Giovanile
sabato 19 maggio 2018
VOLLEY
A Catania la Diatecx U14 conquista la finale per il 3° posto

L’ultima giornata delle Finali Nazionali Under 14, in programma domani a Catania, riserverà un appuntamento particolarmente prestigioso alla Diatecx Trentino. Domenica 20 maggio, a partire dalle ore 9, la squadra allenata da Matteo Zingaro disputerà infatti il match che assegna la medaglia di bronzo contro Segrate.
I gialloblù si sono guadagnati l’occasione di chiudere la manifestazione tricolore sul podio (e quindi di provare ad eguagliare il miglior risultato di sempre nella storia di Trentino Volley in questa categoria, ottenuto nella stagione 2009/10 a Caserta) grazie alla convincente affermazione di stamattina su Castellana Grotte nei quarti di finale. Meno soddisfacente, invece, la semifinale contro una delle principali favorite come Ravenna, che alle porte della finalissima ha imposto il ko ai trentini con uno 0-3 più combattuto di quanto dica il punteggio finale. Le sette partite già disputate in poco più di quattro giorni si sono fatte inevitabilmente sentire nelle gambe di Coser e compagni, che però hanno ugualmente venduto carissima la propria pelle, dimostrando di non essere arrivati a caso così in alto, nonostante abbiano dovuto affrontare anche la fase di qualificazione nelle giornate di martedì e mercoledì.
«Complimenti a Ravenna che, per come ha giocato la semifinale, ha meritato di andare avanti e di disputare domenica la gara che assegna lo Scudetto di categoria. Abbiamo dato tutto, ma non è bastato – ha spiegato l’allenatore Matteo Zingaro - ; forse avremmo potuto provare a giocare in maniera differente la seconda gara odierna, ma il numero di partite già nelle gambe si è fatto inevitabilmente sentire. Rispetto all’inizio della competizione abbiamo alzato il nostro livello di gioco e la dimostrazione è arrivata anche nella giornata di oggi ed in particolar modo nella vittoria del quarto di finale contro Castellana Grotte, in cui abbiamo fornito una prestazione davvero convincente. Cercheremo di raccogliere le energie per provare a portare a casa la medaglia di bronzo».

I tabellini


Quarti di finale: Diatecx Trentino - Matervolley Castellana Grotte 3-0 (25-17, 25-18, 25-19)
DIATECX TRENTINO: Coser 15, Verones 2, Calvetti 19, Bernardis 6, Sturnega, Fruet, Ravanelli 7, Rossini, Ballista, Miah, Gislimberti 6, Pino. All. Matteo Zingaro.
MATERVOLLEY CASTELLANA GROTTE: Cosi, Decataldo, Deligio, Fanizza, Guadagnini F., Guadagnini S., Iaia, Liuzzi, Lorusso, Martina, Nuccio. All. Vincenzo Fanizza.
ARBITRI: Scapinello di Carbonera e Lo Presti di Catania.
DURATA SET: 22’, 23’, 22’; tot. 1h e 7’.
NOTE: Diatecx Trentino: 6 muri, 13 ace, 8 errori in battuta, 12 errori azione.

Semifinale: Diatecx Trentino - Bunge Romagna Ravenna 0-3 (18-25, 20-25, 28-30)
DIATECX TRENTINO: Coser 12, Verones 1, Calvetti 10, Bernardis 9, Sturnega, Fruet 1, Ravanelli 9, Rossini, Ballista 2, Miah, Gislimberti 2, Pino. All. Matteo Zingaro.
BUNGE RAVENNA: Armellini, Bovolenta, Calisesi, Falzaresi, Frascio, Mancini, Minniti, Nori, Orioli, Pascucci, Tommasini, Tuccelli. All. Valerio Minguzzi.
ARBITRI: Martorino di Siracusa e Fazio di Agrigento
DURATA SET: 19’, 26’, 30’; tot. 1h e 15’.
NOTE: Diatecx Trentino: 11 muri, 14 ace, 7 errori in battuta, 13 errori azione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Inserire almeno 4 caratteri