A1 Femminile
domenica 26 febbraio 2017
VOLLEY
Il Südtirol Bolzano strappa un punto a Scandicci ed è salvo

È una squadra che non si arrende mai questo Südtirol Bolzano, capace di strappare un punto, rimontando due set, alla Savino Del Bene Scandicci. Con la matematica salvezza e con un posto nei playoff in saccoccia già da sabato sera, la squadra altoatesina riesce ad uscire dall'angolo nel momento di maggiore difficoltà: sotto 0-2 e 10-16 arriva una bella rimonta, che vede le altoatesine di Salvagni portare l'incontro fino al tie-break.
Due partite in una, di fatto, quelle andate in scena al PalaResia oggi. Le toscane di Beltrami sono riuscite a trovare una maggior continuità ed incisività nei primi due parziali, riuscendo a tenere meritatamente in mano il gioco. Il Südtirol Bolzano è uscito dall'angolo nel terzo parziale, recuperando anche un margine di sei lunghezze. Merito non solamente di un atteggiamento e di doti caratteriali di primissimo piano, visto che dopo due set nei quali battuta ed attacco hanno viaggiato a corrente alternata le arancioblù hanno cambiato passo, riuscendo a trovare nuova linfa dall'ingresso di Michelle Bartsch: la schiacciatrice americana ha firmato 18 punti (52% in attacco e tre ace). Ma anche da Pincerato (tre muri per la regista padovana) e della coppia di centrali Bauer-Zambelli. Il capitano francese che si è attestato a quota 13 punti (40% in attacco, un ace e 4 muri), mentre la bergamasca è arrivata in doppia cifra (10 punti con il 62% in attacco). Con questo risultato il Südtirol Bolzano resta all'ottavo posto della Samsung Gear Volley Cup, con due punti di ritardo da Modena e due di vantaggio su Il Bisonte Firenze.
Con la matematica certezza di un posto nei playoff in tasca, le ultime tre gare saranno decisive per capire se il sesto posto, distante appena tre punti, può essere raggiunto. Cosa che eviterebbe alle altoatesine il turno degli ottavi di finale, promuovendole direttamente ai quarti.

La cronaca


In avvio coach Francois Salvagni manda in campo un sestetto con Pincerato in palleggio, Popovic-Gamma opposto, Papa e Ikic schiacciatrici (Bartsch debilitata dall'influenza avuta in settimana parte in panchina), Bauer e Zambelli centrali con Bruno libero. Dall'altra parte della rete coach Beltrami conferma invece il sestetto atteso e sono proprio le ospiti a partire meglio (0-3 e 6-11). Scandicci batte bene e riuscire a trovare regolarità nel proprio cambio-palla (7-15) è durissima per le altoatesine, che devono così sempre inseguire (10-20). Il margine delle toscane però è ampio e chiudere i giochi è semplice, così come battuta ed attacco sono i fondamentali che premiano Scandicci anche in avvio di secondo parziale (8-12). Sull'8-15 Salvagni si gioca un time-out discrezionale, ma il copione è lo stesso del primo set, con il cambio-palla altoatesino che viaggia con il freno a mano tirato (14-22). Anche questo set è tutto di marca toscana, così come sembra viaggiare anche il terzo parziale in cui Popovic-Gamma trova l'ace che sul 9-12 tiene Bolzano in scia. Il nuovo allungo toscano (10-16) arriva ancora forzando in battuta e lavorando bene nel muro-difesa, ma a questo punto con il match che sembra chiuso arriva la reazione delle altoatesine. Che, complici anche gli ingressi di Ikic e Matuszkova, riescono a riportarsi in scia un passo alla volta (19-21). Pincerato mura Cruz per il 21-22, poi Bartsch impatta sul 23-23 prima che con Bauer in battuta non arrivi la palla set che l'attacco out di Meijners trasforma nel 25-23 finale. Partita riaperta. Tanto che nel quarto set partono ancora meglio le ospiti (2-5 e 8-11), ma prima una sontuosa Zambelli (12-13) in attacco si fa sentire e poi Matuszkova a muro su Loda (20-21) tengono apertissima la contesa. Tanto che Bartsch fa subito due ace, prima quello del 21-21 e poi quello del 23-21, Ikic alla prima occasione chiude e manda tutti al quinto set. Un tie-break dove Scandicci ha più benzina (5-8) e dopo il cambio di campo trova il colpo di reni (da 8-10 a 8-13) che di fatto chiude i giochi. Ma il Südtirol Bolzano esce fra gli applausi del PalaResia.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri