A2 e A3 Maschile
domenica 3 novembre 2019
VOLLEY
L'UniTrento espugna Cisano Bergamasco al tie break

Il tie break questa volta è dolce. Ospite del Cisano Bergamasco l'UniTrento Volley torna alla vittoria nella terza giornata del girone bianco di Serie A3 Credem Banca e sale a sei punti in classifica. Un 2-3 che premia la tenacia degli Under 21 di Trentino Volley, bravi nel set di spareggio a spegnere sul nascere il possibile abbrivio degli orobici e a imporre il loro ritmo per conquistare due punti più che meritati.
Nella lunga partita in terra lombarda i primi tre set sono stati molto equilibrati e si sono risolti solo nel finale, il quarto è stato dominato da Cisano Bergamasco, mentre nel quinto è uscita tutta la grinta dei trentini, che ha deciso le sorti del match a proprio favore. Da rimarcare in attacco ancora una volta la prova di Alessandro Michieletto, autentica spina nel fianco dei bergamaschi con 26 punti a referto e il 66% in attacco e il 74% in ricezione, così come il libero Zanlucchi, bravo a dare sicurezza a tutta la difesa bianco-bordeaux.

La cronaca


Sestetto classico per coach Conci con diagonale Pizzini-Poggio, centrali Acuti e Simoni, Michieletto e Magalini in banda e Zanlucchi libero; in avvio la pressione di Cisano Bergamasco dai nove metri si fa sentire e saranno molti palloni ricevuti da Trento che toccheranno il soffitto dell'impianto. Gli orobici scappano via a metà set (16-12), situazione che costringe coach Conci a interrompere il gioco per richiamare i suoi. Le parole del tecnico colgono nel segno e questa volta sono i trentini ad essere efficaci dai nove metri, con Michieletto che in collaborazione con Acuti segna il parziale di 0-4 che vale il 17-16. Tornata a distanza di un solo punto, però, Trento non riesce mai a pareggiare e nel finale l'esperienza di Sbrolla e Mercorio decide il primo set a favore di Bergamo che sul 21-20 accelera fino al 25-21.
Il secondo parziale si apre come il primo: Cisano Bergamasco prova a scappare via (5-2 e 11-8) e Trento recupera prontamente grazie al buon turno al servizio di Pizzini e con un parziale di 0-4 si riporta in parità (15-15). Un muro e un primo tempo di Simoni valgono il primo vantaggio di Trento (19-20), ma Mercorio tiene in corsa i padroni di casa. Nel finale gli universitari sono bravi a non scomporsi dopo due errori al servizio e annullare altrettanti set point a Cisano Bergamasco. Poggio firma il 25-25 e i seguenti due falli di invasione avversari valgono il 27-25 con cui l'UniTrento pareggia il conto.
Il terzo set è equilibrato almeno all'inizio con Poggio e Simoni che si mettono in mostra assieme alla difesa dell’UniTrento. Il primo tentativo di allungo è ancora una volta di Cisano, che si porta sull'11-8. La rimonta è affidata alle mani dell'opposto Poggio, che con un ace e un punto personale da posto 1 sigla il pareggio (13-13). L'asso nella manica di coach Conci si chiama Stefano Coser ed è lui con il suo turno in battuta mette in difficoltà i lombardi, che forzano due palloni prima dei punti di Michieletto e Acuti, che valgono il 15-18. Nel finale si mette in evidenza due volte il palleggiatore Pizzini: prima con il muro che assegna il 20-24 e poi autoaccusandosi del tocco a muro sull'attacco bergamasco successivo ancora prima che qualcuno potesse chiamare il videocheck. La chiusura è rimandata solo di qualche secondo ed affidata alle mani di Michieletto per il 21-25.
Ancora meglio i locali nelle prime fasi della quarta frazione, che si portano sul 8-5 e impongono il loro ritmo fino a portarsi sul 15-10 e allungare al massimo vantaggio (17-11). I servizi di Cisano sono ficcanti, Mercorio fa il resto e manda la sfida al set di spareggio.
Nel tiebreak è subito l’UniTrento che si porta in vantaggio 2-4 e 5-7. La svolta arriva sul 7-9, quando va al servizio Alberto Pol, che con le sue battute mette alle corde la ricezione bergamasca e Trento vola sul 7-12. Una prodezza di Michieletto, un mani e fuori di Acuti e un errore in attacco di Cisano mettono fine all'incontro.

Le dichiarazioni


«Siamo stati bravi a crescere nel corso della partita. – il commento del coach Francesco Conci - Nel primo set si è visto qualche episodio nel quale non siamo stati pronti, qualche difesa ha toccato il soffitto e ci sono state diverse situazioni che potevamo gestire meglio in contrattacco e invece abbiamo perso anche se avevamo buoni numeri. Siamo cresciuti molto nel secondo e nel terzo parziale, abbiamo tenuto col cambio palla e migliorando le percentuali al servizio abbiamo spostato l'inerzia dalla nostra parte. Il quarto parziale lo abbiamo perso nelle battute iniziali. Avremmo dovuto mettere più pressione e invece siamo partiti molli e per colpa di alcuni episodi al videocheck abbiamo trovato via via sempre meno lucidità. Molto bravi, al contrario nel tie-break dove non abbiamo sbagliato quasi niente sia in battuta sia nelle scelte di gioco. Torniamo a casa con sei punti dopo tre partite per la nostra classifica, rendimento che non avremmo mai pensato di poter ottenere alla vigilia, affrontando tre squadre reduci dalla Serie A2. Stasera abbiamo dimostrato di avere tante frecce al nostro arco, perché ancora una volta chi è entrato a gara in corso ha fatto bene. Ora ci attendono due partite in casa ma contro due squadre che, anche se neopromosse, hanno iniziato molto bene e sono temibili. Noi però vogliamo onorare il nostro campo e speriamo di continuare così, sostenuti anche dal nostro pubblico».

Il tabellino


Tipiesse Cisano Bergamasco - UniTrento Volley 2-3 (25-21, 25-27, 21-25, 25-15, 9-15)
TIPIESSE: Mercorio 19, Gritti 4, De Santis 11, Cattaneo 12, Milesi 12, Sbrolla 2, Brunetti (L); Baciocco 8, Sormani, Giampietri 5, Maccabruni. N.e. Favaro, Rota. N.e. Matteo Battocchio
UNITRENTO VOLLEY: Acuti 8, Poggio 20, Magalini 5, Simoni 9, Pizzini 4, Michieletto 26, Zanlucchi (L); Coser, Mussari, Pol 4, Lambrini (L), Dietre, Bonatesta. All. Francesco Conci
ARBITRI: Pozzi di Alessandria e Marconi di Pavia
DURATA SET: 28’, 31’, 29’, 31’, 20’; tot 2h e 19’.
NOTE: Tipiesse: 16 muri, 13 ace, 24 errori in battuta, 8 errori azione, 52% in attacco, 53% (27%) in ricezione. UniTrento Volley: 7 muri, 3 ace, 20 errori in battuta, 9 errori in attacco, 51% in attacco, 65% (32%) in ricezione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri