B1 Femminile
domenica 4 febbraio 2018
VOLLEY
Il Neruda si regala un successo contro la capolista Martignacco

In un PalaSanGiacomo gremito, le bolzanine guadagnano una vittoria importantissima contro le prime in classifica. Partita che parte nel peggiore dei modi per il Neruda che viene letteralmente colpito dagli attacchi di Martignacco. Nel secondo e nel terzo set arriva la reazione di carattere di Pistolato e compagne che, colpo su colpo, costruiscono una prestazione da incorniciare. Leggera flessione nel quarto set dove le biancoazzurre dimostrano di non aver nessuna intenzione di cedere, ma al tie-break sono le padrone di casa a mettere la firma sul match. Ottima prestazione di Dhimitriadhi, top scorer del Neruda con 21 punti.

La cronaca


Samec schiera la formazione titolare, con Turlà al palleggio, Fogagnolo opposto, capitan Pistolato e Dhimitriadhi schiacciatrici, Fava e Figini al centro e Bazzanella libero. Gazzotti manda in campo Gennari in cabina di regia, Pozzoni contromano, Beltrame e capitan Caravello schiacciatrici, Martinuzzo e Cibin centrali e De Nardi libero.
La partita inizia con un ace di Gennari. Lunghi scambi, ma è sempre Martignacco a mettere a terra il pallone. Le friulane si portano avanti (0-5), con una devastante Gennari al servizio. Il primo punto per le padrone di caso lo mette a segno Dhimitriadhi. Le biancoazzurre continuano a picchiare duro (1-9). Una ricezione scomposta di Pistolato regala una freeball a Cibin, che schiaccia a terra. Secondo time out chiamato da Samec. Al rientro ace di capitan Caravello (1-11). Samec richiama Dhimitriadhi e manda in campo Ianeselli. Secondo punto del Neruda grazie al muro di Figini e la neo entrata Ianeselli. Samec cambia anche il libero mandando in campo Callegaro e rilevando Bazzanella. Solamente una passerella, Bazzanella riprende infatti il suo posto al turno successivo. Errore di Pistolato in attacco (4-17). Beltrame serve in rete, Dhimitriadhi torna in campo al posto di Ianeselli. Fava colpisce l’asticella e Martignacco dilaga (6-19). Fava serve in rete. Dhimitriadhi mette giù la palla. Samec manda in campo Florian al posto di Figini. Le sorti del set sembrano ormai scritte, ma Fogagnolo tira fuori dal cilindro il punto dell’orgoglio (9-24). Martignacco annulla il primo set ball, Pozzoni serve in rete. Beltrame chiude i conti il turno successivo (10-25).
Secondo set di tutt’altra fattura. Figini sbaglia il servizio, ma il Neruda c’è e battaglia punto a punto (2-2). Pozzoni mette giù il pallone, ma Fava risponde prontamente. Beltrame sbaglia due attacchi consecutivi. Le padrone di casa alzano la testa (6-4). La battaglia continua, capitan Caravello mette giù il pallone, ma poi sono tre i punti di seguito delle arancioblù con Pistolato e Fogagnolo (10-7). Gazzotti chiama il time out. Al rientro Fava sbaglia il servizio. Pistolato va a punto. Caravello sbaglia (12-9). Ci pensa Dhimitriadhi a portare il Neruda al massimo vantaggio (14-9). Gazzotti manda in campo Federigo al posto di Pozzoni, ma sono ancora le padrone di casa a mettere a segno un attacco vincente. Gazzotti tenta un altro cambio, rileva Beltrame e manda in campo Frison. Cibin mette la palla a terra, risponde Dhimitriadhi. Le bolzanine prendono il largo (18-12). Il Martignacco non molla e attacca con Frison. Dhimitriadhi sbaglia, le biancoazzurre si rifanno sotto (19-16). Fava porta le bolzanine ad un solo punto dalla palla set (23-19). Gazzotti richiama le sue. Al rientro sono le friulane a attaccare con Frison. Martignacco, grazie ad un filotto vincente si porta ad un solo punto (23-22). Fava regala alla sua squadra la palla set. Il Neruda sbaglia, ma il turno successivo è un attacco preciso di Fogagnolo a chiudere i conti (25-23).
Il terzo set che parte con l’allungo del Neruda (5-1). Caravello spara fuori, ma il turno successivo Pozzoni attacca in campo (6-2). Gazzotti chiama il primo time out del set (9-3). Al rientro Martignacco mura un attacco del Neruda, ma la palla atterra oltre la linea. Martinuzzo prova a riportare sotto le sue (10-6). Samec richiama Pistolato e compagne per il time out. Al rientro lungo scambio chiuso da Dhimitriadhi. Le friulane si riportano sotto con un’ottima prestazione al servizio di Gennari (12-10). Pistolato, Fava e Dhimitriadhi ripristinano il vantaggio (15-10). Gazzotti richiama le sue per la seconda volta. Alla ripresa è Fogagnolo a mettere a segno un attacco vincente. Caravello risponde (16-11). Gazzotti rileva Pozzoni e manda in campo Frison. Dhimitriadhi schiaccia la palla a terra, poi è la volta di Fava (20-12). Le padrone di casa allungano. Le friulane tentano di rifarsi sotto con capitan Caravello, ma le bolzanine sono ormai proiettate alla conquista del set (24-18). Fava chiude i conti (25-18).
Quarto set che si apre subito a favore delle friulane che allungano con Federigo e Martinuzzo (3-6). Samec chiama il time out. Il Neruda mura fuori. Gennari mette a segno un ace a cui subito si aggiunge il punto di Federigo (4-11). Il Martignacco dilaga con un altro ace di Gennari e la solita Federigo in attacco (5-13). Altro ace, questa volta di capitan Caravello. Dhimitriadhi batte out. Samec chiama il secondo time out (7-18). Federigo attacca out, Fogagnolo mette a segno un ace. Martinuzzo schiaccia in campo, ma Caravello sbaglia (10-20). Il distacco è ampio, ma le ragazze di Samec provano ugualmente a ricucire con Fava e Dhimitriadhi (12-21). Il Neruda attacca in rete e regala alle biancoazzurre la prima palla set (13-24). Caravello chiude il set con un ace e si va tutti al tie-break (13-25).
Tie-break di battaglia pura, con le squadre che giocano punto a punto. Parte meglio Martignacco (0-2), ma prontamente risponde capitan Pistolato. Dhimitriadhi sale in cattedra e mette in fila punti su punti (12-13). Gazzotti chiama il time out. Alla ripresa è Federigo a mettere giù il pallone (13-14). Samec richiama le sue. Si continua a combattere con le unghie e con i denti, ma sono Dhimitriadhi e Pistolato a traghettare il Neruda alla vittoria del set e della partita (17-15).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,48 sec.

Inserire almeno 4 caratteri