A2 e A3 Maschile
sabato 7 marzo 2020
VOLLEY
Ko casalingo al tie break per l'UniTrento contro Torino

Il ritorno in campo dopo la lunga pausa del campionato di Serie A3 Credem Banca 2019/20 non consegna la vittoria all’UniTrento Volley, che stasera nella giornata di ripresa del girone Bianco dopo tre settimane di stop, ha dovuto incassare una sconfitta (la settima del suo ritorno), cedendo al tie break contro il ViviBanca Torino nell’anticipo del ventesimo turno di regular season giocato a porte chiuse alla palestra di Sanbapolis.
Col punto guadagnato al termine di una partita ricca di capovolgimenti di fronte, i bianco bordeaux salgono a quota ventisette e tornano a muovere la classifica dopo tre turni, ma dovranno ancora guardare a quanto accade sugli altri campi e lottare nei prossimi turni per evitare i playout. Pizzini e compagni hanno così dovuto rimandare ulteriormente l’appuntamento con la vittoria casalinga che manca dallo scorso dicembre, cioè dal 3-1 contro Motta di Livenza che sarà il prossimo avversario, sabato 14 marzo. Il tutto nonostante una grande prestazione di Magalini, perfettamente recuperato e autore di ben 30 punti, imitato dal solito generosissimo Michieletto, che a lungo ha tenuto in piedi gli universitari con attacchi sempre imprevedibili, sette ace ed un totale di ventiquattro palloni vincenti.

La cronaca


Nella palestra di Sanbàpolis completamente vuota per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, coach Francesco Conci deve fare a meno del libero titolare Lambrini, fermato da una leggera distorsione al ginocchio sinistro e rimpiazzato da Zanlucchi. Confermati gli altri sei elementi a partire dalla diagonale Magalini – Pizzini, la coppia di centrali formata da Acuti e Coser e quella di laterali da Michieletto e Pol. È dei piemontesi il primo spunto del match (1-4), ma Magalini non ci sta e con due muri in sequenza preceduti da un attacco di Michieletto pareggia immediatamente il punteggio (7-7). Torino sfrutta molto bene il turno in battuta di Del Campo e con un parziale di 0-5 allunga nuovamente (12-16). L'UniTrento Volley si avvicina (20-21) ma sono ancora decisivi i servizi dello schiacciatore toscano per dare ai suoi il primo set vinto 21-25.
Due ace di Michieletto aprono il secondo parziale, uno di Pol e un altro ancora di Michieletto (saranno ben sei le battute vincenti nel singolo set) mandano avanti 10-6 gli universitari. La risposta di Torino non si fa attendere ed è affidata a Gerbino, che con i suoi attacchi garantisce il pareggio (10-10). Ci vogliono due schiacciate di Magalini per riportare avanti Trento (17-14) e altrettante di Acuti per tenere a distanza Torino (22-17) e pareggiare il punteggio sul 25-19.
Ancora Del Campo nel terzo set e ancora Torino avanti (1-7, 8-12 e 10-14), sfruttando l'ottimo momento nel fondamentale della battuta. Magalini prova a riportare l'UniTrento sotto (12-15) ma gli ospiti allungano ancora (12-18). La loro ottima difesa neutralizza quasi tutti gli attacchi dei locali e garantisce un tranquillo finale di parziale, che va in archivio sul 20-25.
Attacca finalmente con la giusta aggressività l'UniTrento Volley, che effettua il primo break del quarto periodo (4-1 e 10-5), sfruttando l'asse Magalini-Michieletto. Tre errori consecutivi tutti da posto 4 di Torino danno il massimo vantaggio agli universitari (14-7), che sono in completo controllo del set e si fanno sentire due volte con Coser a muro (20-10) per garantirsi l'accesso al quinto set che si concretizza sul 25-11 firmato da Bonatesta.
La difesa di Torino è ancora protagonista nel tie break e consente agli ospiti di andare al cambio campo sul 6-8. Trento è però viva e una volta in più la premiata ditta Magalini-Michieletto confeziona i break che valgono il pareggio a quota undici. L'illusione di tornare alla vittoria dura poco, perché Torino torna avanti due punti e fa sua la contesa sul 13-15 grazie al solito Gerbino.

Le dichiarazioni


«Non ci aspettavamo tre punti e una partita facile. – ha commentato al termine il tecnico Francesco Conci - La nostra non è stata una prestazione sufficiente; siamo stati troppo imprecisi e discontinui in tante situazioni, in particolare nella fase di muro-difesa. Dispiace, perché poteva essere l'occasione per tirarci fuori o allontanare un po' la zona calda, invece un punto non muta sostanzialmente per nulla la nostra posizione. Ora dobbiamo per forza alzare lo standard di gioco, perché questa sera abbiamo impiegato troppo tempo a capire cosa dovevamo fare e, anche quando lo abbiamo capito, siamo più volte ricaduti negli stessi errori. Il quinto set si è giocato punto a punto e può starci di perderlo, ma meno giustificabili sono le difficoltà palesate fra primo e terzo parziale».

Il tabellino


UniTrento Volley - ViviBanca Torino 2-3 (21-25, 25-19, 20-25, 25-11, 13-15)
UNITRENTO: Michieletto 24, Coser 6, Magalini 30, Pol 3, Acuti 13, Pizzini, Zanlucchi (L); Dietre 3, Mussari, Simoni 1, Bonatesta 1, Marino (L). N.e. Poggio e De Giorgio. All. Francesco Conci.
VIVIBANCA: Gerbino 24, Del Campo 14, Piasso 4, Filippi 3, Galliani9, Mazzone 6, Martina (L); Matta, Richeri, Cassone, Valente (L), Mariotti 1, Felisio, Mellano 1. All. Lorenzo Simeon.
ARBITRI: Licchelli di Reggio Emilia e Bellini di Foligno (Perugia).
DURATA SET: 26’, 24’, 27’, 21’, 22’; tot. 2h.
NOTE: partita giocate a porte chiuse. UniTrento: 11 muri, 14 ace, 14 errori in battuta, 13 errori azione, 45% in attacco, 61% (35%) in ricezione. ViviBanca: 6 muri, 10 ace, 12 errori in battuta, 8 errori azione, 43% in attacco, 54% (28%) in ricezione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri