B Maschile
domenica 12 marzo 2017
VOLLEY
Sesta vittoria di fila e secondo posto mantenuto per l'Avg

Sesta vittoria consecutiva per l’AVS Mosca Bruno, che espugna per 3-1 il campo del BTM Lametris Massanzago e mantiene il secondo posto in classifica. Non era facile vincere sul campo di di una squadra invischiata nella lotta per la salvezza, e infatti dopo i primi due parziali persi nettamente la squadra padovana ha gettato l’anima in campo riuscendo a riacciuffare l’AVS nel finale del terzo set e riaprire il match. I bolzanini sono stati comunque bravi a non perdere la calma nell’infuocato palasport di Borgoricco, portando a casa tre punti d’oro che
permettono di conservare la piazza d’onore e di staccare Padova, inaspettatamente crollata a Riva del Garda e pressoché fuori dalla lotta per i playoff.
Nell’AVS spicca lo strepitoso bottino messo a segno dalla premiata ditta di palla alta Ingrosso-Gavotto, che assieme hanno messo giù la bellezza di 49 palloni. Il titolo di top scorer per una volta non va al capitano. ma all’ex beacher: 25 a 24. In
doppia cifra (12) anche Paoli, ed è un mezzo miracolo perché ha attaccato solo 9 palloni: il centrale trentino però ha aggiunto ai 6 attacchi vincenti (il 66%) altrettanti muri che lo confermano principe della rete. Bene anche Bleggi (80% in attacco e tre ace), il regista Spagnuolo (un muro), Agostini (un ace, un muro e 76% di ricezioni positive) e il libero Thei, che ha chiuso con il 59% di perfette.

Andrea Burattini elogia i suoi ragazzi: «Sapevamo che avremmo incontrato una formazione nuovamente al completo – dice il tecnico marchigiano – e a caccia di punti salvezza. Abbiamo giocato due set alla grande, poi loro hanno fatto girare la squadra e sono stati bravi a recuperare il terzo set. Ma ancora
più bravi sono stati i miei ragazzi a non perdere la calma nel quarto. Il clima era molto caldo e non saranno molte le squadre che nel finale di stagione vinceranno a Borgoricco. Adesso aspettiamo Treviso e poi inizia il rush finale con gli scontri diretti».

La cronaca


PRIMO SET. Coach Burattini schiera la formazione tipo: Spagnuolo in regia opposto a Gavotto, Paoli e Bleggi al centro, Ingrosso e Agostini in banda, Thei libero. Mauro Sorato risponde con Favaro in regia opposto a Mioli (preferito a Della Nave, che giocherà i due set centrali), Vanin e Casarin di banda, Nigris e Albanese al centro, Luca Sorato libero. L’inizio è di chiara marca AVS, con Paoli che inizia lo show personale a muro: 0-3. Gli ospiti accelerano e al primo time out obbligatorio lo scarto è già di 5 punti: 3-8. Bleggi mura per il 3-11, Massanzago rosicchia qualcosa (7-13 firmato Casarin, top scorer dei suoi), ma Ingrosso mette giù due palloni di fila per il 9-16 al secondo tempo tecnico. Sul 12-16 Burattini ferma il gioco per spezzare la rimonta padovana, nel finale l’AVS allunga con due attacchi di Agostini, si chiude con un attacco out di Casarin.

SECONDO SET. L’inizio del secondo set è molto più equilibrato. Il neoentrato Della Nave porta i suoi sul 5-3, Gavotto impatta (5-5) e poi l’AVS cambia decisamente marcia volando sul 6-10.
Massanzago risponde ancora con Della Nave (9-11), Paoli mura per il 10-13 e al secondo stop obbligatorio l’AVS è sul 12-16. Al rientro Spagnuolo mura per il +5 (12-17), lo scarto aumenta con due punti consecutivi di Bleggi (muro ed ace per il 14-23), Ingrosso firma la palla set, chiude Gavotto con un pallonetto.

TERZO SET. L’inizio è la fotocopia del set precedente, con Massanzago avanti 5-3 e l’AVS che impatta sul 5-5. Stavolta
però al primo tempo tecnico ad essere in vantaggio per 8-6 sono i padroni di casa. L’AVS pareggia i conti con un ace di Bleggi (8-8), si porta in testa (10-11) con Gavotto, allunga con Paoli e rimane a + 2 (14-16) fino al secondo stop. Sul 15-18 Massanzago mette a segno un break di tre punti (18-18), gli ospiti ripartono con Ingrosso (20-22) e sul 21-23 sembra fatta. I padroni di casa però sono bravi a crederci, ribaltano il punteggio (24-23) e alla seconda palla set chiudono con una pipe di Casarin.

QUARTO SET. Sembra incredibile, ma le fasi iniziali del quarto parziale sono identiche alle due precedenti: 5-3 per Massanzago e parità sul 5-5. Al primo time out tecnico però in vantaggio ci va l’AVS con Paoli (7-8). Gavotto allunga (8-11), Agostini fa + 4 (9-13), sul 10-14 Massanzago reagisce e con Mioli va a -1: 13-14. Ingrosso e Agostini sistemano le cose e al secondo stop il vantaggio è confortante (13-16) e aumenta con Gavotto: 14-18. I padovani non ci stanno e sospinti dal pubblico lanciano una prima rimonta (17-18), tornano a -3 (17-20), ma risalgono ancora
(19-20). Due attacchi di Gavotto e uno di Bleggi scavano il solco definitivo (20-23), il sipario cala con il punto n. 25 di Paolo Ingrosso.

Il tabellino


BTM LAMETRIS MASSANZAGO PD – AVS MOSCA BRUNO 1-3 (18-25, 15-25, 26-24, 21-25) (80-99)
BTM LAMETRIS MASSANZAGO PD: Favaro 3, Mioli 4, Casarin 14, Vanin 10, Nigris 10, Albanese, L. Sorato (L), Della Nave 12, Scaglione 7, Salvadori, Frezza. N.e. Busatto, Venturin, Dal Corso (L2). All. Mauro Sorato
AVS MOSCA BRUNO: Spagnuolo 1 (1 muro), Gavotto 24 (23 att + 1 ace), Ingrosso 25 (25 att), Agostini 7 (5 att + 1 muro + 1 ace), Paoli 12 (6 att + 6 muri), Bleggi 8 (4 att + 1 muro + 3 ace), Thei (L), Salviato. N.e. Petrich, Lizzola, Polacco. All. Andrea Burattini
ARBITRI: Federica Sorgato e Ruggero Lorenzin di Vicenza.
DURATA SET: 24’, 23’, 31’, 29’
NOTE: Pallavolo Massanzago: muri 5, ace 3, battute sbagliate 10, errori 12. AVS Mosca Bruno: muri 9, ace 5, battute sbagliate 7, errori 13

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri