SporTrentino.it
SuperLega

C'è Perugia sulla strada della finale di Champions Legaue

Qualora dovesse superare Berlino, domani sera, e qualificarsi per la semifinale di Champions League, la Trentino Itas troverà sul proprio cammino verso la finale di Verona nientemeno che Perugia. Il confortante successo che Modena si era costruita nel match di andata (3-0) non è stato infatti sufficiente agli emiliani per avere la meglio nel doppio confronto, visto che ieri sera la Sir Sicoma ha restituito il parziale e dominato il golden set.
Grande prova di Leon (24 punti, 2 ace e 4 muri, mmp del match) e Plotnytskyi, che ne realizza 17 col 65% in attacco e che trova soprattutto una serie devastante dai nove metri nel golden set dal 6-4 al 14-4 con 3 ace. Ter Horst, schierato opposto, porta il suo mattone alla causa al pari di Solè, eccellente Ricci in zona tre. Il centrale romagnolo chiude con 10 punti, 5 dei quali a muro.

La cronaca

C’è Ter Horst in diagonale con Travica. Avvio equilibrato con Solè a segno in primo tempo (5-5). Non si schioda la parità dopo l’attacco di Ricci (8-8). Ace di Stankovic (8-10). Tanti errori al servizio da una parte e dall’altra (11-13). Muro di Vettori (11-14). Perugia prova a ricucire, Modena tiene un break di vantaggio (16-18). Due di Plotnytskyi, attacco e muro (18-18). Out Petric (20-19). Muro vincente di Ricci (22-20). Cade il pallonetto di Leon (23-21). In rete Vettori, set point Perugia (24-21). Al terzo tentativo chiude Leon (25-23).
È Modena a partire meglio nel secondo set con Vettori e Mazzone incisivi (5-8). Pokerissimo di Leon e Perugia passa avanti (10-8). Il muro di Ricci (11-8). Petric accorcia subito (11-10). Ancora Ricci e ancora a muro (13-11). Dentro Muzaj e subito muro vincente (16-13). Ricci mantiene le distanze e poi mura per il +4 Perugia (20-16). Ace di Leon, poi Ter Horst e poi Ricci (23-16). Plotnytskyi porta i suoi al set point (24-17). Chiude ancora l’ucraino (25-18).
Ace di Ter Horst in avvio di terzo set (6-4). A segno Leon (8-5). Petric accorcia subito (8-7). Ace di Solè (10-7). Ace di Leon, poi Plotnytskyi (14-9). Lavia accorcia (14-11). Maniout di Plotnytskyi (16-11). Il neo entrato Karlitzek gioca bene sul muro, poi out Plotnytskyi (17-15). Perugia riparte con Muzaj e Leon (20-16). In rete Karlitzek, poi muro di Muzaj (22-16). Fuori il servizio di Buchegger, set point Perugia (24-18). Modena torna sotto (24-21). Plotnytskyi manda tutto al golden set (25-21).
Ace di Ricci in avvio di golden set (4-2). Doppio muro di Leon (8-4). Ancora Leon (9-4). Triplo ace di Plotnytskyi (12-4). Muro di Leon (13-4). Ancora Leon (14-4). L’errore al servizio di Christenson manda Perugia in semifinale! (15-5).

Il tabellino

SIR SICOMA MONINI PERUGIA – LEO SHOES MODENA 4-0 (3-0) (25-23, 25-18, 25-21, 15-5)
SIR SICOMA MONINI PERUGIA: Travica, Ter Horst 7, Ricci 10, Solè 5, Leon 24, Plotnytskyi 17, Colaci (libero), Zimmermann, Muzaj 3, Piccinelli. N.e.: Vernon-Evans, Russo, Atanasijevic, Sossenheimer (libero). All. Heynen, vice all Fontana.
LEO SHOES MODENA: Christenson 4, Vettori 14, Stankovic 4, Mazzone 5, Petric 5, Lavia 8, Grebennikov (libero), Karlitzek 2, Porro, Rinaldi 1, Buchegger. N.e.: Bossi, Iannelli (libero), Sanguinetti. All. Giani, vice all. Carotti.
Arbitri: Stefano Cesare – Daniele Rapisarda
LE CIFRE – PERUGIA: 19 b.s., 8 ace, 50% ric. pos., 15% ric. prf., 47% att., 13 muri. MODENA: 16 b.s., 3 ace, 34% ric. pos., 13% ric. prf., 36% att., 4 muri.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,672 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video