A2 Femminile
venerdì 28 dicembre 2018
VOLLEY
Per la Delta c'è la lunga trasferta a Cutrofiano

La lunga trasferta di Cutrofiano, in provincia di Lecce, chiuderà il 2018 della Delta Informatica Trentino, impegnata domenica pomeriggio (fischio d'inizio anticipato alle ore 16) in Puglia sul parquet del Cuore di Mamma per la sesta giornata di ritorno del girone B di regular season. Una sfida in cui il sestetto di Negro cercherà di riscattare prontamente il passo falso interno commesso con Montecchio Maggiore per incamerare quei pochi punticini mancanti per poter festeggiare con qualche turno di anticipo la matematica qualificazione alla pool promozione, alla quale accederanno le prime cinque classificate dei due gironi. Al momento le gialloblù occupano la seconda piazza in coabitazione con Torino, a -2 da Perugia e a +7 su Ravenna, sesta forza del girone. Cutrofiano, invece, occupa il terz'ultimo posto a quota 14 punti.

QUI DELTA INFORMATICA TRENTINO
Alessia Fiesoli sta recuperando dopo l'attacco influenzale accusato nei giorni scorsi ed è probabile che Negro scelga di gettarla nella mischia, inizialmente o a partita in corso. Resto della squadra in salute, eccezion fatta ovviamente per Gloria Baldi, che sarà operata al ginocchio nei primi giorni di gennaio. «Siamo determinati e vogliosi di riscattare al più presto la sconfitta al tie break rimediata con Montecchio – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – per conquistare i punti che ci separano dalla matematica qualificazione alla pool promozione. Sappiamo però che di fronte ai propri tifosi Cutrofiano riesce ad esprimere un pallavolo molto efficace e tra la mura di casa ha già ottenuti diversi buonissimi risultati, senza scordare la prestigiosa affermazione esterne di Perugia. Rispetto alla sfida con Montecchio avremo a disposizione anche Fiesoli, seppur non sia ancora al 100% della condizione dopo l'attacco influenzale accusato durante le festività natalizie».

QUI CUTROFIANO
L’A.S.D. Giuseppe Cesari Volley è stata costituita nel 2009 con l’obiettivo di portare avanti e far crescere la pallavolo cutrofianese, ma anche con l’intento di rinverdire sulla piazza le gloriose passate esperienze di volley. La società viene intitolata a Giuseppe Cesari, appassionato dirigente sportivo, morto giovanissimo per un male incurabile. Nel 2011 Cutrofiano disputa il campionato di D, ottenendo la promozione alla categoria superiore e nell’annata successiva estende l’attività al settore maschile. Tra il 2013 e il 2015 la squadra compie il doppio salto, passando dalla serie C alla B1 grazie a due promozioni consecutive. Lo scorso anno Cutrofiano ha scritto un'altra pagina della propria storia recente, vincendo il campionato di B1 e ottenendo il pass per la seconda serie nazionale. In estate, confermato in panchina Antonio Carratù, sono arrivate sei nuove giocatrici, tra cui l'opposto americana Lutz, il libero Barbagallo (da Olbia), la centrale Manzano (da Scafati) e le esperte laterali Moneta (da Baronissi) e Lotti (da Perugia).

I PROBABILI SESTETTI
Orfano di Baldi, Nicola Negro dovrebbe riproporre inizialmente il medesimo sestetto visto all'opera con Montecchio, con il ballottaggio tra Tosi e Giorgia Mazzon per il ruolo di opposto. Resto dello starting six trentino confermato, con Moncada in regia, Mason (o Fiesoli) e McClendon in banda, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Carratù, con l'organico al completo, dovrebbe rispondere con Saveriano in regia, Lutz opposto, Lotti e Moneta in posto-4, Manzano e Antignano al centro e Barbagallo libero.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,625 sec.

Inserire almeno 4 caratteri