A2 Maschile
giovedì 13 luglio 2017
VOLLEY
Galabinov, Candeago e Ingrosso i posti-4 dell'Avs Bolzano

Una batteria di schiacciatori di tutto rispetto: dopo il brasiliano Enrico Zappoli, l’AVS Mosca Bruno ha portato in riva all’Adige Yordan Galabinov, un martello di origini bulgare ma di nazionalità italiana che vanta una grossa esperienza nelle alte categorie. Nato a Sofia il 1° luglio del 1990, Galabinov arriva in Italia nel 2005 ed è a 15 anni che inizia a giocare “seriamente” a pallavolo a Modena, sollecitato dall’entusiasmo dei genitori che la pallavolo ce l’hanno nel sangue.
«Mio padre Assen – racconta Yordan – ha giocato per tantissimi anni nella nazionale della Bulgaria (con cui ha vinto due bronzi europei e uno mondiale ndr) oltre ad aver giocato in A1 a Milano e Agrigento. Anche mia madre ha giocato nelle giovanili della nazionale bulgara, poi però ha dovuto smettere per seguire i figli».
Un figlio d’arte insomma, cresciuto in una famiglia che vive di pane e sport visto che anche il fratello Andrej è uno sportivo professionista: proprio qualche giorno fa ha raggiunto il traguardo della serie A di calcio vestendo la maglia del Genoa.
Tornando a Yordan, dopo le giovanili a Modena dove respira anche l’aria della serie A, gioca in B1 ad Ancona, poi fa la spola tra A2 e A1 con le maglie di Verona, Latina, Pineto e Corigliano, torna in B1 a Cagliari e Grosseto e infine l’anno scorso disputa una grande stagione con la matricola di A2 Rinascita Lagonegro. Tra regular season e playoff salvezza, con la squadra lucana disputa 27 partite mettendo a segno 353 punti, con 25 ace e 32 muri.
«La stagione era iniziata malissimo, con cinque sconfitte di fila. Poi abbiamo vinto 3-2 in rimonta a Potenza Picena e da lì è iniziato un altro campionato. Abbiamo sfiorato la qualificazione ai playoff promozione e abbiamo dominato i playoff salvezza. Sono molto soddisfatto dell’annata e spero di ripeterla in Alto Adige».
Già, Bolzano: indubbiamente un bel salto per chi arriva da Lagonegro, che si trova a mille e rotti km di distanza... «In estate la mia procuratrice mi ha proposto Bolzano e devo dire che non ho dovuto pensarci molto. Mi hanno parlato molto bene della società e poi conosco coach Burattini per averci giocato contro quando lui allenava le giovanili di Trento. È un tecnico che ha vinto tanto e sono sicuro che la società sta allestendo una squadra di buon livello».

Paolo Ingrosso confermato, arriva Candeago


Paolo Ingrosso continuerà a vestire la maglia dell’AVS: l’ex beacher infatti, reduce dalla prima stagione indoor dopo tanti anni di professionismo e di vittorie sulla sabbia, ha rinnovato il contratto con la società del presidente Bruno Mosca. La batteria degli schiacciatori è stata completata con l’ingaggio di Giovanni Candeago, un martello del ’94 prelevato dalla Silvolley Trebaseleghe al suo esordio in A2.

Le parole di Andrea Burattini


In attesa dell’inizio degli allenamenti fissato per il 9 agosto, Andrea Burattini è pienamente soddisfatto degli ultimi arrivi e conferme: «Devo dire – dice il tecnico marchigiano – che in posto 4 abbiamo allestito una bella serie di braccia pesanti. Galabinov lo conosco da quando faceva parte della Nazionale Under 23 italiana, ha fatto molto bene a Lagonegro, è alto, un combattente dalla mentalità forte che si fa valere in tutti i fondamentali. Candeago è un giovane forte fisicamente che avevo seguito durante la scorsa stagione e avevo già segnalato alla società, a prescindere dal campionato che avremmo disputato. Ingrosso è un giocatore che l’anno scorso ho fortemente voluto e sono molto contento di averlo ancora in squadra».
Nell’attesa che la società del presidente Bruno Mosca ufficializzi gli ultimi arrivi prima della chiusura del mercato, ecco il roster attualmente a disposizione di coach Andrea Burattini:

Opposto: Hidde Boswinkel (OLA, ‘95)
Schiacciatori: Enrico Zappoli (BRA, ’95), Yordan Galabinov (‘90), Paolo Ingrosso (‘88), Giovanni Candeago (‘94)
Centrali: Nicolò Bleggi (’92), Alessandro Paoli (’84)
Libero: Sebastiano Thei (’91)

Questo il girone dell'Avs


Nella giornata di ieri la Lega Volley ha diramato la composizione dei gironi del prossimo campionato di A2. L’AVS Mosca Bruno è stata inserita nel Girone Blu che comprende Monini Spoleto, Caloni Agnelli Bergamo, VBC Mondovì, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, Rinascita Lagonegro, Sieco Service Ortona, Pool Libertas Cantù, Gioiella Micromilk Gioia Del Colle, Club Italia Crai Roma, Centrale del Latte McDonald’s Brescia, Pag Taviano.
Il girone altoatesino è a 12 squadre in quanto comprende il Club Italia, il girone Bianco invece è composto da 11 società. I calendari saranno resi noti alla chiusura del mercato, giovedì 20 luglio a Bologna, ma è già stata fissata la data d’inizio: domenica 24 settembre 2017.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,439 sec.

Inserire almeno 4 caratteri