A1 Femminile
mercoledì 15 febbraio 2017
VOLLEY
Mercoledì di campionato per il Neruda, a Bolzano c'è il Bisonte

Dopo la vittoriosa trasferta in casa del Club Italia Crai per il Südtirol Bolzano è arrivato il momento di tornare al PalaResia. Questa sera alle 20,30 le arancioblù, per la sesta giornata del girone di ritorno della Samsung Gear Volley Cup, unico turno infrasettimanale di questo torneo, ospitano le toscane de Il Bisonte Firenze per un delicato scontro diretto.
Le altoatesine cercano punti per la classifica e per tornare a festeggiare davanti al pubblico del PalaResia. A partire da questi due scontri diretti l'uno dietro l'altro contro Firenze e Montichiari. Per questo match il tecnico bolognese avrà a propria disposizione l'intero organico e potrà scegliere di mandare in campo il sestetto migliore. A disposizione, per la prima volta in casa dopo aver fatto parte dell'organico a Busto Arsizio sabato, anche l'ultima arrivata Matea Ikic.

IL BISONTE A BOLZANO DOPO IL COLPACCIO CONTRO NOVARA
La squadra toscana del San Casciano arriva al PalaResia sulle ali dell'entusiasmo per la vittoria al tie-break colta domenica contro una big come Novara. Nona in campionato con due punti in meno delle arancioblù, le toscane finora hanno vinto 7 delle 16 gare disputate. La squadra allenata da Marco Bracci è una formazione di buon livello, che ha dimostrato di possedere le qualità per giocarsela alla pari anche con i sestetti più quotati. Bracci può contare sull’apporto di alcune atlete di lunga esperienza, come l’ex opposto della nazionale azzurra Indre Sorokaite, la regista Marta Bechis, il libero Beatrice Parrocchiale, anche lei nel giro dell’ItalVolley, e la coppia di centrali Calloni-Melandri. In questa stagione la società toscana ha riportato in palestra la schiacciatrice Valeria Rosso, inattiva nella scorsa annata causa maternità, dove in posto-4 deve giocarsi il posto in campo con alcuni volti nuovi del nostro campionato come l’azera Odina Bayramova e la 26enne portoricana Stephanie Enright, ambedue ex Baku.

I PROBABILI SESTETTI
Coach Francois Salvagni dovrebbe confermare il sestetto ormai classico con Pincerato in palleggio, Popovic-Gamma opposto, Bartsch e Papa schiacciatrici, Bauer e Zambelli centrali con Bruno libero.
Marco Bracci tecnico della formazione toscana dovrebbe invece optare per Bechis in regia, Sorokaite opposto, Bayramova ed Enright schiacciatrici, Melnadri e Calloni centrali con Parrocchiale libero.

ARBITRA UNA COPPIA VENETO-EMILIANA
Il primo arbitro di questa sfida sarà Dominga Lot della sezione di Treviso, mentre il secondo sarà Alessandro Cerra di Bologna. Lot sarà alla prima direzione stagionale di una gara delle altoatesine, mentre per Cerra sarà la seconda dopo aver svolto le funzioni di primo ufficiale di gara nello sfortunato match d'esordio in campionato a Novara.

LE STATISTICHE DELLE DUE SQUADRE A CONFRONTO
Confrontando le statistiche di squadra dopo 16 gare andate in archivio si vede come altoatesine e toscane si spartiscano i fondamentali nei quali riescono a spiccare. È il caso della battuta, dove Pincerato e socie sono state molto più efficaci finora delle ospiti (65 ace contro i 52 de Il Bisonte), mentre a muro con 145 stampi le ospiti sono davanti alle padrone di casa (116). In attacco Firenze viaggia con una media del 38,1% mentre le altoatesine sono al 35,6%, in quanto a ricezioni perfette il Südtirol si attesta su una media del 35,2% a fronte del 44,6% delle avversarie.
Consultando le classifiche di rendimento individuali di questa Samsung Gear Volley Cup si vede come la miglior realizzatrice de Il Bisonte Firenze sia l'opposto Indre Sorokaite con 296 punti realizzati in 15 gare disputate, quinta miglior realizzatrice dell'intera serie A1. In battuta invece l'acewoman toscana è la stessa Sorokaite, autrice di 18 battute vincenti in 61 set giocati, mentre a muro Laura Melandri è la quarta miglior muratrice del campionato con 44 stampi in 61 set giocati. Capitolo ricezioni perfette: la schiacciatrice americana Stephanie Enright è la giocatrici che ha realizzato il maggior numero di ricezioni sulla testa della palleggiatrice, ben 188 in 15 gare, mentre nella medesima speciale classifica il libero Parrocchiale è quarta con 172 ricezioni perfette.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri