SporTrentino.it
SuperLega

L'Itas Trentino supera Milano 3-1 e ipoteca il quarto posto

L’Itas Trentino riabbraccia il proprio pubblico dopo diciotto giorni di lontananza, regalando agli oltre 3.000 tifosi accorsi una importante vittoria in SuperLega Credem Banca 2019/20. Questa sera alla BLM Group Arena i gialloblù hanno infatti nuovamente superato l’Allianz Milano nello scontro diretto per il quarto posto in classifica valevole per il diciannovesimo turno di regular season, ribadendo quella superiorità già emersa nei precedenti due incontri stagionali ed in particolar modo nel match di due settimane prima in Lombardia. L’affermazione per 3-1 consente alla squadra di Lorenzetti di allungare in classifica a +6 proprio sui diretti concorrenti e di confermare il trend positivo nel girone di ritorno, in cui non ha sin qui lasciato per strada nemmeno un punto in cinque partite giocate.
Nel primo set e mezzo è stata Milano a dettare legge, offrendo momenti di buona pallavolo e di grande intensità fra muro e difesa. La riscossa di Trento è passata per l’ingresso di Kovacevic (alla fine mvp con 12 punti ed il 77% in attacco, conditi da due muri), ma anche per la crescita di tutta la squadra gialloblù, apparsa sempre più determinata e precisa in ogni fondamentale ed in grado di respingere i numerosi tentativi avversari mostrati fra terzo e quarto set per provare a portare la contesa almeno al tie break. Non è andata così perché anche in questo caso Grebennikov è stato super, spalleggiato ottimamente anche dai centrali di casa (Candellaro 11 punti con quattro muri ed il 64% a rete, Lisinac con identico tabellino ma due block in meno).

La cronaca

Gli starting six non presentano particolari sorprese; l’Itas Trentino si propone alla BLM Group Arena con i sette titolari visti in campo a Piacenza tre giorni prima: Giannelli in regia, Vettori opposto, Cebulj e Russell schiacciatori, Candellaro e Lisinac al centro Grebennikov libero. L’Allianz Milano risponde con Sbertoli al palleggio, Abdel-Aziz opposto, Clevenot e Petric schiacciatori, Alletti e Kozamernik centrali, Pesaresi libero. L’inizio di match è di marca trentina; Grebennikov difende e Vettori mette a terra le ricostruite per il 5-3. Milano prova a rifarsi sotto con Petric, ma ci pensano Cebulj e ancora l’opposto emiliano a difendere prima il vantaggio e poi ad incrementarlo (10-6, time out Piazza). Un muro di Alletti su Lisinac ed un attacco out di Vettori riportano le squadre a stretto contatto (12-11), prima del pareggio firmato da Abdel-Aziz a quota 13 (time out Lorenzetti). Alla ripresa del gioco, Trento fatica in fase di cambiopalla e l’Allianz ne approfitta per prendere in mano le redini del punteggio, passando con regolarità in ogni parte del campo e sfruttando tutte le occasioni di break point (15-18, 17-22). Il finale di set arriva in fretta, già sul 19-25, perché i gialloblù si rivelano nervosi, sbagliano ancora con Candellaro e Cebulj e lasciano il parziale agli avversari.
Dopo il cambio di campo le due formazioni ripartono a lottare sul punto a punto (5-6, 8-9, 10-11), ma Milano ha ancora una volta più argomenti a rete, fra muro e contrattacco, e con Alletti scappa di nuovo via (10-13). Lorenzetti allora avvicenda Kovacevic con Russell, ma la situazione di punteggio non migliora (12-15 e 13-17); le battute di Cebulj provano a scuotere i gialloblù, che proprio con Kovacevic e Lisinac a rete toccano il meno uno (17-18). Serve una strepitosa difesa del centrale serbo e la ricostruita a punto del connazionale mancino per invertire la tendenza (19-18); la rabbiosa reazione dei locali passa anche per il muro di Candellaro su Abdel-Aziz (22-20). L’Allianz non si scompone, pareggia i conti con le stesse armi (muro dell’olandese su Vettori per il 23-23) ma poi incassa il block di Lisinac su Petric che vale il 25-23 e l’1-1.

Sull’onda dell’entusiasmo, l’Itas Trentino riparte di slancio anche nel terzo set in cui Lorenzetti conferma fra i titolari Kovacevic. Proprio i servizi di Uros e l’ottimo lavoro a rete di Vettori proiettano i gialloblù da 6-5 a 10-6 (time out di Piazza). Milano deve avvicendare anche Izzo con Sbertoli (problema fisico), ma non demorde e grazie al muro risale la china sino al 14-14; si torna quindi a giocare sul punto a punto (18-17, 20-20). Servono allora i servizi di Cebulj per indirizzare il set: 23-20, poi corretto in 25-22 con errore in battuta dello stesso Izzo.
Nel quarto parziale la battaglia colpo su colpo dura solo fino all’8-8, poi i gialloblù trovano lo spunto (10-8, 14-11) approfittando delle difficoltà a rete di Abdel-Aziz. Senza Sbertoli, rimasto in panchina, l’Allianz diventa molto leggibile e Trento detta legge in fase di break point (16-11, 19-14, 21-16), con un Kovacevic a cui riesce davvero tutto in attacco. Il 3-1 finale arriva, dopo un po’ di sofferenza (da 23-18 a 24-22 con Abdel-Aziz scatenato), sul 25-22.

Le dichiarazioni

«Abbiamo di nuovo perso il primo set, ma in questo caso non ci sono state colpe nostre quanto invece meriti di Milano, che ha sin dall’inizio ha giocato un’ottima pallavolo. - ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match – Da metà del secondo parziale siamo riusciti ad invertire la tendenza, lavorando meglio fra muro e difesa e sfruttando anche l’ingresso di Kovacevic; questa era la partita adatta a lui per le caratteristiche tecniche che possiede. Ci ha aiutato molto ad ottenere una vittoria importante ma sicuramente non definitiva contro un’Allianz che troveremo ancora spesso dall’altra parte della rete in questa stagione».

Il tabellino

Itas Trentino - Allianz Milano 3-1 (19-25, 25-23, 25-22, 25-22)
ITAS TRENTINO: Vettori 15, Cebulj 13, Lisinac 11, Giannelli 3, Russell 4, Candellaro 11, Grebennikov (L); Kovacevic 12. N.e. Michieletto, Daldello, De Angelis, Codarin, Sosa Sierra. All. Angelo Lorenzetti.
ALLIANZ: Abdel-Aziz 26, Petric 8, Alletti 7, Sbertoli, Clevenot 16, Kozamernik 3, Pesaresi (L); Basic 2, Gironi, Izzo 1, Okolic. N.e. Hoffer, Weber. All. Roberto Piazza.
ARBITRI: Cerra di Bologna e Goitre di Torino
DURATA SET: 27’, 29’, 28’, 30’; tot 1h e 54’.
NOTE: 3.025 spettatori, per un incasso di 26.772 euro. Itas Trentino: 10 muri, 2 ace, 20 errori in battuta, 7 errori azione, 55% in attacco, 43% (23%) in ricezione. Allianz Milano: 7 muri, 5 ace, 19 errori in battuta, 6 errori azione, 47% in attacco, 41% (15%) in ricezione. Mvp Kovacevic.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,25 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video