B1 Femminile
domenica 6 gennaio 2019
VOLLEY
L’Argentario VolLei piegato 3-0 da Pisogne

Arriva contro Pisogne in un PalaBocchi gremito la prima sconfitta del 2019. Piegate 3-0 (9-25, 24-26, 22-25), Bonafini e compagne sono state protagoniste di due buoni parziali, alla fine dei quali però le avversarie hanno trovato il guizzo giusto per portarsi a casa i tre punti. Con questa vittoria Pisogne ha dimostrato di non essere a caso la quarta forza del campionato dietro alle tre corazzate Vicenza, Talmassons e Ospitaletto.
Le trentine restano ferme a quota dieci punti nella pancia della classifica. Le bresciane invece salgono a diciannove. Nel prossimo turno di campionato l’Argentario VolLei riposerà e attenderà la prossima gara con l’Imoco Volley S. Donà in programma sabato 19 gennaio alle 20,30.

La cronaca


Per la partita con Pisogne, valida per l’undicesima giornata di campionato, Maurizio Moretti sorprende e schiera Jessica Brugnara titolare al centro con Barbazeni, Bonafini in regia, Perez opposto, Pucnik e Rizzo in banda, Dorigatti libero. Dall’altro lato del campo mister Vincenzo Rondinelli manda in campo Bortolot al palleggio, Stroppa opposto, Cortellazzo e Marcone schiacciatrici, Mazzoleni e Dall’Acqua centrali, Rolando libero.
L’inizio del match è da incubo. Con il turno in battuta di Cortellazzo e sotto di cinque (0-5), le trentine faticano in ricezione e non trovano i movimenti giusti in attacco. In poco tempo il vantaggio ospite diventa irrecuperabile (5-15). Maurizio Moretti prova a dare la scossa e manda in campo nell’ordine Paoli, Ragni e Tellaroli. La musica non cambia e le bresciane amministrano fino al conclusivo 9-25.
L’Argentario torna sul parquet per la seconda frazione con uno spirito diverso e la partita diventa un punto a punto (7-7). Gli scambi si fanno veloci, ma nessuna delle due squadre riesce a piazzare il break decisivo per scappare (15-15, 21-21). I vantaggi premiano però Pisogne, che, dopo un errore in battuta di Tellaroli e l’attacco di Marcone, chiude sul punteggio di 24-26.
Il terzo e ultimo periodo è ancora molto combattuto (8-8). Soltanto nella seconda metà del set le avversarie riescono a mettere il piede avanti (16-17). Nel finale Mister Rondinelli manda in campo Brumat che rileva Cortellazzo e Pisogne trova, proprio in chiusura (22-22), il guizzo giusto per vincere la partita con un ace di Mazzoleni, che sigla il definitivo 22-25.
Nonostante la sconfitta l’Argentario VolLei ha fatto vedere nel secondo e nel terzo set delle buone giocate e il tabellino finale lo dimostra. Le trentine hanno fatto meglio in battuta (9 punti contro 5) e in ricezione (66% contro 64%). Pisogne meglio in attacco (43% contro 26%) e a muro (5 punti contro 9).
Due le giocatrici dell’Argentario in doppia cifra. Karin Barbazeni (12 punti) e Sabina Perez (11 punti). Tra le fila avversarie da segnalare le prestazioni di Bendetta Marcone (13 punti) e Federica Stroppa (12 punti).

Le dichiarazioni


Ci aspettavamo una partita diversa, ma le avversarie hanno dimostrato di essere la potenziale quarta forza del campionato. «Abbiamo incontrato – spiego l’allenatore Maurizio Moretti – un inizio di gara molto difficile, poi la gara è cambiata. Nel secondo e nel terzo set abbiamo sbagliato solo nel finale. Dobbiamo migliorare la gestione dei momenti caldi. Ci abbiamo provato, ma non abbiamo trovato gli spazi e i tempi giusti. Va dato merito alle avversarie».
Per la prossima giornata di campionato è previsto il turno di riposo per l’Argentario VolLei, che tornerà in campo sabato 19 gennaio alle 20,30 a S. Donà di Piave.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,703 sec.

Inserire almeno 4 caratteri