A2 Maschile
sabato 17 febbraio 2018
VOLLEY
Il Mosca Bruno lotta, ma Catania si porta via i tre punti

La Messaggerie Bacco Catania espugna in quattro parziali il PalaResia, superando un coriaceo Mosca Bruno Bolzano. Quattro set decisi da pochi scambi in un match che ha premiato la squadra capace di trovare il colpo risolutore nel momento giusto. Ai bolzanini resta un pizzico di amaro in bocca per aver sfiorato il tie-break e aver mancato punti importanti in ottica salvezza: il margine di vantaggio su Massa resta di 4 punti, mentre le prime due posizioni (quelle che darebbero l'accesso agli spareggi salvezza prima dei playout) ora distano cinque lunghezze. Per la squadra allenata da Andrea Burattini questa partita ha comunque riservato alcune note liete. In primis la gran bella prestazione di Alberto Baldazzi, entrato in campo al posto di un Giannotti ancora non fisicamente al meglio dopo l'infortunio alla caviglia della settimana scorsa e protagonista di una bella partita.
Alla fine best scorer in casa Mosca Bruno Bolzano è Yordan Galabinov, autore di 18 punti con il 55% in attacco, un muro e un ace, ottima prestazione anche di Alessandro Paoli, autore di 14 punti con un ottimo 100% in attacco, un ace e sei muri. Nel complesso la squadra siciliana si è affidata alla battuta per mettere pressione sugli altoatesini, trovando con Finoli, Bonacic e Tulone dei break point importanti.
Partita molto equilibrata in fondamentali quali attacco (49% di squadra per gli etnei, 45% per i bolzanini) ed in ricezione (26% di perfette per i padroni di casa, 33% per gli ospiti), mentre a muro il Mosca Bruno Bolzano è stato decisamente più efficace degli ospiti. Proprio il muro, con Paoli e Bressan, 10 block in due, è stato il fondamentale che è riuscito a spingere i padroni i casa in diverse circostanze.

La cronaca


In avvio coach Andrea Burattini opta per il sestetto atteso: Quartarone in palleggio, Giannotti opposto, Galabinov-Ristic schiacciatori, Bressan e Paoli centrali con Bruno libero. Nella metà campo siciliana scendono invece in campo Finoli in regia, De Santis opposto, Bonacic e Sideri schiacciatori, Pizzichini e Razzetto centrali con Spampinato libero.
Partenza a razzo per il Mosca Bruno Bolzano, avanti 3-0 con i muri di Giannotti e Paoli, Catania riesce ad agganciare la parità sul 5-5 grazie ad un ottimo Sideri. È ancora il muro a spingere Bolzano (10-8) con Ristic che ferma De Santis, poi Catania aggancia nuovamente la parità sull'11-11. L'ace di Bressan riporta il Mosca Bruno avanti di due lunghezze sul 16-14, ma il fondamentale principale in questo primo set è il muro per gli altoatesini: il block di Giannotti e Bressan vale il +3 sul 20-17. L'errore di Quartarone permette ai siciliani di rifarsi sotto (20-19), nel tirato finale Ristic trova il mani-out del 23-21, prima che Sideri attacchi out, regalando così ai bolzanini la prima palla set. La vittoria del parziale arriva sulla seconda palla set, quella che finisce in rete sulla battuta di Sideri.
Il turno in battuta di Sideri nel secondo set permette alla Messaggerie Bacco Catania di partire bene: 1-4. Ace di Bonacic e successivi due muri di Razzetto per il 4-10, il cambio-palla trentino va in panne in seguito agli ottimi turni in battuta degli ospiti (9-15). La seconda linea altoatesina soffre la buona vena del servizio catanese, dentro Baldazzi per Giannotti ed Ingrosso per Galabinov (13-20). Bella rimonta degli altoatesini sul 14-22, quando ormai il set sembrava ad un passo dal chiudersi: Baldazzi ed il prezioso turno in battuta di Alessandro Paoli dimezzano questo svantaggio portando il punteggio sul 18-22. Set riaperto e soprattutto Mosca Bruno Bolzano che lotta fino alla fine, riuscendo a far sudare non poco nel finale i catanesi, che si impongono per 20-25.
Si arriva così al terzo set dove si inizia subito nel segno dell'equilibrio (6-6). Giannotti però scalda il braccio ed in battuta trova un parziale importante (10-8), ma in questa fase è la battuta a fare la differenza. Appena Tulone trova un importante turno in battuta arriva il contro-break dei siciliani: 4-0 per gli ospiti che allungano sul 10-12. Paoli tiene gli altoatesini in scia (14-16), ma Finoli si inventa un paio di colpi che permettono ai canatesi di allungare sul 14-18. L'ace di Galabinov riporta sotto i padroni di casa (18-20), dentro Zappoli che torna in campo dopo diversi mesi di stop in seguito all'infortunio alla caviglia. Ma è ancora la battuta a spingere la Messaggerie Bacco, che vola sul 19-23 grazie al nuovo ace di Bonacic. È l'allungo decisivo, perché Catania va a chiudere con il muro di De Santis su Zappoli.
Nel quarto set Baldazzi è confermato come opposto titolare ed il Mosca Bruno Bolzano reagisce immediatamente: 8-5 con due punti preziosi proprio dell'opposto. Si torna in parità sul 9-9 dopo la pipe di Sideri, Burattini ferma il gioco, ma è sempre la parità che regna al PalaResia: 13-13. Il muro di Bressan su Bonacic (16-17) tiene in scia il Mosca Bruno Bolzano, un ottimo Baldazzi permette ai bolzanini di impattare sul 18-18 prima che la miccia si accenda per un combattuto finale di set (22-22). Bonacic mette a terra il mani-out del 23-24, il Mosca Bruno Bolzano non riesce a sfruttare la sua occasione ed ancora lo schiacciatore cileno di Catania chiude i giochi.

