A2 Maschile
sabato 7 ottobre 2017
VOLLEY
Per l'Avs Bolzano c'è la Brescia di Alberto Cisolla

Dopo l'esordio interno, al martedì sera, contro il Tuscania e dopo la trasferta in casa di Gioia del Colle, per il Mosca Bruno Bolzano è arrivato il momento della prima gara stagionale fra le mura amiche nella giornata di domenica (alle ore 18). Dall'altra parte della rete una formazione attrezzata come quella bresciana, di ottimo livello e con alcuni Under 23 interessanti.
Per questo incontro il tecnico marchigiano della formazione bolzanina dovrebbe poter contare su tutta la rosa visto il ritorno a disposizione anche del secondo libero Diego Villotti ed il miglioramento di Tiziano Bressan, ai box a Gioia del Colle per un problemino muscolare. Solamente all'ultimo, però, il tecnico altoatesino deciderà chi mandare in campo al centro in diagonale con Alessandro Paoli fra il recuperato Bressan (out a Gioia del Colle a causa di un fastidio muscolare ormai rientrato) ed il vice-capitano Nicolò Bleggi.
«Brescia è una squadra che punta sugli Under 23 con un trio di atleti esperti – commenta Andrea Burattini – perché Cisolla non lo scopriamo certo oggi, Bellei opposto ha sempre giocato in categorie di alto livello e Tiberti è un palleggiatore che conosce benissimo la serie A2. Ci sono poi ragazzi come Codarin ed Esposito al centro che vengono da esperienze importanti. Questa partita apre un trittico di gare impegnative per noi, dobbiamo pensare ad una partita alla volta, pensare che ognuna di queste gare è una finale per noi e pensare solo ad essere concentrate sulle nostre cose. Per prendere più punti possibili e per crescere sotto il punto di vista del gioco».

BRESCIA: UN MIX INTERESSANTE FRA GIOVANI ED ESPERTI


La formazione bresciana che arriverà domani al PalaResia è una squadra che rappresenta un riuscito mix fra gioventù ed esperienza. Oltre a tre atleti come Bellei opposto, Tiberti in palleggio e Cisolla schiacciatore, tutti e tre con lunghe esperienze in Superlega e da diverse stagioni ora in A2, l'organico lombardo è composto da ragazzi usciti da settori giovanili importanti. Un folto gruppo Under 23 come il centrale Lorenzo Codarin, uscito dalle giovanili di Trentino Volley o lo schiacciatore Riccardo Mazzon, frutto del vivaio di Treviso prima e Trento poi. Esposito, centrale classe 1995, è al terzo anno a Brescia dopo due stagioni di Club Italia da dove viene anche Pietro Margutti, schiacciatore ravennate classe 1998. Nell'organico a disposizione di coach Roberto Zambonardi c'è anche Fatijon Tasholli, schiacciatore che a Bolzano ci è nato per poi crescere in Val di Non nella Pallavolo Anaune con cui ha giocato in B2 ed in serie C.

I PROBABILI SESTETTI
Il tecnico Andrea Burattini deve così sciogliere solamente il nodo legato al secondo centrale fra Bressan e Bleggi, in diagonale ad Alessandro Paoli, mentre il resto del sestetto sarà quello consolidato con Quartarone in palleggio, Boswinkel opposto, Zappoli e Galabinov schiacciatori, Thei libero.Coach Zambonardi nella metà campo bresciana dovrebbe invece optare per un sestetto con Tiberti in regia, Bellei opposto, Cisolla e Mazzon schiacciatori, Esposito e Codarin centrali con Fusco libero.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,703 sec.

Inserire almeno 4 caratteri