B1 Femminile
domenica 6 maggio 2018
VOLLEY
L’Argentario chiude la stagione con una vittoria per 3-0

Si conclude con una vittoria la stagione dell’Argentario VolLei, che supera 3-1 (25-17, 25-17, 19-25, 26-24) Adro. Quella andata in scena al PalaBocchi è stata una partita a due facce. Nella prima parte Bonafini e compagne hanno mostrato, anche grazie alle giovani leve, di saper amministrare il match, ma poi Adro è tornato in partita, vincendo il suo quarto set stagionale. Nel finale una grande Visintini (20 punti totali per lei) ha trascinato le compagne alla vittoria.
Protagoniste del match sono state soprattutto le under 18, testate in funzione delle imminenti finali nazionali under 18 che si terranno a Bormio. Cardoni, Braida, Maestri e Giulia Bonafini sono state schierate da titolari, mostrando i frutti del duro lavoro settimanale.

La cronaca


Per l’ultima partita stagionale Maurizio Moretti schiera il sestetto con Braida in regia, Visintini opposto, Maestri e Giulia Bonafini in banda, Alessia Mazzon e Cardoni al centro, Dorigatti libero.
Dall’altro lato Massimiliano Bruini sceglie Zirotti, Benedetti, Macobatti, Brunelli, Piantoni e Baccolo al centro, Tellone libero, lasciando in panchina l’acciaccata Magazza.
L’avvio di partita è di marca trentina. L’ace di Visintini fissa il punteggio sul più sette trentino (10-3). L’Argentario, dopo un bel lungolinea di Brunelli, si fa rimontare molti dei punti da poco acquisiti (12-9). Si tratta però di un fuoco di paglia, perché la squadra di Maurizio Moretti reagisce e torna a più otto (20-12). È il primo tempo di Cardoni a concludere il parziale sul punteggio di 25-17.
La seconda frazione è, inaspettatamente, di marca bresciana. Dopo gli scambi iniziali (4-4) Zirotti e compagne allungano sino al più sei ospite (4-10). Le reazione trentina è però dietro l’angolo e le bordate di Visintini ristabiliscono la parità (12-12). Il recupero si trasforma così in sorpasso (20-15). Due punti consecutivi di Braida chiudono la pratica sul punteggio di 25-17.
Per il terzo set Maurizio Moretti gioca la carta Sfreddo. L’inizio è molto combattuto (6-6) e l’equilibrio sembra il vero padrone del campo (11-11). I due time out ravvicinati chiamati da Maurizio Moretti certificano però il momento no dell’Argentario, che si ritrova costretto a inseguire (12-16). Il periodo sembra compromesso e a ufficializzarlo ci pensa l’ace di Zeliani che sigilla il punteggio sul 19-25.
L’ultima frazione di gioco inizia ancora nel segno della parità (7-8). L’ace di Visintini porta a più quattro il vantaggio trentino (12-8), ma la reazione bresciana non si fa attendere (18-19). Il finale, giunto ai vantaggi, è palpitante e Visintini con due attacchi consecutivi chiude il match sul 26-24.
Il tabellino finale mostra come l’Argentario sia stato superiore in tutti i fondamentali. In battuta (12 punti contro 5), in difesa (57% contro 45%), in attacco (38% contro 30%) e a muro (9 punti contro 6).
Top scorer di giornata è stata Giulia Visintini con 20 punti, a seguire Cardoni con 14 e Maestri con 11. Nelle fila avversarie è da evidenziare la prestazione di Zirotto (15 punti).

Le dichiarazioni


La posta in palio oggi era di importanza irelativa, contava soprattutto testare la condizione, fisica e mentale, delle ragazze che saranno impegnate nelle finali nazionali under 18. «È mancata in loro – spiega Maurizio Moretti – un po’ di concentrazione in alcuni momenti della partita e quindi abbiamo concesso qualcosa alle avversarie. Nel complesso occorre imparare a rimanere più lucidi».
La stagione è soddisfacente e il sesto posto raggiunto come squadra neopromossa certifica l’ottimo lavoro svolto. «Possiamo ritenerci – prosegue il coach – soddisfatti. Però possiamo migliorare ancora, soprattutto contro le squadre più forti, contro le quali dobbiamo commettere meno errori».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,473 sec.

Inserire almeno 4 caratteri