SporTrentino.it
A1 Femminile

Savino del Bene spietata, Delta sconfitta in un'ora e 13

Torna a casa senza punti dalla trasferta in terra toscana la Delta Despar Trentino, che ieri pomeriggio ha trovato davanti a sé una Savino del Bene Scandicci davvero molto concreta e determinata. Una sconfitta maturata con un assetto condizionato dal turnover operato da Bertini con il chiaro obiettivo di recuperare fisicamente e mentalmente tutte le effettive per le prossime sfide che metteranno in palio punti e obiettivi importanti e più alla portata delle gialloblù.
Scandicci ha fatto valere tutto il proprio potenziale e l’ottimo stato di forma, confermato anche dai cinque ottimi set giocati contro Conegliano in Champions League, a discapito di una Delta Despar Trentino, impotente davanti allo strapotere fisico avversario. Top scorer è risultata l’opposto Stysiak, autrice di 14 punti e il 51% in attacco.
Tra le fila gialloblù da segnalare la prestazione molto positiva di Trevisan, miglior realizzatrice per la Delta Despar Trentino e capace di mettere 10 punti (8 attacchi con il 47% in questo fondamentale ma anche un muro e un ace).

La cronaca

La Delta Despar Trentino scende in campo con Cumino in regia, Piani opposto, D'Odorico e Trevisan in banda, Pizzolato e Furlan al centro e Moro libero in staffetta con Marcone. Barbolini risponde con Malinov in regia, Stysiak opposto, Vasileva e Pietrini laterali, Popovic e Lubian al centro e Merlo libero.
A partire forte sono le gialloblù che, con l’ace di Piani e il mani-out di Trevisan, allungano subito sul +2 (3-5). Il vantaggio trentino però dura pochi istanti perché Pietrini, un errore di Piani e il muro di Stysiak su Trevisan rovesciano il punteggio (8-6). Il distacco tra le due formazioni si allarga notevolmente con un break di 6-0 per Scandicci con D’Odorico in difficoltà a superare il muro di Stysiak e Popovic (14-7). Chiude la prima frazione un muro di Popovic sul primo tempo di Furlan (25-15).

Come nel parziale precedente le trentine partono bene, riuscendo a trovare le giuste controffensive alle toscane. Furlan ferma Stysiak (6-6) ma qui si scatena l’ira dell’opposta polacca di 203 centimetri: prima un ace su D’Odorico e poi una serie dietro l’altra di attacchi (13-10). Bertini ferma il gioco, ma il time out non porta gli effetti desiderati con una mancata intesa tra Cumino e Furlan e un attacco vincente di Vasileva, che portano il distacco a sei lunghezze (19-13). Barbolini inserisce Camera, Drewniok e Bosetti, mentre Bertini si gioca le carte Ricci e Bisio (23-15). Pizzolato ferma Popovic al termine di un’azione lunghissima e combattuta e nel turno successivo Trevisan in battuta realizza un ace (23-18). Chiude il parziale una diagonale vincente di Pietrini (25-18).

Terzo set con Melli al posto di D’Odorico e Bisio per Piani. L’ace di Lubian su Melli porta il primo break in favore di Scandicci (5-3), vantaggio che aumenta con la pipe in extra-rotazione di Vasileva (13-8). La reazione di carattere della Delta Despar Trentino non si fa attendere con il turno al servizio di un'ottima Trevisan, che porta in dote un parziale di 4-0 con anche un rocambolesco punto in difesa di Melli, pallone che finisce direttamente nel campo toscano (13-12). Nel momento di maggior efficienza trentina arriva l’insidiosissima battuta di Lubian a ipotecare il set e la partita: parziale di 8-0 per Scandicci. Malinov si affida molto alle sue centrali ma a chiudere il match è una diagonale di Drewniok, subentrata a Stysiak (25-15).
La squadra di Bertini, già matematicamente salva, si appresta ora ad affrontare gli ultimi due recuperi, che chiuderanno il cammino delle gialloblù in regular season, ovvero le trasferte di Bergamo e di Perugia, prima di potersi concentrare sui quarti di finale di Coppa Italia e sui playoff scudetto.

Le dichiarazioni

«La partita ci sarà sicuramente utile in ottica playoff, - afferma Francesca Trevisan - ma anche per continuare la ricerca della nostra serenità, cosa che partita dopo partita stiamo ritrovando sempre più. Siamo un grande gruppo che dà sempre il massimo soprattutto in questo difficile momento dove stiamo giocando una partita ogni tre giorni senza possibilità di riposo. Questo fa maggiormente onore a noi e conferma che ci meritiamo tutto quanto abbiamo ottenuto».
«Sono molto contenta, perché abbiamo fatto vedere quanto sappiamo fare mantenendo una buona continuità di gioco. - conclude Ofelia Malinov - Quando ci troviamo davanti ad avversarie come Trento di solito commettiamo più errori del dovuto mentre oggi è proprio questo fattore che mi porta ad essere maggiormente soddisfatta, perché siamo riuscite a limitare gli errori alzando invece il nostro livello di gioco».

Il tabellino

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – DELTA DESPAR TRENTINO 3-0 (25-15, 25-18, 25-15)
Savino del Bene Scandicci: Malinov 6, Stysiak 14, Vasileva 8, Pietrini 9, Popovic 11, Lubian 8, Merlo (L); Camera 0, Drewniok 1, L. Bosetti 0, Cecconello ne, Samadan ne, Courtney ne, Carocci ne. All. Barbolini
Delta Despar Trentino: Cumino 0, Piani 6, D’Odorico 2, Trevisan 10, Furlan 4, Pizzolato 6, Marcone (L); Melli 5, Bisio 1, Ricci 0, Moro (L), Fondriest ne. All. Bertini
Arbitri: Alessandro Oranelli e Simone Santi
Durata: 20', 24', 22' (totale: 1h13')
Note: Savino del Bene Scandicci (attacco 48, muro 6, battuta 3, errori azione 5, errori battuta 9), Delta Despar Trentino (attacco 25, muro 7, battuta 2, errori azione 14, errori battuta 4)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video