A2 Femminile
venerdì 12 aprile 2019
VOLLEY
La seconda fase della Delta si chiude sul campo di Mondovì

Una trasferta molto impegnativa, ma che potrebbe regalare alla Delta Informatica Trentino un risultato storico per la pallavolo regionale. La sfida in programma domenica pomeriggio (ore 17) al PalaManera di Mondovì chiuderà la pool promozione di serie A2 femminile decretando il primo atteso verdetto, ovvero il nome della formazione promossa direttamente in A1. Favori del pronostico, chiaramente, che pendono dalla parte di Perugia, un punto avanti rispetto a Trento ed impegnata domenica ad Orvieto. Le gialloblù, però, proveranno giustamente a giocarsi tutte le carte a propria disposizione, pur con la consapevolezza che un successo in quel di Mondovì potrebbe non essere sufficiente per scavalcare il sestetto umbro. In terra piemontese le ragazze di Negro andranno a caccia di quello che sarebbe il nono risultato utile consecutivo di una pool promozione fin qui quasi impeccabile, in cui la Delta Informatica ha risalito la graduatoria dal sesto al secondo posto, blindato domenica scorsa con la vittoria di Orvieto. Una seconda piazza che, se confermata, permetterà a Fondriest e compagne di affrontare i playoff entrando in gioco a partire dalle semifinali, saltando dunque il primo turno.

QUI DELTA INFORMATICA TRENTINO
Settimana senza particolari intoppi in casa trentina. Dopo la trasferta di Orvieto la squadra ha ripreso a lavorare in palestra in vista dell'atteso match con Mondovì, formazione già affrontata due volte in questa stagione, nel match d'andata e in precedenza nella gara secca valida per i quarti di finale di Coppa Italia di A2, vinta al PalaManera dalle piemontesi. «Mondovì è una squadra in salute, come testimonia l'ottima prestazione offerta domenica scorsa a Perugia – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – Il successo dell'andata non deve trarci in inganno, perché quel giorno affrontammo una squadra senza il proprio libero titolare Agostino e scesa in campo con un assetto differente da quello che potrà proporre in questa circostanza. Sarà una gara molto complicata, siamo consapevoli che la possibilità di scavalcare Perugia non dipenderà esclusivamente da noi e dal risultato che maturerà a Mondovì ma nonostante le chance siano ridotte noi non ci tireremo indietro e ci giocheremo tutte le carte a nostre disposizione per completare il nostro eccezionale percorso compiuto finora».

QUI LPM BAM MONDOVÌ
La storia della società cuneese inizia circa trent'anni fa nell'ambito del circolo Acli Unione Sportiva Altipiano. Nel 2004 assume la denominazione attuale di LPM Pallavolo Mondovì. Nel maggio del 2008 le piemontesi sbarcano in un campionato nazionale, battendo Biella ai playoff e centrando il pass per la B2. Nel 2012/2013 la promozione in B1, nel giugno del 2016 Mondovì sconfigge Lodi in gara-2 della finalissima dei playoff e sale in A2. La prima apparizione nella seconda serie nazionale si è rivelata poco fortunata e la stagione si è chiusa con la retrocessione: in estate, però, la società ha presentato domanda di ripescaggio, accolta dalla Lega. Lo scorso anno, con l'arrivo in panchina di Delmati e l'allestimento di un organico estremamente competitivo, la squadra è stata protagonista di un'annata eccellente con il terzo posto in regular season e l'eliminazione nei quarti di finale del tabellone playoff subita per mano di Orvieto. In estate tanti gli arrivi di spicco, su tutti quello dell'opposto Elisa Zanette (da Marignano) e della laterale iberica Schlegel (da Collegno).

CURIOSITÀ
Quello in programma domenica sarà il settimo incrocio ufficiale tra Trento e Mondovì, affrontatesi nelle quattro gare di regular season di serie A2 tra il 2016 e il 2018, nel recente match di Coppa Italia valido per i quarti di finale e nella sfida d'andata dell'attuale pool promozione. Il bilancio dei precedenti è in assoluta parità con tre successi per parte. In parità, con una vittoria a testa, il bilancio della stagione in corso: successo per la Lpm nella gara secca dei quarti di finale di Coppa Italia di A2 e rivincita trentina nel match d'andata della pool promozione. Saranno tre le ex dell'incontro: Roberta Carraro, palleggiatrice della Delta Informatica, Beatrice Valpiani, regista di Mondovì, a Trento tra il 2009 e il 2011 e Sofia Rebora, centrale della Lpm, in gialloblù nel 2016/2017.

I PROBABILI SESTETTI
Negro, orfano della sola Baldi, si affiderà al sestetto visto all'opera di recente, con Moncada al palleggio, Giorgia Mazzon opposto (in staffetta con Mason), McClendon e Fiesoli laterali, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Delmati dovrebbe rispondere con Valpiani in regia, Zanette opposto, Biganzoli e Schlegel in posto-4, Rebora e Tonello al centro e Agostino libero.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,828 sec.

Inserire almeno 4 caratteri