SuperLega
mercoledì 29 gennaio 2020
VOLLEY
Giovedì sera in Turchia la Trentino Itas si gioca tanto

La 2020 CEV Champions League torna in campo durante l’ultima settimana di gennaio per disputare il quarto turno della Main Phase, il primo del girone di ritorno. Giovedì 30, in Turchia, la Trentino Itas inizierà la fase discendente della Pool A in casa del Fenerbahce HDI Sigorta Istanbul. Fischio d’inizio programmato per le ore 16 italiane (le 18 locali) alla Burhan Felek Voleybol Salonu: diretta su Radio Dolomiti e DAZN.

QUI TRENTINO ITAS
Dopo aver archiviato la prima sconfitta europea della stagione, la formazione gialloblù ha necessariamente bisogno di ritrovare subito il successo in Turchia per mantenere intatte le possibilità di accedere ai quarti di finale eventualmente anche come migliore fra le seconde classificate, posizione che occupa ora nella Pool A grazie a due vittorie e cinque punti.
«Il ko rimediato domenica scorsa a Civitanova Marche ci costringe a dover fare risultato qui ad Istanbul. – non si nasconde l’allenatore Angelo Lorenzetti - Conosciamo bene il valore dell’avversario, le sue capacità e anche le difficoltà ambientali che presenta un impegno di questo tipo in casa del Fenerbahce. La nostra situazione fisica non è semplice, ma dovremo rimanere concentrati e dare tutto per ottenere la vittoria indipendentemente dalla formazione che potremo schierare».
Il tecnico della Trentino Itas potrà contare nuovamente sull’apporto dell’opposto Luca Vettori (tenuto precauzionalmente a riposo domenica) ed utilizzerà gli ultimi allenamenti prima del match, fra questo pomeriggio e giovedì mattina, per capire se effettivamente riuscirà ad impiegare almeno uno fra Russell e Kovacevic (giocatori alle prese con problemi di natura differente alla spalla).

SESTA TRASFERTA IN TURCHIA DELLA STORIA DI TRENTINO VOLLEY
Quella che ha preso il via martedì mattina e si concluderà nel tardo pomeriggio di venerdì (il rientro a Trento è infatti previsto attorno alle ore 16 del 31 gennaio) è la sesta trasferta di sempre in Turchia per Trentino Volley, che è tornata ad Istanbul a 308 giorni di distanza dall’ultima volta: il 26 marzo 2019 proprio al Burhan Felek Voleybol Salonu i gialloblù conquistarono la CEV Cup grazie al successo al tie break sul Galatasaray. Nella popolosa metropoli il Club gialloblù giocherà per la terza volta nella sua storia, avendo disputato un match anche l’1 marzo 2017 (sconfitta per 2-3 proprio contro il Fenerbahce nella gara di ritorno di semifinale di 2017 CEV Cup). L'esordio assoluto in terra turca avvenne addirittura il 15 dicembre 2004, quando l’allora Itas Diatec Trentino disputò ad Ankara il ritorno degli ottavi di Coppa CEV, uscendo sconfitta per 1-3 e quindi eliminata dalla competizione. La sfida rappresenterà la 128a partita europea della storia di Trentino Volley, l’88a di sempre in Champions League.

GLI AVVERSARI
Quella di giovedì pomeriggio rappresenta l’ultima chiamata per continuare a poter ancora sperare lontanamente nel passaggio del turno per il Fenerbahce HDI Sigorta, che ha chiuso il girone d’andata della Pool A sempre sconfitto e con appena due punti in classifica, frutto di due tie break persi (uno a Trento e uno in casa col Budejovice). Il ritorno, dopo un anno di assenza, nelle coppe europee - coinciso con l’ottava partecipazione alla CEV Champions League - non ha riservato quindi sin qui soddisfazioni allo storico club di Istanbul (la più importante e rinomata polisportiva del paese, con milioni di tifosi in tutto il mondo e formazioni che si cimentano annualmente nelle più svariate discipline), che si è guadagnato tale diritto grazie alla doppietta (Campionato-Coppa Nazionale) ottenuta nella precedente stagione. Il tecnico Sordyl oltretutto non sa ancora se potrà utilizzare uno dei principali punti di riferimento del suo gioco; dopo la gara d’andata del 12 dicembre, lo schiacciatore francese Rossard è infatti rimasto ai box per un infortunio e ha ripreso solo negli ultimi giorni ad allenarsi. Se non dovesse farcela, facile immaginare che saranno l’opposto olandese Ter Maat, il centrale Batur e soprattutto il martello cubano con passaporto tedesco Hidalgo Oliva ad attaccare il maggior numero di palloni. Il Fenerbahce giunge all’appuntamento dopo aver vinto sabato il match casalingo con l’Izmir per 3-2; un successo ha consentito ai gialloneri di confermarsi in testa alla classifica del campionato turco, con due punti di vantaggio sul Galatasaray dopo quattordici giornate. La rosa del Fenerbahce HDI Sigorta Istanbul: 1. Ulas Kiyak (p), 2. Wouter Ter Maat (o), 4. Ahmetecan Buyuguz (s), 5. Ogulcan Yatgin (p), 8. Izzet Unver (s), 9. Thibault Rossard (s), 10. Emre Batur (c), 12. Kelvin Nwachukwu Arinze (o), 13. Salvador Hidalgo Oliva (s), 14. Hasan Sikar (c), 15. Oguzhan Karasu (c), 16. Ferhat Akdeniz (c), 17. Caner Dengin (l), 18. Ahmet Karatas (l), 19. Jozef Stanicki Bora (s). Allenatore Mariusz Sordyl.

LA SITUAZIONE DELLA POOL A
Il quarto turno della Pool A ha già vissuto martedì sera una delle due partite in programma, non riservando sorprese. Il successo casalingo in quattro set di Civitanova sul Budejovice ha infatti rafforzato la leadership dei cucinieri, che conducono la classifica con quattro vittorie (12 punti), seguiti dalla Trentino Itas con due (5 punti), dallo stesso Ceske con una (2) mentre il Fenerbahce chiude la fila con zero successi e due punti. Il prossimo e penultimo turno si giocherà interamente il 13 febbraio con le sfide Trento-Civitanova e Budejovice-Fenerbahce.

I PRECEDENTI
Con il match di giovedì diventeranno quattro i confronti ufficiali fra le due Società, sfidatesi in precedenza in un doppio turno di semifinale di 2017 CEV Cup oltre che nel match d’andata di questa edizione di Champions League (chiuso per 3-2 per Trento il 12 dicembre scorso). Il bilancio è di 2-1 per i gialloblù, che vinsero in casa anche il 28 marzo 2017 in appena tre set e persero solo al tie break ad Istanbul il confronto disputato il primo aprile 2017. Contro compagine turche il Club di via Trener vanta complessivamente dodici precedenti, tenendo conto anche delle cinque gare giocate contro Izmir (tutte vinte), delle due affrontate contro l’Halkbank Ankara (entrambe perse) e delle due col Galatasaray (entrambe vinte): il bilancio complessivo è di dieci vittorie e due sconfitte.

GLI ARBITRI
La gara sarà diretta dal russo Vladimir Oleynik primo arbitro di Mosca e dall’estone Toomas Murulo (di Tallin). Solo il primo vanta un precedente rispetto a Trentino Volley, diretta il 20 dicembre 2017 in occasione della sconfitta al tie break a Kedzierzyn-Kozle nella gara del secondo turno della Pool E di 2018 CEV Champions League.

RADIO ED INTERNET
Il match verrà trasmesso in diretta da Radio Dolomiti, media partner di Trentino Volley, con primo collegamento alle ore 16 circa. Tutte le frequenze per ascoltare il network regionale sono disponibili sul sito www.radiodolomiti.com, spazio in cui è inoltre possibile ascoltare la radiocronaca in streaming, accedendo alla sezione “On Air”.
Sarà possibile seguire la sfida su DAZN, piattaforma di live streaming e on demand disponibile su una vasta gamma di dispositivi connessi a Internet, tra cui Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco. DAZN richiede la registrazione ed offre il primo mese di prova gratuita; per ogni account, è possibile associare fino a sei dispositivi, di cui due utilizzabili contemporaneamente.
Per seguire l’evolversi punto a punto della gara sarà invece possibile consultare il sito ufficiale della CEV all’indirizzo https://cevlive.cev.eu/DV_LiveScore.aspx?ID=37543 o quello di Trentino Volley www.trentinovolley.it che offrirà anche la cronaca set per set pochi minuti dopo la conclusione di ogni singolo parziale. Gli aggiornamenti saranno sempre attivi anche sui Social Network gialloblù (www.trentinovolley.it/facebook www.trentinovolley.it/instagram e www.trentinovolley.it/twitter).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri