B2 Femminile
lunedì 29 ottobre 2018
VOLLEY
Tutte a secco le compagini trentine
di Paolo Trentini

Tre partite zero punti. Il bilancio della terza giornata di campionato è impietoso con le squadre trentine. Tre sconfitte, tutte senza nemmeno il punto di consolazione del tie break che avrebbe almeno potuto rendere più digeribile il passivo. A onor del vero il Lagaris e il C9 ci sono andati abbastanza vicini, ma le rispettive avversarie hanno fatto leva su una maggior convinzione nel primo caso e un maggior esperienza nel secondo, dando quindi il la agli allunghi che hanno costretto lagarine e gardesane a cedere il passo. Senza appello la sconfitta dell'Alta Valsugana contro le altoatesine del Neruda. Lachi e compagne hanno tenuto testa alle bolzanine per il primo equilibratissimo set. Ma una volta risoltosi ai vantaggi (24-26) le perginesi hanno costantemente subito l'iniziativa altrui nei restanti set e perso per 0 a 3. L'orgoglio delle gardesane ha provato a fermare l'impeto del Torri di Quartesolo. Dopo la mano pesante del giudice sportivo che ha fermato Francesca Fontanari e aver perso piuttosto nettamente il primo set, il C9 ha immediatamente rialzato la testa vincendo il secondo. Nel terzo e nel quarto set il sestetto di Bejenaru ha giocato alla pari, ma alla fine la maggior esperienza delle vicentine ha prevalso sulla poca continuità di rendimento delle gardesane. Un difetto tipico delle giovani di cui è infarcito il C9 che, seppur poco alla volta, sta già mostrando qualche segno di miglioramento e ha dato spazio anche alla giovanissima Giorgia Celva, classe 2004. Nell'ultima partita della terza giornata di campionato il Lagaris ha ospitato il Noventa, formazione con tutte le carte in regola per ottenere anche la promozione diretta nella serie superiore. Il primo set dominato ha illuso tutti, perché era un Noventa troppo brutto per essere vero e lo dimostra quando ha rischiato di perdere il secondo parziale, prima della rimonta e del sorpasso nel finale che ha cambiato l'inerzia della partita e spostato gli equilibri a proprio favore per mettere in fila i tre set per tornare in terra vicentina con tre punti. E lasciare le roveretane a bocca asciutta.

il lato del Lagaris Giorgia Depaoli
il lato del Lagaris Giorgia Depaoli

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Inserire almeno 4 caratteri