Beach volley
giovedì 29 gennaio 2015
VOLLEY
Beach volley: l'altoatesina Prast convocata in Under 21

Isabel Prast del settore giovanile del Neruda Volley
Isabel Prast del settore giovanile del Neruda Volley

Il settore giovanile del Neruda continua a rivelarsi una miniera d’oro dal quale luccicano gemme pronte a sbocciare. L’ultimi riconoscimento è la convocazione nella nazionale di beach volley under 21 per Isabel Prast. Per lei, infatti, è pronto il collegiale nazionale di beach volley che da domani si terrà a Formia con la meglio gioventù del Paese. Prast, classe ’97, ha impressionato l’allenatore Paulo Moreira Da Costa che l’ha voluta in questo importante incontro che durerà fino a lunedì. La giovane pallavolista, cresciuta interamente all’interno della società, ha sfruttato l’occasione del Torneo delle Regioni dove è stata accompagnata dall’allenatore Luigi Archis per mettersi in mostra. E’ in quell’occasione che Da Costa ha preso qualche appunto. Nel frattempo Prast si è confermata in un’ottima stagione con la squadra indoor serie C (assieme al libero Greta Filippin, già presente in prima squadra in pianta stabile) nel ruolo alternato di laterale e centrale.

“E’ una giocatrice davvero promettente – le parole di Archis – con una struttura fisica che le permette di essere competitiva a certi livelli. I margini di crescita sono davvero consistenti. Il collegiale la migliorerà sicuramente. E’ anche un riconoscimento importante per tutta la struttura che cura la crescita di queste ragazze. L’obiettivo è quello di diventare un serbatoio costante per la prima squadra”. Naturalmente raggiante è la giovane atleta. “Sono molto contenta ed emozionata. Questa convocazione mi riempie d’orgoglio e mi fa piacere venga letta come un’attestazione del buon lavoro fatto da chi mi ha cresciuta”. Il beach volley, chiaramente, è qualcosa di un po’ diverso dalla palestra e a Prast piace molto come prospettiva. “La disciplina è davvero divertente e penso mi possa completare anche nell’indoor”. Positivo anche il giudizio sul campionato di serie C sotto l'attenta direzione dell'allenatore Luca Cubich. “Stiamo facendo molto bene. Io mi alterno nei due ruoli, ma ultimamente mi sono accorta che ho una predilezione per il centrale. Mi trovo davvero a mio agio”. La giovane altoatesina viaggerà accompagnata da Jakob Windisch verso un nuovo tassello di un futuro che si annuncia roseo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,75 sec.

Inserire almeno 4 caratteri