SuperLega
domenica 2 dicembre 2018
VOLLEY
Trentino Diatex di nuovo campione del mondo

A sei anni di distanza dall’ultima volta la Trentino Diatecx torna a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro del Mondiale per Club, conquistando il suo quinto titolo iridato di sempre. Lo straordinario e per certi versi inaspettato exploit si è completato stasera alla Hala Sportowa di Czestochowa, dove i gialloblù hanno superato in una Finale a sole tinte tricolori la Cucine Lube Civitanova grande indiziata per il successo alla vigilia. Ma nemmeno i favori del pronostico ed una comunque battagliera formazione marchigiana hanno potuto nulla contro la feroce determinazione di questa Trentino Volley, capace di completare il suo percorso netto nel torneo polacco con un 3-1 in finale al termine di una prestazione monstre in tutti i fondamentali, che ha messo costantemente sotto pressione gli avversari.
Sostenuta da un’ottima ricezione, la Trentino Diatecx ha sempre potuto fare il proprio gioco variandolo su tutto il fronte d’attacco (57% di squadra con appena quattro errori diretti) e trovando nel muro e nella difesa armi importanti per togliere certezze alla Lube. Anche nel momento più difficile della partita, ovvero quando i cucinieri avevano impattato il punteggio sull’1-1 nel computo dei parziali dopo la vittoria del set d’apertura dei gialloblù, la formazione di Lorenzetti è ripartita sfruttando al massimo le qualità della regia di Giannelli e l’efficacia a rete dei posti 4 Kovacevic (16 punti col 61% in attacco con due ace) e Russell, best scorer del match con 20 palloni a terra, il 55% in attacco, un muro ed un ace, alla fine meritatamente premiato come mvp. Ma il rotondo successo sulla Lube, che interrompe una striscia di dieci vittorie dei marchigiani nello scontro diretto, è arrivato anche per merito dello strepitoso lavoro in seconda linea di Grebennikov, dei 12 punti di Vettori e dei centrali Lisinac (69% in primo tempo con 3 muri) e Candellaro, che ha firmato una partita da ex di turno in cui ha realizzato 6 block personali e l’80% in primo tempo.

La cronaca


La Trentino Diatecx si presenta in formazione tipo al cospetto degli oltre 5.600 spettatori della Hala Sportowa di Czestochowa: Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell in posto 4, Lisinac e Candellaro al centro e Grebennikov libero. La Cucine Lube Civitanova risponde con Bruno al palleggio, Sokolov opposto, Juantorena e Leal schiacciatori, Stankovic e Simon centrali, Balaso libero. L’avvio dei gialloblù è molto efficace; grazie alla rotazione al servizio dell’ex Candellaro, Trento scappa sul 5-2, vantaggio che poi conferma sull’8-5 grazie ad un errore a rete di Juantorena. Nella parte centrale la squadra di Lorenzetti, con Lisinac in grande spolvero (attacco e muro), aumenta il proprio vantaggio (14-10). Medei interrompe il gioco e alla ripresa arriva la risposta della Lube, che con Juantorena a muro ed un errore di Russell a rete ricuce sino al 15-14. La Trentino Diatecx riparte dopo il secondo time out tecnico con un muro di Giannelli su Leal e con due break point di Kovacevic si porta sul +5 (22-17) e chiude i conti nel primo set già sul 25-20 con uno slash di Lisinac.
Il copione non cambia nel secondo set, con i gialloblù che scappano via già sul 3-1 grazie ad un errore in attacco di Juantorena. Kovacevic proietta i suoi sul 9-7, prima che la Lube con Simon al servizio pareggi prima i conti e poi metta la freccia (9-11, time out di Lorenzetti). Alla ripresa del gioco ci pensa Vettori a realizzare il punto della parità già a quota 11, poi il nuovo sorpasso arriva per mano di Russell sul 16-15. Il rush finale del set è entusiasmante, con le due squadre che si alternano al comando del punteggio fino a quando Trento ancora con l’opposto parmigiano realizza il 20-19. La Lube reagisce con i muri di Leali e Stankovic su Kovacevic (22-23) e poi pareggia i conti con un altro grande block di Simon su Russell (22-25).

Il terzo set riparte sul filo dell’equilibrio (8-8), poi Trento con Lisinac allunga (12-10) e aumenta ancora il margine in corrispondenza del secondo time out tecnico (16-13) grazie ad un muro a uno di Vettori su Leal. La Lube con lo stesso cubano al servizio recupera subito (16-16), ma il nuovo affondo gialloblù è firmato da Candellaro (21-18) con i muri su Stankovic e Simon. E’ lo spunto decisivo, perché poi i biancorossi non riescono più a replicare e cedono anzi sul 25-20.
Nel quarto parziale Medei si gioca la carta D’Hulst in cabina di regia, ma l’inizio della Lube è ancora problematico (4-1); Trento non ne approfitta, facendosi riprendere da Stankovic già a quota cinque. La Lube passa a condurre sul 9-10 e poi sul 10-12 con il muro dello stesso capitano dei cucinieri. I gialloblù rispondono con Russell in attacco (15-15) e poi allungano con Kovacevic al servizio (19-15). E’ lo spunto decisivo; il set si chiude già sul 25-18 con l’attacco finale di Aaron Russell: Campioni del Mondo!

«È ancora difficile capire bene cosa abbiamo fatto e perché abbiamo vinto un torneo chiamato Mondiale per Club, ma è un qualcosa che ci piace davvero tantissimo – ha dichiarato l’allenatore della Trentino Diatecx Angelo Lorenzetti al termine della Finale – . In finale siamo stati più bravi degli avversari, meritando la vittoria che ci dà sicuramente energia, ma anche stabilità. Sono felicissimo per questa vittoria e lo sono soprattutto per la Società. Personalmente voglio dedicare questa vittoria a quei tifosi che nel 2017 ci avevano seguito in pullman nella sfortunata finale di Coppa CEV persa a Tours. Era un ricordo negativo che volevo cancellare e ci siamo riusciti con questa affermazione».

Il tabellino


Cucine Lube Civitanova - Trentino Diatecx 1-3 (20-25, 25-22, 20-25, 18-25)
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Juantorena 11, Stankovic 7, Sokolov 17, Leal 7, Simon 14, Bruno 1, Balaso (L), D’Hulst, Massari, Cantagalli 1, Cester. N.e. Marchisio, Diamantini, Sander. All. Giampaolo Medei.
TRENTINO DIATECX: Vettori 12, Russell 20, Candellaro 10, Giannelli 1, Kovacevic 16, Lisinac 12, Grebennikov (L); Nelli, Van Garderen. N.e. Cavuto, Daldello, De Angelis e Codarin. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Maroszek (Polonia) e Casamiquela (Argentina).
DURATA SET: 27’, 29’, 30’, 29’; tot. 1h e 55’.
NOTE: 5.623 spettatori. Cucine Lube Civitanova: 13 muri, 4 ace, 12 errori in battuta, 12 errori azione, 44% in attacco, 58% (8%) in ricezione. Trentino Diatecx: 12 muri, 4 ace, 17 errori in battuta, 4 errori azione, 57% in attacco, 58% (11%) in ricezione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,891 sec.

Inserire almeno 4 caratteri