SporTrentino.it
B Maschile

Il Lagaris cresce, ma i punti li prende il Cavaion

Il Lagaris si sveglia tardi e non riesce a conquistare punti. Nella trasferta di Cavaion Veronese, la prima di due partite ravvicinate con la squadra veneta, i neroverdi partono piano per aumentare costantemente il livello di gioco, ma non basta per avere la meglio dei rivali, che si impongono 3-1 nonostante le buone prove di Peripolli e del libero Ferrari. Il primo è il top scorer della formazione di Gagliardi con 16 punti di cui 3 ace, il secondo ha contribuito in maniera importante a dare solidità alla ricezione. Il Lagaris vede così rinviato nuovamente l’appuntamento con i primi punti stagionali, riprovandoci già domenica contro lo stesso Cavaion Veronese nel recupero della prima giornata.

La cronaca

Coach Gagliardi recupera Targa, che va in panchina, e propone Zanettin palleggiatore titolare al posto di Antoniazzi per formare una diagonale giovanissima con Montermini (entrambi classe 2004); confermati Peripolli e Frizzera al lato così come Deganello e Calcinardi al centro e Ferrari libero. I vari Antoniazzi, Fiorentini e Miorelli sono pronti a entrare a partita in corso.
Il Cavaion Veronese parte a tutta e non concede quasi nulla ai giovani roveretani, che faticano a trovare continuità nel cambio palla e cedono di schianto nel primo set.
Le cose migliorano col passare degli scambi e il Lagaris prende più confidenza, ma ancora non è abbastanza e i padroni di casa vincono pure il secondo parziale. L’entrata di Antoniazzi per Zanettin nel terzo set infonde un pizzico di tranquillità in più agli attaccanti lagarini, che iniziano a trasformare in punti i palloni alzati dalle loro parti e mettere in difficoltà la difesa veneta. L’incontro diventa più equilibrato, i roveretani chiudono sul 23-25 e rientrano in partita.
La musica non cambia nel quarto set, con Peripolli e compagni determinati ad allungare la sfida al tie break, ma le loro speranze si spengono nel finale, quando Cavaion Veronese trova lo spunto per portarsi a casa l’intera posta in palio.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video