B2 Femminile
lunedì 26 marzo 2018
VOLLEY
Il derby di Varone al Lagaris, ko pesante per l'Alta Valsugana
di Paolo Trentini

Il Lagaris si aggiudica il primo matchball del campionato, l'Alta Valsugana dice (quasi) addio alla Serie B2. Come preannunciato l'ottava giornata di campionato se non ha emesso verdetti quantomeno ha dato delle indicazioni importantissime. La prima è che il Lagaris ha in mano il campionato. Con la vittoria nel derby in casa del C9 Arco Riva le volanesi volano a 51 punti contro i 44 delle "cugine" gardesane. Ora si può stare qua a discutere per diversi giorni su come il campionato non si può mai dire concluso, su come le cose si decidono sempre dopo che l'ultimo pallone è stato messo a terra e che tutto può ancora succedere ma è innegabile che a 5 partite dalla fine sette punti da recuperare a una squadra che ha perso soltanto 4 incontri sono tantissimi in ogni caso. Il campionato è inevitabilmente segnato e a questo punto solo il Lagaris può perderlo. Oppure stravincerlo. Se sabato 7 aprile De Stefano e compagne sconfiggeranno in casa l'Almenno allora avranno la certezza quasi matematica di concludere al primo o, più difficilmente al secondo posto.

Il Lagaris esulta a fine partita: un passo deciso verso la conquista del campionato
Il Lagaris esulta a fine partita: un passo deciso verso la conquista del campionato

La seconda è che il C9 Arco Riva ancora non ha compromesso nulla. Se il primo posto appare lontano, la qualificazione ai play off è molto più probabile anche se tutt'altro che definita. Le lunghezze dalla coppia Montecchio - Porto Mantovano in quarta posizione sono sei, molto meno rassicuranti di quanto si possa pensare, ma anche in questo caos il sestetto di Di Nardo, avrà una grossa carta da giocarsi nella prossima giornata. Se dovesse sconfiggere San Vitale in trasferta a quel punto il C9 avrà 9 punti sulle vicentine a 4 giornate dalla fine, un bottino che si può anche pensare di amministrare. Pur in ottima forma appare difficile una rimonta del Porto Mantovano.
La terza indicazione, purtroppo, riguarda l'Alta Valsugana che è (quasi) condannata alla retrocessione. La sconfitta casalinga con il Costa Volpino ha lasciato le valsuganotte a 18 punti contro i 30 di Cerea e Tecnovap Verona, rispettivamente al quart'ultimo e quint'ultimo posto. Per assicurarsi la salvezza diretta servirebbe che entrambe le squadre perdessero (senza fare punti) tutte le 5 partite da qua alla fine e allo stesso tempo l'Alta dovrebbe vincerle tutte, mentre basterebbe superarne "solo" una delle due per sperare nel ripescaggio. Tutto molto poco probabile, vista la squadra osservata sinora.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri