B1 Femminile
domenica 8 aprile 2018
VOLLEY
L’Argentario fa suo anche il derby di ritorno, Ata superata 3-0

Walliance ATA piegata con un netto 3-0

Andato in scena in un clima meno "rovente" rispetto all’andata, il derby tra Argentario VolLei e Walliance ATA è finito nuo vamente nelle mani delle ragazze di Maurizio Moretti. Con il punteggio di 3-0 (25-17, 26-24, 25-21), Bonafini e compagne piegano le ragazze di Mongera, che a loro volta hanno disputato una partita con più ombre che luci. Brave quindi a massimizzare la prestazione negativa delle avversarie, le “argentelle” hanno anche saputo mantenere la calma e la concentrazione nei due momenti chiave della partita: il finale del secondo set, conclusosi ai vantaggi, e la fase centrale del terzo e conclusivo periodo.L’Argentario con questa netta vittoria sale così a quota 41 punti, raccogliendo il quindicesimo successo in ventidue match.

La cronaca


Per il derby al PalaBocchi Maurizio Moretti sceglie il sestetto tipo con Bonafini in regia, Visintini opposto, Giorgia Mazzon e Pucnik in banda, Alessia Mazzon e Bar bazeni al centro, Dorigatti libero.Dall’altro lato del campo mister Mongera risponde con Bogatec e Tasholli centrali, Bottura e Paoloni ai lati, Bortoli al palleggio, Pedrotti opposto ed Eccel libero.
Gli scambi iniziali sono di assaggio ed è l’equilibrio il vero padrone del campo (8-8). La svolta, però, è dietro l’angolo, perché gli attacchi vincenti, in particolar modo di Pucnik e Visintini, permettono all’Argentario di mettere il piede avanti (16-11). La Walliance ATA prova a reagire, ma Bonafini e compagne gestiscono il vantaggio e non si fanno rimontare (22-16). A chiudere ci pensa l’attacco vincente di Giorgia Mazzon, che sigla il 25-17.
Come era iniziata la frazione precedente, ovvero nel segno dell’incertezza, così si apre anche la seconda (7-7). Nuovamente l’Argentario spinge sull’acceleratore nella fase centrale e si porta ad un rassicurante più sei (15-9). Mongera nel frattempo cambia il palleggio e gioca la carta Ferrari, che rileva Bortoli. La Walliance Ata reagisce e trova un insperato recupero, finalizzato dalla fast di Tasholli, che riporta il punteggio in parità (22-22). Il finale è incandescente e si prolunga ai vantaggi. Dopo l’errore al servizio di Ferrari, ci pensano Cardoni e Visintini, a chiudere i conti con un bel muro a due su un attacco ospite.
Il terzo e ultimo set è quello che dimostra la maturità, ormai acquisita, delle ragazze di Maurizio Moretti. L’avvio di periodo è ancora molto equilibrato (8-8). Questa volta però Pedrotti e compagne sono brave, dopo essere state sotto di tre punti, a recuperare lo svantaggio (16-16). Pucnik con una serie di attacchi vincenti trascina l’Argentario fino al rassicurante più cinque (23-18). Ed è proprio lei a prendersi anche la soddisfazione della gioia finale con un bel muro sull’attacco di Bottura, che segna il definitivo 25-21.
Il tabellino finale mostra quanto l'Argentario sia stato superiore in tutti i fondamentali. In battuta (5 punti contro 3), in ricezione (70% contro 63%), in attacco (45% contro 31%) e a muro (8 punti contro 4).
La top scorer della serata è stata Giulia Visintini con 14 punti. A seguire Alessia Mazzon con 13 punti. Sponda ATA, l'unica ad andare in doppia cifra è stata Teresa Paoloni con 12 punti.

Le dichiarazioni


Difficile pronosticare una vittoria così netta. L’Argentario VolLei è stato bravo a sfruttare la giornata no delle avversarie, ma non solo. Ha dimostrato di essere una squadra matura, nonostante la giovane età delle giocatrici in rosa. «È sempre difficile – spiega Maurizio Moretti – capire dove finiscono i demeriti delle avversarie e dove iniziano i meriti propri. Noi abbiamo giocato una buona partita, rimanendo concentrati dall’inizio alla fine. Sono molto contento della maturità dimostrata oggi».
Ora mancano le ultime partite della stagione, quelle nelle quali proprio la concentrazione fa la differenza. «Mancano – prosegue l’allenatore – quattro partite, ma l’obiettivo rimane quello di fare bene in tutte, al di là della classifica e dei punti. È un gruppo mentalmente forte e nel derby di oggi lo ha dimostrato».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri