SuperLega
venerdì 21 febbraio 2020
VOLLEY
Per l'Itas Trentino c'è ancora la Lube, stavolta in Coppa Italia

Prende il via sabato 22 febbraio all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna) la Final Four di Del Monte Coppa Italia 2020. L’Itas Trentino sarà protagonista della prima semifinale, in cui sfiderà la Cucine Lube Civitanova: fischio d’inizio programmato per le ore 16. Diretta RAI Sport + e Radio Dolomiti.

QUI ITAS TRENTINO
La formazione gialloblù giunge a questo importantissimo appuntamento dopo aver staccato la qualificazione ai quarti di finale di 2020 CEV Champions League e col quarto posto in classifica in SuperLega. Pur non disponendo dei favori del pronostico e non avendo davvero avuto tempo per preparare l’appuntamento, Giannelli e compagni sono pronti a vendere cara la pelle per provare a riconquistare, contro lo storico avversario Civitanova, l’accesso alla finale di Coppa Italia, che ottenne l’ultima volta proprio all’Unipol Arena tre anni fa.
«È un bellissimo evento, a cui partecipano solo grandi squadre e siamo contenti di essere fra queste anche stavolta. – ha affermato l’allenatore Angelo Lorenzetti - Non possiamo dare per scontato di poterci giocare alla pari la semifinale con Civitanova, perché nei precedenti scontri diretti stagionali la Cucine Lube ha dimostrato di essere più avanti di noi. Vogliamo però lottare per ribaltare il pronostico; in occasioni come queste i grandi giocatori si esaltano e sono sicuro che i miei vorranno essere protagonisti perché hanno tutto per poterlo essere. Arriviamo a questa Final Four dopo aver giocato nell’ultimo periodo solo partite contro squadre di rango: speriamo quindi di capitalizzare il ritmo di gioco più alto che in questo periodo abbiamo acquisito».
Raggiunta Bologna all’ora di pranzo, i gialloblù hanno svolto nel primo pomeriggio una seduta tecnica all’Unipol Arena della durata di circa un’ora e mezza; occasione propizia per prendere i punti di riferimento rispetto ad una struttura di grandissime dimensioni e per verificare le condizioni di tutti gli effettivi. L’Itas Trentino si presenterà a questo appuntamento con quattordici giocatori, visto che anche il baby schiacciatore Alessandro Michieletto fa parte della comitiva gialloblù scesa in Emilia. Lorenzetti recupera Djuric e avrà in panchina anche Kovacevic.
La gara di sabato sarà la 843a ufficiale della storia di Trentino Volley (bilancio: 588 vittorie e 254 sconfitte), la 456a da giocare in trasferta dove Trento in questa stagione è andata a segno undici volte, perdendo solo in tre casi (due volte a Civitanova e a Modena).

LA STORIA DI TRENTINO VOLLEY IN COPPA ITALIA
È la vigilia della tredicesima Final Four di Coppa Italia di sempre del Club di via Trener; diciotto le partecipazioni complessive alla competizione, vinta nel 2010 superando in semifinale Modena (3-0) e poi Cuneo (3-1, il 31 gennaio a Montecatini) e curiosamente due volte nell’anno solare 2012: edizione 2011/12 al PalaLottomatica di Roma avendo la meglio su Belluno (3-0) e Macerata (3-2), fra il 18 e 19 febbraio ed edizione 2012/2013 al Forum di Assago superando Vibo Valentia (3-0) e Macerata (3-1) fra il 29 e 30 dicembre. Nelle altre occasioni l’avventura dei gialloblù si era fermata invece in tre casi per mano di Cuneo con altrettanti 3-0 (il 2 febbraio 2002 sempre al Forum di Assago, il 28 gennaio 2006 al PalaFiera di Forlì in semifinale, il 23 gennaio 2011 al PalaOlimpia di Verona in finale), in una circostanza per opera di Piacenza (1-3 l’8 marzo 2014 al PalaDozza di Bologna) in quelle 2014 e 2015 (11 gennaio 2015 e 7 febbraio 2016) per mano di Modena in Finale, in quella 2017 con Civitanova sempre in Finale, in quella 2018 in semifinale con Perugia a Bari (27 gennaio 2018) e nella scorsa di nuovo per mano della Lube in semifinale (2-3, 9 febbraio). In Coppa Italia Trentino Volley ha fino ad ora disputato un totale di quaranta gare, vincendone ventitré, compresa l’ultima (23 gennaio 2020, 3-0 a Milano). Il giocatore col maggior numero di presenze in questa manifestazione con la maglia gialloblù resta Colaci, che fra il 2011 e 2017 ne ha collezionate 21. Giannelli è invece quello dell’attuale rosa che ne conta di più (14); Vettori (3 volte), Candellaro, Grebennikov, Russell e Kovacevic (1) sono i gialloblù ad aver già scritto il proprio nome nell’albo d’oro dei giocatori.

GLI AVVERSARI
Forte del primato nella classifica di SuperLega, da condividere con Perugia che però ha giocato una partita in più, della qualificazione ai quarti di finale di Champions e del titolo iridato ottenuto a dicembre, la Cucine Lube Civitanova torna alla Unipol Arena (dove tre anni fa conquistò la quinta Coppa Italia della sua storia proprio contro Trento) con il ruolo di grande favorita della vigilia per la vittoria finale. La ventiseiesima partecipazione assoluta alla competizione è iniziata in scioltezza, col netto 3-0 nei quarti con Monza e prosegue ora con la sfida alla squadra con cui ha già giocato tre volte in questa stagione e che affronterà anche il prossimo 8 marzo in campionato. L’allenatore Ferdinando De Giorgi (che sulla panchina Lube ha vinto due edizioni del trofeo, 2008 e 2009) per l’occasione recupererà anche Leal, a riposo nell’ultimo confronto di Champions contro Trento, ma già tornato nel sestetto titolare da un paio di partite con ottimi risultati. Per cercare di centrare la quarta finale consecutiva (quella del 2019 è stata persa al tie break con Perugia), Civitanova si affiderà al suo rientro ma anche a Simon e Juantorena, spesso letali per Trento negli ultimi scontri diretti.

IL PROGRAMMA DELLA FINAL FOUR
Sabato 22 febbraio all’Unipol Arena si giocheranno le semifinali; dopo Trento-Civitanova, alle ore 18.30 si disputerà il confronto fra Perugia e Modena. Il giorno successivo, domenica 23 febbraio, la finalissima fra le due vincenti programmata per le ore 18. Tutte le gare verranno trasmesse in diretta RAI Sport +.

I PRECEDENTI
La prima semifinale proporrà una sfida, andata in scena già tre volte nelle ultime quattro edizioni (sette in totale) ed in ben nove circostanze negli ultimi tredici mesi, tenendo conto anche delle sfide disputate fra regular season, Play Off Scudetto, Coppa Italia e Champions League. Trento-Civitanova è un grande classico della pallavolo italiana, come dimostrano i settantuno confronti ufficiali già in archivio (solo Modena con 74 ne ha giocati di più contro i gialloblù); il bilancio sorride alla Lube per 39-32, soprattutto grazie a diciotto successi nelle ultime venti partite. Le uniche vittorie recenti trentine sono quelle relative alla Finale del Mondiale per Club 2018 (3-1 a Czestochowa) del 2 dicembre e gara 3 di semifinale Playoff del 22 aprile 2019 (3-2 a Trento). Tutti favorevoli ai marchigiani i precedenti in questa stagione: per 3-1 alla BLM Group Arena il 22 dicembre ed il 13 febbraio, per 3-0 a Civitanova il 26 gennaio. Due precedenti anche all’Unipol Arena, proprio in Coppa Italia: il 29 gennaio 2017 (finale vinta per 3-1 dalla Lube) e 9 febbraio 2019 (semifinale vinta dai marchigiani al tie break).

GLI ARBITRI
La Fipav ha designato gli otto arbitri che dirigeranno semifinali e finali, senza però rendere ancora noto la composizione delle coppie nelle singole partite. La rosa può contare su Stefano Caretti (di Roma), Stefano Cesare (Roma), Massimiliano Giardini (Verona), Giorgio Gnani (Ferrara), Andrea Pozzato (Bolzano), Andrea Puecher (Padova), Daniele Rapisarda (Udine) ed Alessandro Tanasi (Noto - Siracusa). Tutti vantano almeno un precedente stagionale rispetto a Trentino Volley.

TV, RADIO ED INTERNET
La sfida sarà un evento mediatico globale, godendo della diretta contemporanea su tv, radio ed internet. Verrà infatti trasmessa da RAI Sport +, canale presente sia sulla piattaforma digitale terreste (numero 57 in HD, 58 in sd) sia su quella satellitare di Sky al numero 227, con commento affidato a Maurizio Colantoni ed Andrea Lucchetta; le immagini verranno diffuse anche su internet in streaming video-audio tramite l’applicazione RaiPlay e conteranno su una visibilità continentale (dodici nazioni collegate) grazie alle dirette programmate da Sportklub (Serbia, Kosovo, Croazia, Bosnia Erzegovina, Slovenia, Macedonia, Montenegro), Match TV (Russia), Polsat (Polonia), BTV Bulgaria, DSmart (Turchia), oltre ai principali siti mondiali di betting serviti dall’agenzia SportRadar.
Prevista come sempre la cronaca diretta ed integrale su Radio Dolomiti, media partner di Trentino Volley, a partire dalle ore 16. Tutte le frequenze per ascoltare il network regionale sono disponibili sul sito www.radiodolomiti.com, spazio in cui è inoltre possibile ascoltare la radiocronaca in streaming, accedendo alla sezione “On Air”.
In tv la differita integrale della gara andrà in onda lunedì 24 febbraio alle ore 22, su RTTR - tv partner di Trentino Volley.
Su internet gli aggiornamenti punto a punto saranno curati dal sito della Lega Pallavolo Serie A (www.legavolley.it) e dallo stesso www.trentinovolley.it e saranno sempre attivi sui Social Network gialloblù (www.trentinovolley.it/facebook, www.trentinovolley.it/instagram e www.trentinovolley.it/twitter).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri