B1 Femminile
lunedì 4 marzo 2019
VOLLEY
Super Agrilagaria, sconfitte Walliance e Argentario
di Thomas Pastorino

Carnevale positivo per l'Agrilagaria Volano, che tra le mura amiche liquida in tre set Bedizzole e risale la classifica issandosi al sesto posto. Fallisce nettamente l'importante scontro salvezza l'Argentario, sconfitto 3-0 dalla Carinatese, mentre la Walliance Ata Trento gioca bene, conquista il terzo set in stagione ma deve arrendersi in casa contro San Donà.

AGRILAGARIA VOLANO – BEDIZZOLE 3-0 (25-13, 25-16, 30-28)



Il turno di riposo ha fatto bene all'Agrilagaria Volano (28), che si sbarazza col risultato di 3-0 di Bedizzole e permette al team di Marco Angelini di nutrire ancora il sogno chiamato play-off. Grazie all'ottima prestazione delle lagarine al servizio, con la bellezza di 16 ace a referto, Bisoffi (top scorer con 21 palloni messi a terra) e compagne hanno portato a casa agevolmente i primi due set lasciando le lombarde a 13 e 16 punti. Molto più combattuta invece la terza e ultima frazione, con Bedizzole che si spinge fino al 15-20 e sembra prolungare la sfida: l'ingresso di Jessica De Val però cambia tutto, perché l'ex Argentario dà la scossa all'Agrilagaria che impatta sul 21-21 e ai vantaggi piazza il muro decisivo che vale il 30-28.
Nel prossimo turno trasferta veneta sul campo dell'Imoco San Donà, reduce dal successo contro l'Ata.

WALLIANCE ATA TRENTO – IMOCO SAN DONA' 1-3 (21-25, 25-21, 22-25, 17-25)



A fine partita mister Mongera è comunque soddisfatto. La Walliance Ata Trento (0) ha sì perso 1-3 contro San Donà, ma rispetto all'ultima uscita contro Giorgione è stata tutt'altra prestazione: le giovani bianconere hanno giocato una buona pallavolo, vincendo il terzo set del campionato e mettendo in difficoltà le altrettanto giovani ma più esperte venete. Da sottolineare l'eccellente prova al centro di Blerona Tasholli, autrice di 11 punti col 63% in attacco; bene anche Silvia Ianeselli, con 14 punti messi a referto.
Sabato per la Walliance una sfida mai banale, in quanto andrà in scena al PalaBocchi il derby cittadino contro l'Argentario.

EZZELINA CARINATESE – ARGENTARIO 3-0 (25-14, 25-17, 26-24)



Pesante battuta d'arresto per l'Argentario (13), che aveva la grande occasione per mettere un ulteriore importante mattone per la salvezza: e invece, nella sfida salvezza contro l'Ezzelina Carinatese è arrivato un netto ko per 3-0, che ha permesso alle trevigiane – attualmente al penultimo posto dietro a Bedizzole - di ridurre il margine di ridurre a sole due lunghezze il margine con le trentine, quartultime.
Senza storia le prime due frazioni, con Carinatese che comanda dall'inizio alla fine imponendosi 25-14 e 25-17; Pucnik e compagne provano a scuotersi nel terzo parziale, rimanendo alla pari con le venete (16-15) e allungando fino al 19-21, ma l'Ezzelina recupera e trova ai vantaggi il colpo di coda decisivo per chiudere 26-24 e aggiudicarsi i tre punti.
Nella prossima giornata l'Argentario avrà da affrontare il derby contro l'Ata: partita sulla carta agevole ma che le ragazze di mister Moretti non dovranno sottovalutare.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,641 sec.

Inserire almeno 4 caratteri