A2 Maschile
sabato 10 marzo 2018
VOLLEY
Mosca Bruno con le spalle al muro: vincere o retrocedere

Il Mosca Bruno Bolzano, in vista della penultima fatica nella pool C non può permettersi di fare calcoli. Domani, al PalaResia alle ore 18 contro la Materdominivolley.it Castellana Grotte la squadra di Andrea Burattini può solo vincere se vuole continuare ad inseguire l'obiettivo salvezza.
Quattro vittorie in cinque incontri finora disputati di questa pool C e primo posto nel raggruppamento con 20 punti, tre in più di Taviano: la Materdominivolley.it Castellana Grotte che si presenterà quest'oggi al via del match contro gli altoatesini è una squadra a cui mancano ancora pochissimi risultati positivi per garantirsi la possibilità di giocarsi la salvezza agli spareggi contro ultima o penultima della pool B. I pugliesi si presenteranno in via Resia come una squadra che non ha nulla da regalare, inseguendo un obiettivo molto importante. Solamente Taviano alla prima giornata ha avuto la meglio sui pugliesi, poi è arrivata una serie di quattro vittorie consecutive. Il sestetto allenato da Maurizio Castellano presenta un organico di tutto rispetto per la serie A2, con alcuni punti di forza come l'esperto centrale Stefano Patriarca, per diverse stagioni in A1, ed Alessio Fiore in posto-4, schiacciatore che conosce benissimo il campionato cadetto, così come l'opposto Cesare Gradi giunto a metà stagione a Castellana Grotte da Siena dopo le esperienza in categoria con i toscani e con Sora. Vincere per gli ospiti vorrà dire mantenere un divario di tre lunghezze, almeno, sulle inseguitrici Taviano e Catania.
Coach Andrea Burattini nelle fila altoatesine deve solo decidere chi mandare in campo al centro fra Bressan e Bleggi in diagonale ad Alessandro Paoli, mentre Quartarone in palleggio con Giannotti opposto, Galabinov e Ristic schiacciatori con Bruno libero dovrebbero comporre il resto del sestetto.
Dall'altra parte della rete, invece, coach Maurizio Castellano dovrebbe mandare in campo Marsili in palleggio, Gradi opposto, Fiore e Lavia schiacciatori, Gargiulo e Patriarca centrali con Battista libero.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri