SuperLega
mercoledì 6 dicembre 2017
VOLLEY
Renee Teppan felice di rendersi utile alla squadra

Ritorno a Trento nel primo pomeriggio di oggi per la Trentino Diatec. Portato a termine brillantemente il primo impegno della Pool E di 2018 CEV Champions League in terra belga – successo che ha confermato la tradizione favorevole contro le compagini fiamminghe e con i debutti stagionali nel massimo trofeo continentale - , la squadra è rientrata in città per restarvi però appena un paio di giorni.
Per Lanza e compagni non ci sarà infatti molto tempo per tirare il fiato; giovedì mattina si tornerà subito in palestra per svolgere la seduta di pesi che inaugurerà il mini periodo di preparazione legato ad una nuova trasferta, stavolta in Calabria sul campo della Tonno Callipo Vibo Valentia, che prenderà il via già sabato, poco prima dell’ora di pranzo. Al PalaValentia (si giocherà domenica 10 dicembre alle ore 18) i gialloblù arriveranno con alle spalle quattro vittorie consecutive e con la certezza di avere una pedina in più su cui contare nei momenti di difficoltà; nelle ultime due gare il pubblico trentino ha infatti scoperto le qualità di Renee Teppan. L’opposto estone, entrato in corso d’opera nel match con Modena e partito titolare in Belgio, ha dimostrato di poter essere un’alternativa credibile a Vettori a suon di attacchi vincenti e punti collezionati per il proprio tabellino: 12 con gli emiliani, addirittura 19 (best scorer assoluto) in casa del Noliko.
«Mi sono goduto ogni momento di queste ultime due partite perché lavoro ogni giorno in palestra per poter, prima o poi, avere l’occasione di giocare e rendermi utile – ha raccontato il ventiquattrenne martello di Tallin -. A Trento da questo punto di vista tutto è perfetto, perché gli atleti possono sono pensare ad allenarsi e a migliorare le proprie capacità, avendo alle spalle uno staff e una Società davvero di primissimo livello. Sono contento dell’esperienza che sto vivendo, conoscevo già la SuperLega ma devo dire che rispetto al passato il livello è cresciuto ancora. Con Modena domenica scorsa era importante vincere per offrire un segnale al nostro pubblico e dimostrare che stiamo dando e daremo tutto per rialzarci dopo il brutto avvio di torneo; personalmente però ritengo molto significativa anche la vittoria in Belgio, perché la Champions League è un torneo difficilissimo e ottenere l’intera posta in palio non è mai scontato. Ben figurare in Europa garantisce inoltre tanta visibilità in tutto il mondo; in Estonia, ad esempio, la pallavolo è molto popolare e da quando sono entrato a far parte di questa team spesso i media parlano di Trentino Volley».
«Provengo da un’esperienza ad Innsbruck, nel campionato austriaco, e devo dire che la differenza fra i due ambienti ed il livello tecnico è grandissima – ha proseguito Teppan - ; gli allenamenti e le partite sono tutte molto performanti e in Italia non potevo capitare in una piazza migliore. Sono contento di quello che ho fatto negli ultimi due match, ma sono anche consapevole che domenica a Vibo Valentia ci attenderà un altro impegno duro, sia per il valore dell’avversario, sia perché stiamo viaggiando tanto e abbiamo addosso poche energie. Riuscire a vincere anche in Calabria, magari raccogliendo tutti i tre punti in palio, sarebbe ottimo ma guai a darlo per scontato. Non possiamo permettercelo».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri