SporTrentino.it
SuperLega

La Modena che non ti aspetti in Champions batte Perugia 3-0

Una opaca Sir Sicoma Monini Perugia perde 3-0 il match d’andata dei quarti di finale di Champions League. Al PalaPanini si impongono con merito i padroni di casa della Leo Shoes Modena. Martedì prossimo al PalaBarton la sfida di ritorno, i Block Devils, per accedere alle semifinali, dovranno vincere 3-0 o 3-1 e poi il golden set. la squadra che uscirà vincitrice da questo quarto di finale se la vedrà con quella che prevarrà fra Trentino Volley e Berlino.
Questa l’estrema sintesi del pomeriggio del PalaPanini, un pomeriggio di difficoltà per Perugia che, dopo un buon avvio nel primo set (10-14), si è spenta perdendo continuità ed equilibri e commettendo troppi errori diretti (saranno 26 a fine gara). Di contro Modena gioca un grande match, lavora benissimo in fase break e trova tanti contrattacchi vincenti in particolare con Vettori e Lavia.
I numeri non mentono e dove i Block Devils sono mancati è soprattutto nel fondamentale dell’attacco. 39% di squadra alla fine, 12 errori diretti, soprattutto tante occasioni di contrattacco non sfruttate a dovere. Quello in particolare l’aspetto che martedì prossimo a Pian di Massiano dovrà cambiare radicalmente per cambiare la storia di questo quarto di finale.
Un solo bianconero in doppia cifra. È Leon che chiude con 13 punti, ma con percentuali inferiori al suo standard (39%). A Perugia non bastano più muri (9, 5 dei quali di Solè, contro 5) e più ace (4, di cui 2 di Leon, contro 2) degli avversari che però viaggiano a ritmi altissimi in attacco (53%).
Una serata da dimenticare in fretta per i Block Devils. Una sera che ha, per fortuna, un altro aspetto importante. Sì, perché il discorso qualificazione non è chiuso. Certo, tra una settimana al PalaBarton servirà un’altra Sir Sicoma Monini, ma questa squadra ha dimostrato tante volte di saper reagire alle difficoltà e di sapersi ritrovare nei momenti che contano. Martedì prossimo è uno di quelli.

La cronaca

C’è Atanasijevic in diagonale con Travica in avvio. Subito parità con il muro di Solè (2-2). Sempre equilibrio dopo l’attacco di Atanasijevic (4-4). Ace di Leon (5-6). Si gioca punto a punto con Solè che mette a terra il primo tempo (8-9). Break Perugia con Leon e con l’ace di Plotnytskyi (8-11). Maniout di Atanasijevic (10-14). Lavia dimezza e poi riporta i padroni di casa a contatto (14-15). Out Plotnytskyi e parità (15-15). È Leon a far girare i suoi (15-16). Stankovic opera il sorpasso (18-17). Prova la fuga Modena con Vettori (22-19). Muro di Christenson e set point Modena (24-20). In rete il servizio di Leon, padroni di casa avanti (25-21).
È sempre Modena a fare la voca grossa nel secondo set con Christenson e Vettori (6-3). Atanasijevic accorcia (6-5), il muro di Mazzone ristabilisce (8-5). Sul 9-6 dentro Ter Horst. Scappano i padroni di casa complici alcuni errori in attacco dei bianconeri (11-6). Contrattacco di Plotnytskyi (11-8). Petric spinge ancora i suoi, poi errore di Leon (15-9). Muro di Christenson (18-11). Perugia sistema la fase di primo attacco ma non riesce ad avvicinarsi (21-15). Lavia dà ai suoi il set point (24-17). Vettori propizia il raddoppio di Modena (25-18).
Si riparte con Ter Horst in diagonale con Travica. A segno Stankovic e Vettori (3-1). Due out di Leon, poi Lavia, poi muro di Christenson (7-2). Leon prova a far rientrare i suoi (10-8), ma Perugia è troppo fallosa (14-9). Dentro Vernon-Evans per Plotnytskyi. Muro di Solè, poi ace proprio del canadese, poi muro di Leon (15-14). Sul 16-14 torna Plotnytskyi. Ace di Vettori, poi Petric, poi ancora Vettori (19-14). Due di Leon, poi out Petric (19-17). Maniout di Plotnytskyi (21-20). Lavia avvicina Modena alla vittoria (23-20). Vettori a segno e match point (24-21). Chiude Lavia (25-22).

Il tabellino

LEO SHOES MODENA – SIR SICOMA MONINI PERUGIA 3-0 (25-21, 25-18, 25-22)
LEO SHOES MODENA: Christenson 6, Vettori 15, Stankovic 7, Mazzone 3, Petric 5, Lavia 13, Grebennikov (libero), Porro, Karlitzek. N.e.: Rinaldi, Buchegger, Bossi, Iannelli (libero), Sanguinetti. All. Giani, vice all. Carotti.
SIR SICOMA MONINI PERUGIA: Travica 4, Atanasijevic 5, Ricci 4, Solè 8, Leon 13, Plotnytskyi 6, Colaci (libero), Zimmermann, Ter Horst 5, Vernon-Evans 2, Russo. N.e.: Piccinelli, Sossenheimer (libero), Muzaj. All. Heynen, vice all Fontana.
Arbitri: Sinisa Ovuka – Andrea Puecher
LE CIFRE – MODENA: 12 b.s., 1 ace, 33% ric. pos., 16% ric. prf., 53% att., 5 muri. PERUGIA: 13 b.s., 4 ace, 55% ric. pos., 29% ric. prf., 39% att., 9 muri.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video