B Maschile
venerdì 12 maggio 2017
VOLLEY
Domani sera a Monticelli iniziano i playoff dell'Avs Bolzano

AVS Mosca Bruno, la storia è a un passo: si tratta solo di scriverla. E domani sera (sabato 13 maggio, Monticelli d’Ongina, ore 21) è tempo di provare a scrivere la prima pagina di quella che potrebbe essere una storica promozione per il volley altoatesino. Nel settore maschile, infatti, nessuna squadra dell’Alto Adige ha conquistato la serie A sul campo: il Südtirol Volley che militò in A2 nella stagione 2003-04 e in quella successiva era frutto dell’acquisizione dei diritti da parte di una proprietà trentina.
La storia inizia in un paesino di 5.000 abitanti in provincia di Piacenza a ridosso del confine con la Lombardia, in una palestra che non abbonda in dimensioni e illuminazione ma in compenso è molto rumorosa. Ed è anche una sorta di campo stregato per l’AVS, che in questo borgo famoso per la qualità del suo aglio non ha mai vinto. Anzi, non ha mai conquistato un set nelle tre partite finora giocate.
«Ogni stagione e ogni partita hanno una storia a sé – commenta coach Andrea Burattini – e sicuramente non ci faremo condizionare dal passato. Siamo all’inizio della seconda fase di questa splendida stagione che, a sorpresa, ci ha visto raggiungere il traguardo dei playoff. Il morale dei ragazzi è alto, così come la convinzione di poter fare bene già nella partita d’andata. Ongina è una squadra forte, che ha cambiato poco rispetto al passato e sicuramente non sarà facile vincere a casa loro. Ma anche noi siamo consapevoli dei nostri mezzi».

QUI AVS
Tutti abili e arruolabili nella compagine che partirà domani pomeriggio in pullman alla volta di Monticelli. Formazione di partenza scontata con Spagnuolo in regia opposto a capitan Gavotto, Paoli e Bleggi al centro, Ingrosso e Agostini in banda e Thei libero; pronti ad entrare Lizzola, Petrich, Salviato e Polacco.

QUI ONGINA
La novità più grossa della formazione piacentina rispetto alla passata stagione di B1 riguarda la panchina, che ora è gestita in tandem dall’ex centrale Massimo Botti (ha giocato ancora l’anno scorso a 43 anni, dopo 22 stagioni da professionista e un’annata – 2002-03 – assieme a Gavotto a Piacenza) e Davide Zanichelli. Per il resto in regia c’è sempre Giumelli (palleggiatore di 37 anni con anche una stagione in A2 a Cavriago) opposto ancora all’intramontabile Maikel Cardona, classe 1976: il giocatore di origini cubane vanta una lunga carriera in A1 (Cuneo, Piacenza, Modena, Ravenna, Latina e Forlì), una ricca bacheca di trofei e una “mutazione” tecnica che da centrale l’ha portato a giocare opposto. In posto 4 continuano a ricevere e schiacciare Caci (in A2 a Monza nel 2013-2014) e Binaghi, con il nuovo acquisto Nasari a disposizione. Confermata anche la coppia di centrali Bonola-De Biasi con l’opzione del giovane Bara; nuovo invece il libero Bisci, che vanta una stagione in A2 a Molfetta cinque anni fa.

I PRECEDENTI
Il bilancio è a favore dei piacentini per 4-2. Nel campionato di B2 2013-2014, poi vinto da Ongina, gli emiliani si imposero sia a Bolzano (3-1) che in casa (3-0). Nel 2014-15 in B1 l’AVS vinse in casa per 3-2 perdendo a Monticelli d’Ongina ancora per 3-0. Copione identico nella passata stagione di B1: tie-break vincente per l’AVS a Bolzano, sconfitta senza set all’attivo in Emilia.

FORMULA PLAYOFF
Gli spareggi per la promozione in A2 si giocano al meglio delle tre partite, con gara d’andata ed eventuale gara 3 in casa della squadra meglio piazzata in regular season. Dopo il match di domani sera quindi, Ongina verrà a giocare a Bolzano sabato 20 maggio con eventuale gara 3 in programma mercoledì 24 maggio a Monticelli. La vincente tra altoatesini ed emiliani affronterà, nella sfida che assegna una promozione, la Tipiesse Mokamore di Cisano Bergamasco, che ha chiuso al primo posto nel girone B.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,562 sec.

Inserire almeno 4 caratteri