B2 Femminile
lunedì 11 marzo 2019
VOLLEY
Il Valsugana vince e spera, per il C9 Arco Riva si fa durissima
di Paolo Trentini

Lo scontro fratricida di Pergine della 19a giornata emette un verdetto che è quasi una sentenza: il C9 Arco Riva ha poche speranze di salvarsi. Il 3 a 0 di sabato scorso con cui l'alta Valsugana ha steso Corradini e compagne pesa come un macigno nell'economia del campionato perché se prima non poteva più sbagliare ora anche una serie di vittorie nelle prossime partite potrebbe non bastare. A sette giornate dal termine serve un miracolo o qualcosa del genere per permettere alle gardesane di giocare in Serie B2 anche il prossimo anno. Le lunghezze dalla decima posizione sono lievitate a 10 e rimontare 10 punti a chi sta davanti con 7 partite ancora da giocare è azione dal coefficiente di difficoltà altissimo, anche se la situazione di classifica e il calendario potrebbe dare una mano al C9. Ma pensare che la compagine lacustre vinca o faccia punti in tutte le prossime sette partite dopo aver perso tutte le ultime 7 rende la cosa poco probabile, ancora meno se si pensa che tra le avversarie da affrontare ci sono il Noventa capolista e il Porto Mantovano coinvolto nella lotta per i playoff oltre al “derby” in casa del Lagaris ancora in cerca dei punti necessari per la salvezza matematica.
Se il C9 piange non può sorridere nemmeno l'Alta Valsugana, il cui successo deve essere seguito da altre prove positive pena la retrocessione. Il morale è più alto dopo le ultime uscite, ma la strada è ancora lunga e la salvezza è un affare molto complicato. Se vorrà salvarsi la formazione perginese non dovrà più sbagliare gli scontri diretti, ma a rendere le cose più difficili c'è il fatot che il sestetto di Cestari giocherà tutte le partite chiave in trasferta a partire da quella di sabato contro lo Spakka, poi arriveranno nell'ordine Torri di Quartesolo, Gussago e Lagaris. A proposito delle roveretane anche per Depaoli e compagne non è stato un sabato felice. Il passo falso senza punti casalingo contro il Neruda non permette di allungare sulla zona calda distante sempre sei punti per la sconfitta del Torri di Quartesolo. Il finale di stagione sarà caldissimo anche per il Lagaris che in un mese affronterà tutte le squadre che stanno dietro.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,719 sec.

Inserire almeno 4 caratteri