A1 Maschile
venerdì 30 giugno 2017
VOLLEY
La presentazione di Zingel: «Qui mi sentirò come a casa»

La presentazione alla stampa ha concluso nel miglior modo possibile la prima giornata trentina di Aidan Zingel. In serata il nuovo centrale australiano ha infatti incontrato i giornalisti nella Sala Trofei della sede societaria gialloblù, dopo aver trascorso mattinata e pomeriggio a stretto contatto coi dirigenti di Trentino Volley per sistemare alcuni aspetti burocratici e logistici dell’avventura appena iniziata.
Nelle sue prime parole è subito emerso il grande entusiasmo che lo animerà. «Cambiare maglia, dopo tanti anni trascorsi a Verona, sarà sicuramente particolare, ma credo che al tempo stesso sarà un grande stimolo – ha spiegato - . Mi è bastato vivere un solo giorno a stretto contatto con la nuova realtà per capire che qui mi sentirò subito a mio agio. Ho bisogno di sentirmi come a casa, perché vivo buona parte dell’anno molto lontano dalla mia Australia. Approdo in una società organizzatissima e vincente; sono pronto ad offrire il mio contributo per cercare di ottenere grandi risultati: non vedo l’ora di cominciare. Trentino Volley rappresentava un’occasione irrinunciabile e forse irripetibile per la mia carriera: potrò provare a vincere uno scudetto o comunque cercare di arrivare a giocare sino in fondo grandi competizioni. Sono un atleta che fa della continuità il suo punto di forza, non ho molti alti e bassi; metterò a disposizione la mia costanza di rendimento già a partire dal primo giorno di preparazione, visto che per la seconda estate consecutiva non disputerò partite con la mia Nazionale. Lorenzetti non mi ha mai allenato ma io provo per lui già grandissima stima sia come uomo sia come tecnico. Ci siamo già parlati ma in questi giorni avremo modo di conoscerci ancora meglio».
«Abbiamo voluto fortemente Aidan Zingel nel nuovo gruppo che stiamo allestendo, perché consideriamo che abbia tutte le caratteristiche tecniche e temperamentali che andiamo cercando – ha spiegato il General Manager Bruno Da Re - . Ci auguriamo che possa tornare anche a battere in salto come faceva nelle precedenti stagioni, perché questo suo fondamentale potrebbe davvero rappresentare la ciliegina sulla torta. La sua esperienza internazionale sarà un fattore importante per questa squadra; a Lorenzetti è sempre piaciuto molto. La speranza è che possa confermarsi ad alti livelli a muro e magari compiere un ulteriore salto di qualità perché siamo assolutamente convinti che sia nelle sue possibilità. Con lui completiamo un pacchetto di centrali molto competitivo ed intercambiabile».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri