, Loretta Lanza, Sergio Melon, Roberto Menegolo, Paolo Novaresi e Gabriel Peruzzo. Corso di Secondo Grado: Patrick Canal, Maurizio Capuzzo, Andrea Contado, Maurizio Donazzolo, Valerio Masiero, Luca Piazzolla, Mauro Romagnoli e Sara Tersigni. A tutti loro sono andati i complimenti e la pergamena del Comitato nonché gli applausi dei presenti, che poi hanno discusso proficuamente la formula dei prossimi campionati provinciali.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Inserire almeno 4 caratteri