Le dichiarazioni


«Resta il rammarico per non essere arrivati al tie-break – ha commentato a fine partita Andrea Burattini, tecnico del Mosca Bruno Bolzano – perché è stata una partita equilibrata. Alla fine Catania ha sfruttato armi che ci aspettavamo, come la battuta, non per niente hanno tre giocatori ai vertici della classifica di A2 per rendimento del servizio. Aver giocato alla pari con un sestetto così è un segnale molto importante per noi, quello che ci dispiace è che ancora non siamo riusciti a trovare l'equilibrio che cerchiamo. Ma dovendo avere a che fare con problemi fisici, come quello di Giannotti alla caviglia, diventa difficile riuscire ad esprimersi nel modo migliore. Sono comunque contento del ritorno di Zappoli e della prestazione di Baldazzi. Ora dovremo sfruttare al massimo queste due settimane per preparare la partita di Massa, con la consapevolezza che loro avranno potenzialmente due partite più di noi per fare punti»

Il tabellino


MOSCA BRUNO BOLZANO – MESSAGGERIE BACCO CATANIA 1-3 (25-22, 20-25, 21-25, 23-25)
MOSCA BRUNO BOLZANO: Quartarone 1, Giannotti 6, Ristic 8, Galabinov 18, Bressan 8, Paoli 14, Bruno (L); Baldazzi 11, Zappoli, Ingrosso 2. Ne: Candeago, Spagnuolo, Bleggi. Allenatore: Andrea Burattini
MESSAGGERIE BACCO CATANIA: Finoli 4, De Santis 12, Sideri 18, Bonacic 22, Razzetto 7, Pizzichini 6, Spampinato (L); Zanette 1, Tulone 2. Ne: Torre, Prioco (L), Chillemi. Allenatore: Gianpietro Rigano
ARBITRI: Mesiano di Bologna e Giardini di Verona
DURATA SET: 24', 25', 25', 26'
NOTE: Mosca Bruno Bolzano: 4 ace, 15 muri, 15 errori in battuta, 9 errori in attacco, 45% in attacco, 51% di ricezione positiva con il 26% di perfette. Messaggerie Bacco Catania: 6 ace, 9 muri, 14 errori in battuta, 5 errori in attacco, 49% in attacco, 64% di ricezione positiva con il 33% di perfette.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Inserire almeno 4 caratteri