A2 Femminile
mercoledì 18 aprile 2018
VOLLEY
La Delta supera Chieri al tie break e allunga la serie

Termina con l’urlo di gioia dei 450 spettatori del Sanbàpolis gara -2 dei quarti di finale playoff tra Delta Informatica Trentino e Fenera Chieri. Dopo due set al limite della perfezione la Delta Informatica Trentino ha subito la prevedibile reazione delle piemontesi che ha portato le squadre al decisivo tie break. Nel quinto set le trentine si sono ritrovate, allungando così la serie alla decisiva gara -3, in programma domenica al PalaFenera. Non bastano tra le file di Chieri i 28 punti della solita Angelina.

La cronaca


Sia Negro che Secchi si affidano allo stesso sestetto della partita precedente. Delta Informatica in campo con Moncada al palleggio, Kiosi opposto, Dekany e Fiesoli in posto-4, Fondriest e Moretto al centro della rete e Zardo libero. Luca Secchi parte con De Lellis in regia, Manfredini opposto, Angelina e Perinelli laterali, Middleborn e Akrari al centro e Bresciani libero.
Dopo un inizio combattuto ed equilibrato la Delta Informatica inserisce subito la freccia mettendo tra sè e le avversarie tre punti (7-3). Moncada in cabina di regia illumina ma è grazie al fondamentale della difesa che la Delta Informatica riesce a fare la differenza (13-8). Il Sanbàpolis alza i decibel come non mai in questa stagione soprattutto quando al servizio Fiesoli realizza un break di tre lunghezze (22-13). Un ace di Kiosi manda in archivio la prima frazione di gioco (25-15).
Chieri inizia con piglio diverso il secondo set. La formazione ospite trova in Manfredini ottime risposte portandosi sul +4 (4-8). Due muri consecutivi di Fondriest prima e Moncada poi risvegliano il Sanbàpolis e la Delta Informatica (7-8). Angelina inizia a fare la voce grossa in attacco a discapito di una correlazione muro-difesa trentina non ottimale (11-17). Non conosce la parola arrendersi la Delta Informatica Trentino e, spinta dal pubblico, non solo recupera lo svantaggio (21-21) ma riesce nell’impresa di chiudere la seconda frazione di gioco con un ace di Moncada (25-21) mandando il Sanbàpolis in visibilio.
Trento non cala l’intensità e prosegue come aveva concluso il set precedente, a suon di difese e contrattacchi (8-3). Fiesoli continua lo show personale a muro e in attacco costringendo Secchi a fermare il gioco chiamando time out (13-7). Chieri prova a giocarsi la carta Mezzi al posto di Perinelli ed è proprio la schiacciatrice trentina a dare una scossa alle proprie compagne (16-19). Akrari ed Angelina tornano sui loro livelli ed è proprio una pipe di quest’ultima a mettere la parola fine al set (20-25).
Secchi conferma Mezzi e con la schiacciatrice giudicariese in campo Chieri è tutta un’altra squadra. Le piemontesi ritrovano fiducia e, soprattutto con il servizio, riescono a mettere in difficoltà la Delta Informatica (7-12). Negro prova a rinforzare il fondamentale della ricezione inserendo Michieletto ma Chieri non sbaglia più nulla (15-23). Fiesoli prova a suonare la sveglia ma il punto di Manfredini spegne le speranza di rimonta e porta la sfida al decisivo quinto set (18-25).
L’inizio del tie break è molto equilibrato, frutto anche dell’alta posta in palio. Chieri sbaglia quattro battute di fila ed ancora una volta è Fiesoli a prendere per mano la squadra realizzando il primo break del set con un pallonetto (8-6). Moro, inserita per il servizio, svolge al meglio il suo lavoro con due battute molto insidiose su Bresciani che portano la Delta Informatica sul +3 (13-9). Il finale che non ti aspetti: alla Delta Informatica tornano in mente i fantasmi del quarto set di gara -1 perché Angelina al servizio riporta il risultato in parità (13-13). Kiosi con un attacco vincente e il successivo errore dell’opposta piemontese Manfredini mettono però la parola fine all’incontro (15-13).

Le dichiarazioni


«Due set e mezzo perfetti dove abbiamo espresso un gioco ed una pallavolo di assoluto livello dopo di che, purtroppo, ci siamo bloccati nella stessa rotazione che a Chieri ci aveva creato problemi - commenta il tecnico della Delta Informatica Trentino Nicola Negro - Va certo dato merito a Chieri per le ottime cose mostrate soprattutto nei momenti caldi di terzo e quarto parziale. Volevamo fortemente gara-3. Adesso bisogna ricaricare le batterie in vista di una sfida in cui serviranno, oltre a tecnica e tattica, anche e soprattutto cuore e carattere».

Il tabellino


Delta Informatica Trentino – Fenera Chieri 3-2 (25-15; 25-21; 20-25; 18-25; 15-13)
Delta Informatica Trentino: Moncada 3, Kiosi 24, Dekany 10, Fiesoli 16, Moretto G. 7, Fondriest 8, Zardo (L); Moro 0, Michieletto 0, Carraro ne , Antonucci ne, Fucka ne. All. Negro
Fenera Chieri: De Lellis 3, Manfredini 19, Angelina 28, Perinelli 3, Middleborn 4, Akrari 13, Bresciani (L), Sandrone 0, Mezzi 5, Lualdi 7, Sandrone 0, Colombano ne, Salvi ne. All. Secchi
Arbitri: Giovanni Giorgianni e Marco Laghi
Durata set: 22’, 27’, 29’, 28’, 18’ (tot. 2h04’)
Note: Spettatori 450 circa. Delta Informatica (muro 8, ace 4, errori azione 6, errori battuta 8), Chieri (muro 13, ace 4, errori azione 13, errori battuta 17). Mvp: Moncada

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri