B1 Femminile
lunedì 5 novembre 2018
VOLLEY
Giorgione e Arena Verona non fanno sconti ad Ata e Argentario
di Thomas Pastorino

Con l’Agrilagaris Volano fermo per il turno di riposo, sono state Argentario e Walliance Ata Trento a difendere i colori trentini nel campionato di B1. E, purtroppo, non è andata proprio benissimo: entrambe le formazioni vengono sconfitte per 3-0 rispettivamente da Arena Volley e Giorgione.

WALLIANCE ATA TRENTO – DUETTI GIORGIONE 0-3 (16-25, 9-25, 19-25)



Quarta sconfitta consecutiva ma ancora segnali di incoraggiante crescita per la Walliance Ata Trento (0), piegata in tre set dal Duetti Giorgione. Contro una squadra di caratura superiore, le giovani bianconere (foto Riccardo Giuliani) allenate da Marco Mongera dopo aver perso i primi due parziali 16-25 e 9-25, hanno mostrato passi avanti soprattutto nella terza frazione, dove hanno provato a tenere il passo delle venete; poi però la differenza di valori, e le difficoltà in attacco delle trentine, hanno portato il risultato in favore del Giorgione, guidato dal duo Cappiello e De Bortoli.
Per l’Ata da segnalare il progressivo recupero di Zapryanova (7 punti) e Pedrotti, mentre la miglior realizzatrice è stata Ianeselli con 8 punti a referto.
Nel prossimo turno la Walliance affronterà in trasferta il San Donà Volley, formazione molto giovane ma con atlete fisicamente e qualitativamente in grado di reggere la categoria.

VIVIGAS ARENA VOLLEY – ARGENTARIO 3-0 (25-15, 25-23, 25-18)



Sconfitta senza appello per l’Argentario Progetto VolLei (3), che dopo il ko nel derby col Volano si arrende in tre set sul parquet veronese del Vivigas Arena Volley e coglie il terzo ko di fila dopo la vittoria all’esordio contro Bedizzole. Oltre alla sostanziale superiorità attuale delle venete, a pagare per il team di mister Moretti è stata la scarsa efficienza in attacco, oltre alla correlazione muro-difesa da migliorare nel corso del campionato.
Dopo un primo set senza storia, terminato 25-15 per le padroni di casa, l’Argentario reagisce e con Perez, Tellaroli e Pucnik gioca punto a punto, va sotto 23-20 ma con orgoglio impatta sul 23 pari. Qui la Vivigas trova il guizzo decisivo e chiude 25-23. Nel terzo e ultimo parziale Mazzi e compagne vedono vicino il traguardo e controlla il punteggio fino al 25-18 che ratifica i tre punti.
Nella prossima giornata Bonafini e compagne cercheranno il ritorno alla vittoria ospitando al PalaBocchi l’Ezzelina Carinatese, attualmente al penultimo posto in classifica con 2 punti conquistati.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Inserire almeno 4 caratteri