SporTrentino.it
B2 Femminile

Il Marzola rimonta due set e trova il primato in classifica

Il Marzola si complica la vita da solo, poi cambia marcia e ottiene un insperato successo e con esso la prima posizione in classifica. Ieri sera, nell’inconsueta cornice della palestra di Povo, si sono viste due partite in una. La prima durata poco più di un'ora, nella quale le rosablù dopo aver gettato i primi due set si sono ritrovate sotto 5-14 nel terzo, la seconda con il Marzola più determinato, concreto e preciso nelle giocate che servivano per vincere l’incontro al tie break. Una vittoria importantissima, perché proietta, seppur momentaneamente, le poere in vetta alla classifica con 10 punti, una lunghezza in più del San Vito, che sabato recupererà l’incontro con il Lagaris e 4 in più del Bassano, il quale però ha giocato tre partite in meno. Tra le migliori, oltre a capitan Depaoli top scorer della squadra con 19 punti, la palleggiatrice Tuller capace di chiudere in doppia cifra e mettere a segno ben 5 servizi vincenti, ma vanno menzionate anche Brugnara e Nahum. Entrambe sono entrate a gara in corso e hanno dato un contributo fondamentale per cambiare le sorti dell’incontro.

La cronaca

Un solo cambio nello starting six di coach Di Nardo, che conferma al centro Giada Tormen assieme a Gorgoglione dopo la buona prova offerta pochi giorni fa contro il Lagaris e lascia inizialmente in panchina Brugnara. L’equilibrio dura fino al 14-14, quando il Marzola prova due volte ad andare via (17-14 e 19-17) e viene sempre ripreso. Il terzo tentativo pare essere quello buono (24-22), ma a questo punto alle rosablù viene il "braccino", iniziano a sbagliare e consegnano il set alle venete.
L’episodio si ripete identico nel secondo parziale. Il buon turno al servizio di Michieletto (17-13) pare essere il preludio del pareggio, ma sul 21-17 ancora una volta le padrone di casa si spengono e subiscono il parziale di 1-8 che manda sullo 0-2 l’Inglesina.
Il parziale successivo inizia con tre novità: Di Nardo toglie entrambe le centrali titolari inserendo Brugnara e Bandera, ma finisce in panchina anche Michieletto, rimpiazzata da Nahum. L’avvio non è di quelli al fulmicotone, perché la ricezione fa acqua da tutte le parti e in pochi istanti il tabellone segna 5-14. Con le spalle al muro ecco che arriva la svolta della partita. Gli attacchi dai 9 metri di Bandera e le rigiocate di Depaoli riportano in partita il Marzola, che pareggia incredibilmente sul 19-19. I due punti in successione delle ospiti fanno temere il peggio, ma da quel momento in poi le poere non sbagliano più nulla e riaprono la partita. L’ultima mossa di Di Nardo è l’inserimento di Fuganti nel quarto set al posto di una Pedrotti poco incisiva. Tuller in battuta porta subito il Marzola sul 4-1, ma è tutta la squadra che gioca in maniera diversa, con più precisione e convinzione e quando trova un buon margine di vantaggio (17-13) riesce a mantenerlo e dilatarlo fino al 25-18, che spedisce tutte al set di spareggio.
Sull’onda lunga dell’entusiasmo le rosablù guidano le operazioni senza rischiare quasi nulla e Depaoli con un attacco dalla seconda linea firma il successo che porta il Marzola provvisoriamente in vetta alla classifica.

Il tabellino completo

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video