A2 Femminile
domenica 11 febbraio 2018
VOLLEY
Al Centro Pavesi il tie break sorride al Club Italia

Cede al tie break la Delta Informatica Trentino sul difficile campo del Centro Federale Pavesi contro un Club Italia Crai in grande spolvero. Non basta alle gialloblù una prestazione molto positiva di Dekany, autrice di venti punti personali con il 39% in attacco, ben supportata da capitan Fondriest. Tra le fila del Club Italia, oltre alla solita Pietrini (20 punti), ci hanno pensato Nwakalor, top scorer dell’incontro con 24 punti e la centrale Fahr (15 punti con 5 muri), a trascinare alla vittoria la truppa di Bellano.

La cronaca


Negro si affida a Moncada al palleggio, Kiosi opposto, Michieletto con la recuperata Dekany in posto-4, Fondriest e Moretto al centro della rete e Zardo libero. L’allenatore del Club Italia Bellano, orfano della schiacciatrice Enweonwu, risponde con Morello in regia, Nwakalor opposto, Omoruyi e Pietrini laterali, Fahr e Lubian al centro e De Bortoli libero.
L'inizio del match è all’insegna dell'equilibrio con nessuna delle due squadre che riesce a prendere il sopravvento (6-6). Il Club Italia con un turno al servizio di Lubian molto insidioso e con due errori in attacco di Michieletto e Kiosi prova a fuggire sul +3 (10-7). Una doppia fischiata a Morello ed un muro di Kiosi rimettono in carreggiata la Delta Informatica, che impatta nuovamente il risultato (14-14). È il muro il fondamentale che meglio funziona nella metà campo trentina ed è proprio un block vincente di Michieletto sulla centrale Lubian a regalare il vantaggio alle gialloblù (16-17). Pietrini sale in cattedra e prende il Club Italia per mano; una sua pipe vincente ed un attacco in rete di Kiosi rovesciano nuovamente il parziale (20-18). Negro indovina il cambio inserendo Fiesoli al servizio per Michieletto. La toscana mette in difficoltà la ricezione del Club Italia (23-23). Un attacco vincente di Dekany e un punto in palleggio di Kiosi chiudono la prima frazione di gioco in favore della Delta Informatica Trentino (24-26).
Parte bene il Club Italia nel secondo set e, grazie alla qualità del servizio di Morello, si porta subito sul +4 (4-0). La giovani ragazze allenate da Bellano non calano l’intensità e la potenza dei propri attacchi (12-6). La sveglia in casa Delta Informatica la suona la palleggiatrice Moncada: un suo ace e due attacchi out di Pietrini portano le trentine a tre lunghezze di distanza (14-11). Nwakalor non sbaglia più un attacco, forte anche della sua esplosività ed elevazione, e il Club Italia torna a prendere il largo (18-13) con Trento che fatica ad arginare con il muro le attaccanti di posto-4 di casa. Chiude il parziale un'invasione di Fondriest (25-19).
Negro inserisce al centro della rete la giovane Fucka per Moretto ma la voce grossa ad inizio frazione la fa per il Club Italia ancora l’opposta Nwakalor a suon di attacchi vincenti (7-2). L’intesa sull’asse Morello-Fahr funziona alla perfezione e la Delta Informatica fatica a trovare le giuste contromisure (16-11). Michieletto sale in cattedra in seconda linea con un turno al servizio molto efficace condito da difese e attacchi in pipe: la Delta Informatica impatta (16-16) e supera le proprie (17-19). Nel finale di set, però, nella metà campo trentina si spegne la luce: le gialloblù incassano un break di 8-3 complice qualche errore di troppo e gli ottimi attacchi del trio di palla alta Pietrini, Omoruyi e Nwakalor (25-22).
È nuovamente il Club Italia a partire forte in avvio di quarta frazione (3-0). Morello mura Michieletto e Negro inserisce Fiesoli per la schiacciatrice mancina di Trento (9-5). Fiesoli entra subito in partita e con un attacco vincente prima ed un ace subito dopo rimette in corsa la Delta Informatica (11-10). La centrale Fahr, classe 2001, con un muro su Dekany ed un ace su Fiesoli riporta il Club Italia sul +4 (16-12). Le trentine non si perdono d’animo nonostante le ripetute difese delle giovani atlete di mister Bellano e riescono a rosicchiare punti importanti fino ad arrivare al vantaggio con un ace di Carraro (subentrata per Kiosi) ed un muro di Moncada (22-23). Un attacco out di Omoruyi consegna la quarta frazione di gioco alla Delta Informatica e allunga il match al decisivo quinto set (25-27).
Il parziale che assegna la vittoria si apre all’insegna dell’equilibrio (5-5), ci pensa poi un break con Pietrini al servizio a regalare il +2 al Club Italia (7-5). Negro rafforza la ricezione ed inserisce Michieletto per Fiesoli ma poco dopo è un ace di Lubian su Dekany, sommato ad un muro di Fahr sulla stessa ungherese, a portare il Club Italia sul +4 (10-6). Chiude l’incontro un errore al servizio di Moro (15-9).

Le dichiarazioni


«È stata una partita molto combattuta. Il rammarico c'è per come è stata interpretata la parte finale del tie break - dichiara a fine gara l'allenatore della Delta Informatica Nicola Negro – Merito delle nostre avversarie che sono cresciute molto, ma la differenza l'ha fatta soprattutto la qualità dell'attacco. Il numero di errori è stato equo e la differenza più evidente risiede nei nostri problemi nel fondamentale dell'attacco. Positivo il fatto che più volte a set in corso abbiamo recuperato situazioni di svantaggio, peccato per la gestione del tie break».

Il tabellino


Club Italia Crai – Delta Informatica Trentino 3-2 (24-26, 25-19, 25-22, 25-27, 15-9)
Club Italia Crai: Morello 2, Nwakalor 24, Pietrini 17, Omoruyi 8, Lubian 11, Fahr 15, De Bortoli (L), Mangani 1, Malual, Turco ne, Tonello ne, Fucka T. ne, Bulovic ne. All. Bellano
Delta Informatica Trentino: Moncada 5, Kiosi 13, Dekany 20, Michieletto 10, Moretto 3, Fondriest 12, Zardo (L); Carraro 1, Fiesoli 3, Moro, Fucka R. 1, Antonucci ne. All. Negro
Arbitri: Guarneri e Cavicchi
Durata set: 29’, 24’, 28’, 32’, 15‘(totale: 2h08')
Note: Club Italia (muro 13, ace 2, errori azione 14, errori battuta 12) Delta Informatica (muro 8, ace 7, errori azione 13, errori battuta 16)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,465 sec.

Inserire almeno 4 caratteri