SuperLega
giovedì 24 agosto 2017
VOLLEY
Ecco Eder: «In Italia solo per un grande club come la Diatec»

Dopo l’approdo in città ed il primo contatto con il PalaTrento avvenuto già nel pomeriggio di mercoledì, nella mattinata odierna il nuovo centrale Eder Carbonera ha potuto incontrare i media locali, presentato ufficialmente da Trentino Volley nella prestigiosa Sala Trofei della sede di via Trener.

«Non vedo l’ora di iniziare gli allenamenti con questa squadra, sono davvero entusiasta dell’opportunità che mi ha offerto Trento – ha spiegato il brasiliano (classe 1983, 205 centimetri), quasi sorpreso dal numero di giornalisti presenti - . Poter lavorare con un allenatore bravo e riconosciuto a livello mondiale come Angelo Lorenzetti per me sarà fantastico, perché potrò provare a migliorare ancora. Prima di questa stagione non avevo mai giocato lontano dal Brasile perché nel mio paese avevo sempre ricevuto offerte importanti dai top team e ho accettato di andare via solo per una squadra di alto livello come è la Diatec Trentino. L’ho scelta fra tante proposte interessanti che avevo ricevuto in questa estate. Voglio sempre poter lottare per grandi obiettivi e qui so che lo potrò fare, anche perché avrò la fortuna di giocare con atleti del calibro di Giannelli, Lanza e Vettori che ho già affrontato spesso con la Nazionale. Rispetto al campionato brasiliano, la SuperLega Italiana è ancora più competitiva perché ci sono sei o sette squadre particolarmente forti, quindi ad ogni turno ci sarà davvero da lottare per vincere. Senza dimenticare poi il Kazan e tante altre formazioni europee che sfideremo in Champions League. Al di là degli aspetti strettamente agonistici, sono poi contento di poter vivere assieme a mia moglie questa esperienza; l’Italia è un paese bellissimo che cercherò di visitare il più possibile quando il calendario ci concederà qualche opportunità».

«Eder Carbonera è un profilo decisamente differente rispetto a tutti gli altri giocatori che abbiamo messo sotto contratto durante questa estate – ha spiegato il General Manager Bruno Da Re - . Si tratta infatti di un elemento molto esperto, già arrivato al top, ma le sue caratteristiche tecniche ed umane sono sicuramente congeniali alla nostra nuova rosa. E’ un centrale di valore in attacco e a muro e possiede un servizio in salto decisamente efficace, qualità che metterà a disposizione della squadra assieme alla grande esperienza internazionale maturata in questi anni. La scelta di firmare un solo anno di contratto è una forma di rispetto nei suoi confronti perché questa sarà la prima stagione che vivrà lontano dal Brasile e vogliamo che si trovi bene in questa situazione e sia felice di restare eventualmente per più anni qui».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.

Inserire almeno 4 caratteri