B1 Femminile
domenica 25 novembre 2018
VOLLEY
L’Argentario VolLei piegato 3-0 da Ospitaletto al Palabocchi

Partita dura era attesa e partita durissima è stata. Con il punteggio di 0-3 (18-25, 21-25, 15-25) Ospitaletto ha piegato l’Argentario, che ha saputo tener testa alla corazzata bresciana solo in avvio di primo e secondo set. Le trentine restano ferme a quota nove punti, a metà classifica. Le ragazze guidate da Irene Bonfadini salgono invece a quota 17 nella scia di Vicenza, vittoriosa per 3-0 sul parquet di Verona.
Discreta la prestazione di Bonafini e compagne soprattutto a muro e in difesa. Sabina Perez ha confermato quanto di buono aveva già fatto vedere in queste prime giornate e anche in questa partita è stata una delle ìmigliori in campo.
Smaltita la sconfitta, per le ragazze di mister Maurizio Moretti da lunedì sarà già ora di rimettersi al lavoro per preparare la sfida di domenica 2 dicembre con Talmassons.

La cronaca


Per la partita con Ospitaletto, valida per la settima giornata di campionato, Maurizio Moretti sceglie e schiera il sestetto tipo con Bonafini in regia, Perez opposto, Pucnik e Tellaroli in banda, Barbazeni e Rizzo al centro, Dorigatti libero. Dall’altro lato del campo Irene Bonfadini manda in campo Marini al palleggio, Gotti opposto, Viganò e Castellini schiacciatrici, Focaccia e Raccagni centrali, Pontil Scala libero.
L’avvio di partita è equilibrato e primi scambi sono di assaggio (5-5). In pochi minuti però le ospiti costruiscono il break (8-12) che costringe Maurizio Moretti al time out. Bonafini e compagne sono brave a tenere la scia (13-15), fino a quando sale in cattedra Natalia Viganò, che con un ace decreta il più cinque ospite (13-18). Il vantaggio acquisito permette alle bresciane di giocare con serenità e amministrare il finale (15-21). È l’attacco sbagliato di Malesardi, nel frattempo subentrata a Tellaroli, a decretare la fine del set sul punteggio di 18-25.
Come la precedente, l’inizio della seconda frazione è ancora nel segno dell’equilibrio (5-5). Nessuna delle due formazioni riesce ad allungare (10-10) fino a quando Ospitaletto mette a segno il parziale decisivo di 0-5 (12-17). È il momento chiave della partita, perché le trentine non riescono più a rispondere a lasciano scappare le avversarie (14-21). Il diagonale di Castellini firma il definitivo 21-25.
In vantaggio di due set Ospitaletto rientra in campo dalla pausa galvanizzato, mentre l’Argentario fatica anche a muro e in difesa dove aveva fin qui ben figurato (0-7). Già compromesso dall’inizio, il periodo prosegue male (3-13, 7-17) e nemmeno i cambi di mister Moretti sbloccano la situazione (11-21). È un errore in battuta di Perez a chiudere set e partita sul punteggio di 15-25.
Questi i dati principali del tabellino. Battuta (3 punti contro 5), ricezione (55% contro 65%), attacco (22% contro 33%), muro (6 punti contro 6).
Sabina Perez unica giocatrice in doppia cifra (13 punti). Tra le fila avvesarie top scorer Martina Focaccia (12 punti).

Le dichiarazioni


In una stagione si passa anche attraverso partita e avversarie come quelle di stasera. «Abbiamo affrontato – spiega l’allenatore Maurizio Moretti – una squadra molto forte, che probabilmente si giocherà la vittoria del campionato. Per quanto ci riguarda abbiamo lavorato bene in fase break, battuta, muro e difesa nei primi due set. Abbiamo faticato in attacco e questo è il fondamentale che ci ha più penalizzato. Contro avversari di questo calibro ogni errore viene punito».
Giocare con formazioni di livello superiore aiuta ad acquisire la consapevolezza necessaria per crescere. «Certo, – prosegue Moretti – anche la prossima partita contro Talmassons sarà un duro banco di prova, ma il nostro obiettivo rimane lo stesso».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,984 sec.

Inserire almeno 4 caratteri