A2 Femminile
venerdì 11 ottobre 2019
VOLLEY
Delta Informatica domenica pomeriggio a Ravenna

Dopo l'esaltante esordio di domenica scorsa, coinciso con la netta affermazione su Roma, la Delta Informatica Trentino è pronta per affrontare la prima trasferta stagionale, in programma domenica alle ore 17 sul parquet della Conad Olimpia Teodora Ravenna. Per le ragazze di mister Bertini un'altra sfida dall'alto coefficiente di difficoltà, al cospetto di una squadra che al debutto ha dimostrato tutte le sue qualità espugnando nettamente il campo di Baronissi. La grande esperienza di Bacchi e Manfredini su palla alta, le qualità di Strumilo, top scorer a Baronissi, e le doti a muro di Guidi e Torcolacci sono i punti di forza del sestetto romagnolo, formazione allestita in estate con l'obiettivo di disputare una stagione di vertice.

QUI DELTA INFORMATICA TRENTINO
Settimana serena in casa gialloblù con la squadra che ha potuto preparare senza intoppi la trasferta romagnola. «In settimana abbiamo lavorato bene ed abbiamo cercato di migliorare quello che non è funzionato a dovere nella prima partita – spiega Matteo Bertini, tecnico della Delta Informatica Trentino – Chiaramente, nonostante il risultato positivo ottenuto domenica con Roma, dobbiamo compiere ancora un salto di qualità, soprattutto sul cambio-palla che non è ancora fluido come mi piacerebbe. Ravenna è una squadra forte, non a caso,capace di vincere all'esordio su un campo molto difficile come quello di Baronissi. In rosa hanno un giusto mix di atlete esperte e ragazze giovani molto interessanti, con un terzetto di palla temibilissimo e di grande esperienza e con due centrali molto portate nel fondamentale del muro. Sarà una partita tosta e di alto livello, dovremo dimostrare nuovamente la nostra forza per uscire dal campo con un risultato positivo».

QUI OLIMPIA TEODORA RAVENNA
Tre anni fa le società ravennate Olimpia e Teodora hanno partecipato al campionato di B1 guadagnando entrambe sul campo la promozione in A2: nell'estate del 2017, dunque, i due sodalizi hanno scelto di dar vita ad una fusione riportando così dopo tredici anni Ravenna in serie A con una sola squadra particolarmente competitiva: l’Olimpia Teodora ha infatti l’onore di raccogliere in eredità la storia della grande Olimpia Pallavolo, fondata nel 1965, campione d’Italia per undici anni consecutivi, dal 1980/81 al 1990/91. Due anni fa Ravenna ha chiuso la regular season all'undicesimo posto non accedendo al tabellone playoff, mentre lo scorso anno si è qualificata alla pool promozione, chiusa al penultimo posto. In estate numerose novità, in primis l'arrivo in panchina del ravennate Simone Bendandi al posto di Caliendo. Sette i volti nuovi, tra i quali spiccano i nomi dell'opposto Manfredini (da San Giovanni in Marignano), della centrale Guidi (da Soverato), della regista Morolli (da Torino) e della laterale belga Strumilo (lo scorso anno in Francia).

I PROBABILI SESTETTI
Bertini dovrebbe affidarsi inizialmente al “settetto” titolare, quello che domenica scorsa ha sconfitto Roma: Moncada in regia, Piani opposto, Melli e D'Odorico laterali, Furlan e Fondriest al centro e Moro libero. Bendandi dovrebbe rispondere con Morolli al palleggio, Manfredini opposto, Bacchi e Strumilo in banda, Guidi e Torcolacci al centro e Rocchi libero.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri