SuperLega
mercoledì 28 novembre 2018
VOLLEY
Mondiale, la Trentino Diatecx batte il Sada e vola in semifinale

Prosegue nel segno delle vittorie il Mondiale per Club 2018 della Trentino Diatecx. Dopo l’affermazione in tre set sugli iraniani dell’Aradakan, stasera alla Hala Podpromie di Rzeszow la formazione di Angelo Lorenzetti ha concesso il bis, superando i brasiliani del Sada Cruzeiro per 3-1 con una splendida reazione d’orgoglio.
Il risultato consente ai gialloblù di centrare la qualificazione alle semifinali del torneo di sabato con un turno d’anticipo, tornando a due anni di distanza dall’ultima volta fra le prime quattro squadre del Mondo. Nella sfida tra le due società che hanno scritto il maggior numero di volte il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione, a far pendere l’ago della bilancia verso il fronte trentino è stato sicuramente il rocambolesco finale di secondo set. Sotto 0-1 dopo aver perso malamente il parziale d’apertura, la formazione gialloblù ha invertito la tendenza nel suo momento più difficile, come già accaduto a Padova. Su 22-24 per il Sada nel secondo set, la squadra di Lorenzetti ha annullato quattro palle set, prima di sfruttare l’unica a sua disposizione con il neoentrato Nelli (alla fine autore di una prestazione convincente, pur se poco premiata dai numeri: 7 punti col 40% in attacco). Pareggiati i conti, la Trentino Diatecx ha cambiato marcia, iniziando una partita differente, in cui ci sono stati ancora momenti di sofferenza perché gli avversari hanno continuato a giocare una buona pallavolo, ma in cui un po’ alla volta sono venuti a galla ancora una volta il temperamento e la maggior qualità trentina fra servizio ed attacco. Aaron Russell, autore di 24 punti col 59% a rete, Lisinac (10 col 69%) ed un redivivo Kovacevic (finito in panchina fra primo e secondo set) hanno condotto la squadra verso la vittoria, ottimamente serviti da un Giannelli bravo a restare lucido anche quando le cose venivano meno facilmente. Contro il Resovia giovedì sera la possibilità di chiudere imbattuti e al primo posto il girone B.

La cronaca


La Trentino Diatecx affronta il secondo impegno del suo Mondiale per Club 2018, confermando lo schieramento titolare: Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell schiacciatori, Lisinac e Candellaro al centro e Grebennikov libero. Lo starting six del Sada Cruzeiro si basa su Fernando al palleggio, Evandro opposto, Sander e Rodriguinho in posto 4, Isac e Le Roux centrali, Serginho libero. L’impatto migliore sul match lo hanno i brasiliani, che con Evandro Guerra (1-3) e poi Sander (5-8 e 9-12) riescono ad essere più sciolti in attacco. Trento prova a replicare con Russell (9-10), ma ci pensa Fernando con un ace e lo stesso opposto con due muri consecutivi su Kovacevic ad allargare il divario (9-15). Lorenzetti spende due time out nel giro di pochi minuti, ma non ottiene la reazione desiderata, visto che anche nel finale di set il Sada continua ad imperversare (15-20), passando con regolarità grazie anche all’apporto offerto dal muro e da Rodriguinho. Il parziale si chiude già sul 17-25, col solo Russell che prova a replicare agli avversari.
La musica non cambia in avvio di secondo set; il muro ed il servizio dei sudamericani continuano a fare male alla Trentino Diatecx, che si rifugia in un time out già sul 4-7. Alla ripresa la Trentino Diatecx continua a faticare in fase di cambiopalla e di break point, tant’è vero che il Sada scappa sino al +4 (10-14), prima che Vettori e Kovacevic firmino la reazione che riporta in partita i gialloblù (17-18). Lo stesso Uros in seguito non punge in attacco e a muro Isac di scatena su di lui (18-21). Nel momento più difficile della sua partita, la Trentino Diatecx risorge: Lorenzetti inserisce Nelli e Van Garderen per Vettori e Kovacevic: i gialloblù riprendono quota sino al 22-24, annullano quattro palle set e poi alla prima occasione (27-26) chiudono il discorso con un ace di Nelli, che fa rapidamente seguito ad un break point di Russell.
Scampato il pericolo, Trento riparte di slancio nel terzo periodo, fuggendo con Lisinac e Russell prima sul 7-4 e poi anche sul 15-12, dopo che il Sada con fatica era risalito con Evandro Guerra sino al 12-11. Mendez cambia diversi effettivi e risale la china sino al 18-17; la ripartenza dei gialloblù è guidata da un redivivo Kovacevic (di nuovo in campo per Van Garderen) e da un Russell che non sbaglia più nulla e consente di creare un nuovo break (23-20), che assieme ai suoi compagni viene difeso (con fatica) sino al 25-23.
Nel quarto set la squadra di Lorenzetti si porta subito avanti (6-4 e 10-8) con Nelli e Russell nel tentativo di provare a chiudere il discorso in quattro set. Il Sada non si scompone e riagguanta la parità già sul 15-15. Da lì in poi avanti a suon di cambiopalla (18-18 e 20-20), con Nelli che al servizio cerca la nuova fuga (22-20), subito ribaltata dalle battute di Sander (22-23). Servono un ace di Giannelli e un muro di Lisinac su Evandro Guerra per scrivere la parola fine sul match per 3-1 col 27-25, dopo che i brasiliani avevano avuto anche due palle per andare al tie break.

Le dichiarazioni


«Sarebbe stato un peccato non giocare al massimo delle possibilità, come accaduto nel primo set e mezzo, questa partita – ha dichiarato l’allenatore della Trentino Diatecx Angelo Lorenzetti al termine della partita – . Anche stasera abbiamo iniziato male il match: dobbiamo riuscire a risolvere questo problema che a gioco lungo può penalizzarci; fortunatamente poi ci siamo ripresi benissimo e tutto ciò va ascritto come un merito specifico dei giocatori, che hanno trovato il modo per portare a casa il risultato. Siamo venuti in Polonia anche per crescere e, al di là del risultato finale che otterremo, per noi sarà importante tornare a casa avendo fatto un passo avanti nel nostro percorso».

Il tabellino


Sada Cruzeiro - Trentino Diatecx 1-3 (25-17, 26-28, 23-25, 25-27)
SADA CRUZEIRO: Rodriguinho 8, Le Roux 5, Fernando, Sander 18, Isac 9, Evandro Guerra 25, Serginho (L); Luan 2, Leonardo, Filipe, Sandro, Eder Levi. N.e. Robert e Bauer. All. Marcelo Mendez.
TRENTINO DIATECX: Vettori 4, Russell 24, Candellaro 5, Giannelli 5, Kovacevic 11, Lisinac 10, Grebennikov (L); Van Garderen 3, Nelli, Codarin. N.e. Cavuto, Daldello, De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Maroszek (Polonia) e Cespedes Lassi (Repubblica Dominicana)
DURATA SET: 21’, 32’, 30’, 32’; tot. 1h e 55’.
NOTE: 1.300 spettatori. Sada Cruzeiro: 14 muri, 9 ace, 20 errori in battuta, 5 errori azione, 45% in attacco, 53% (25%) in ricezione. Trentino Diatecx: 4 muri, 8 ace, 20 errori in battuta, 10 errori azione, 46% in attacco, 46% (28%) in ricezione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,875 sec.

Inserire almeno 4 caratteri