A2 e A3 Maschile
sabato 4 gennaio 2020
VOLLEY
Inizia con un ko interno il girone di ritorno dell'UniTrento

Il girone di ritorno del campionato di Serie A3 Credem Banca 2019/20 dell’UniTrento Volley inizia con una battuta d’arresto casalinga. La formazione Under 21 di Trentino Volley questa sera alla palestra di Sanbapolis ha infatti dovuto cedere il passo alla Tinet Gori Wines Prata di Pordenone in quattro set nel dodicesimo turno di regular season, chiudendo una striscia di cinque vittorie consecutive che a Santo Stefano l’aveva portata anche in vetta alla classifica. Per restarci dovrà sperare in un passo falso di Porto Viro nel match che domenica sera vedrà impegnati i pari classifica veneti a Civitanova Marche.
L’incontro odierno ha visto i bianco bordeaux incapaci di imporre il proprio gioco sugli avversari come invece accaduto nelle ultime uscite; al contrario, i friulani hanno fatto la differenza con la battuta float e un attacco capace di passare troppo spesso attraverso il muro locale. Nonostante il ko, restano comunque alcune note positive, come la prestazione molto incoraggiante dell'opposto Sergio Poggio (17 punti e 60% in attacco per lui) e il buon apporto fornito da Alessandro Michieletto (17 punti anche per lui).

La cronaca


Le due importanti defezioni dell’opposto Magalini (problemi ad una mano) e del libero Zanlucchi (influenzato) costringono il tecnico Conci ad operare un cambio in posto 1 con il ritorno nello starting six di Poggio dopo qualche settimana trascorsa in panchina. Tre punti in rapida sequenza di Michieletto aprono l'incontro, che però rimane equilibrato perché Prata si riporta subito in parità (4-4) e successivamente mette il naso avanti (9-11), prendendo progressivamente sempre più margine (14-18). Trento non riesce più a rientrare e Prata chiude agevolmente il primo set sul 18-25.
Il turno in battuta di Pizzini nel secondo parziale frutta un ace e un po' di confusione nella ricezione di Prata, tanto che sul punteggio di 8-4 il tecnico ospite ricorre al suo primo time out della partita. Pochi scambi ed il gioco è di nuovo interrotto sul 16-9, dopo un errore in attacco friulano successivo ad un salvataggio miracoloso di Poggio. I bianco bordeaux sono padroni del gioco e pareggiano in scioltezza, sfruttando gli attacchi di Pol e Michieletto (25-16).
Il terzo parziale è equilibrato, ma le battute molto insidiose di Marinelli portano i friulani sul +4 (8-12). Il primo tempo di Coser riavvicina i trentini (11-14) ma Prata realizza un altro parziale di 5-0 che vale l'11-19 e che chiude virtualmente la frazione, terminata poi sul 15-25.
Partono ancora forte gli ospiti nel quarto set, portandosi sul 3-7. Il vantaggio raggiunge anche i cinque punti (10-15) prima della fiammata conclusa con l'ace di Pol che vale il 13-15 e che permette all'UniTrento di rientrare parzialmente in corsa. Un altro ace, questa volta di Galabinov, ricaccia indietro i trentini (14-18) che ancora una volta non trovano le forze per rientrare e devono chinare definitivamente la testa sul 18-25.

Le dichiarazioni


«Forse è stata una delle prestazioni meno convincenti della nostra intera stagione. – ha spiegato l’allenatore dell’UniTrento Volley Francesco Conci - Siamo stati un po' imprecisi in ricezione e abbiamo faticato troppo a muro, realizzando pochi punti diretti. Sapevamo di affrontare una squadra quotata che voleva vendicare la sconfitta dell'andata ma c'è mancata la convinzione che abbiamo avuto solo quando le cose ci venivano semplici, come è successo nel secondo set. Al contrario, nelle situazioni di difficoltà ci è sempre mancato quel qualcosa per andare a ricucire gli strappi. Quando avevamo l'opportunità di mettere pressione a Pordenone abbiamo commesso qualche errore di troppo che non avremmo dovuto commettere. Mi riferisco soprattutto al quarto parziale, nel quale abbiamo avuto la possibilità di riportarci a ridosso degli avversari ed invece ci siamo più volte complicati la vita».

Il tabellino


UniTrento - Tinet Gori Wines Prata di Pordenone 1-3 (18-25, 25-16, 15-25, 18-25)
UNITRENTO VOLLEY: Coser 5, Pizzini 2, Michieletto 17, Acuti 4, Poggio 17, Pol 7, Lambrini (L); Dietre, Simoni, Bonatesta 4, Mussari. N.e. Magalini, De Giorgio, Marino (L). All. Francesco Conci.
TINET GORI WINES PRATA DI PORDENONE: Galabinov 11, Miscione 10, Baldazzi 19, Marinelli 13, Rau 9, Alberini 1, Lelli (L); Calderan, Link 1, Vivan (L). N.e. Tolot, Tassan, Meneghel, Deltchev. All. Jacopo Cuttini.
ARBITRI: Sessolo di Conegliano (Treviso) e Guarneri di Messina.
DURATA SET: 25', 24', 25', 26'; tot: 1h 40'.
NOTE: UniTrento Volley: 6 muri, 4 ace, 10 errori in battuta, 12 errori azione, 41% in attacco, 69% (32%) in ricezione. Tinet Gori Wines Prata di Pordenone: 8 muri, 7 ace, 10 errori in battuta, 8 errori azione, 40% in attacco, 63% (33%) in ricezione

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Inserire almeno 4 caratteri