SporTrentino.it
B1 Femminile

Dopo due pessimi set il Volano reagisce, ma non basta

Il Volano Rothoblaas conclude una settimana difficile conquistando un punto a Modena. Si tratta del secondo ko in quattro giorni, che nella nuova classifica trascina le lagarine a -11 dal Volta Mantovana, ovvero nella "pancia" della graduatoria. La squadra lagarina, dopo il brutto ko di Cognola, ha senza dubbio migliorato la qualità del proprio gioco, ma ha pagato a caro prezzo le prime due pessime frazioni, la stanchezza accumulata nel doppio turno settimanale e una quantità di errori, fra attacchi sbagliati, invasioni e palleggi fallosi, davvero esorbitante, pari a 36 punti, ovvero quasi un terzo dei 110 necessari al Villa d’Oro per aggiudicarsi il match e vendicare il ko subito a Volano una settimana prima.
Per trovare un assetto equilibrato Luca Parlatini ha dovuto togliere dal campo Emma Galbero, sostituita in via definitiva da Nicole Ianeselli dal 10-9 del secondo set, dato che la numero 12 del Volano ha chiuso con il 27% in attacco, ma soprattutto con 5 errori, che ne hanno zavorrato l’efficienza. Altri due fattori che hanno pesato negativamente sulla prestazione del Rothoblaas sono stati i 7 ace incassati dal libero Marta Scanavacca e il contributo alla causa quasi nullo di Elena Gabrieli (15% in attacco e 1 solo muro). Un peccato, perché dopo le prime due frazioni il Volano aveva preso le misure alle due schiacciatrici del Villa d’Oro, difendendo e rigiocando con grande continuità, esattamente come era riuscito a fare in casa, ma troppi errori hanno infine vanificato lo sforzo della squadra, nella quale Beatrice Pozzoni e Valentina Barbolini hanno fatto il possibile per tenere a galla la barca.

La cronaca

Nessuna sorpresa nelle formazioni iniziali, anche perché Parlatini, con Perez ancora ferma ai box e con due centrali contate, non ha di fatto alternative e il Villa d’Oro non alcun motivo per alterare un sistema di gioco che funziona come un orologio.
I primi dieci minuti sono gradevoli. Fino al 9-8 entrambe le formazioni conquistano almeno un break point in ogni rotazione, mostrando di conoscersi bene e di saper rigiocare con continuità. L’ace di Gabrieli su Ferrari vale l’1-3, l’attacco di Tresoldi il 3-5, ma a zavorrare le trentine ci sono gli errori di Pozzoni e Galbero (due palle out), che spezzano il ritmo al Rothoblaas.
Emma Galbero mette comunque a segno il mani e out della ritrovata parità sull’8-8, ma subito dopo l’equilibrio si spezza: sul 9-8 va al servizio Ferrari e per il Volano sono dolori, dato che incassa 5 break in tutte le modalità, errori (Barbolini in pipe e Bortolot al palleggio), muri (Faietti sulla pipe di Barbolini), attacchi (Petruzziello) e ace (su Barbolini). Sul 16-10 Parlatini prova a cambiare in regia, dando spazio a Sara Guerra, ma dopo una serie di cambi palla sul 19-13 due muri modenesi (su Tresoldi e Barbolini) allargano in divario. Ferrari (attacco), Galli Venturelli (ace su Tresoldi) e Petruzziello (attacco), chiudono l’agonia sul 25-14.

Anche la seconda frazione vede il Volano portarsi subito avanti per 1-3 con un ace corto di Pozzoni su Ferrari, ma poi due passaggi a vuoto di Barbolini (errore e muro di Galli Venturelli) annullano temporaneamente il vantaggio. Sul 4-4 le ospiti trovano finalmente il modo per allungare con un margine significativo, il merito è in parte delle battute di Barbolini, in parte del muro della Rothoblaas, che riesce a toccare con regolarità e a conquistare un punto (Tresoldi su Ferrari); il resto lo fanno gli attacchi di Pozzoni (2) e Galbero e un ace su Bellini. Il 5-8 dovrebbe essere un’iniezione di fiducia, invece il Volano cede in un lampo tutto il vantaggio faticosamente conquistato. Fatale è il turno al servizio della centrale Sofia Migliorini, che comincia la serie, in verità, con un fortunato ace sul nastro, ma poi Pozzoni (da seconda linea) e Galbero sbagliano, Ferrari va a segno: 9-8. Dopo un cambio palla Galbero commette l’ennesimo errore e viene sostituita da Ianeselli, che commette subito, a sua volta, un errore, seguito da un attacco vincenti di Petruzziello (12-9). A questo punto il Volano riesce a fermare l’emorragia di punti, raggranellando un paio di break e sul 16-14 avrebbe ancora tutte le possibilità di rientrare in gioco, ma si fa male da solo: Scanavacca manda sul soffitto un servizio di Petruzziello, Bortolot commette un fallo di posizione e Ferrari realizza un punto in pipe senza saltare: il 19-14, e soprattutto il modo in cui è maturato, non lasciano scampo alle lagarine, che infatti poi producono altri errori in serie, spalancando alle modenesi le porte per chiudere 25-20.

Messo con le spalle al muro il Rothoblaas deve cercare di invertire la rotta con quello di cui dispone. Luca Parlatini decide di confermare Ianeselli nel settetto, invertendo però i due posti-4, mandando così Barbolini vicino al palleggiatore.
Fino al 5-5 è una specie di Ferrari (la schiacciatrice del Villa d’Oro, che a fine match avrà messo a terra 17 palloni) contro Volano, ma più che il set della numero 1 modenese, questo è set della numero 1 trentina, Beatrice Pozzoni, che si carica letteralmente la squadra sulle spalle. Dopo due suoi attacchi vincenti le ospiti potrebbero allungare, ma sono sfortunate, dato che una pessima ricezione del libero Cordella finisce sul nastro e poi sulla riga laterale (6-7). Dopo un ace di Faietti su Scanavacca (non sarà l’ultimo in questo set) Tresoldi spreca uno smash (out), ma c’è sempre Pozzoni pronta a portare a casa il cambio palla, in attesa di piazzare qualche break, come quando Migliorini manda in rete un primo tempo o la stessa opposta del Volano va a segno per il 13-16. Le ospiti capiscono che si è aperta una strada verso il successo parziale e vi si tuffano grazie ad un po’ di fortuna (cambio palla in bagher di Ianeselli) e alla solita Pozzoni (break del 14-18). Un muro di Tresoldi vale il massimo vantaggio (14-19), poi il Villa d’Oro inizia a rimontare e a fare paura, portandosi sul 20-21 con due ace consecutivi di Migliorini su Scanavacca e un attacco di Ferrari. Pozzoni, Ianeselli e un servizio in rete portano tre cambi palla alla causa trentina, ma sul 23-24 Tresoldi si fa difendere una fast e Bellini non perdona: 24-24. Ci pensa Pozzoni (9 punti nel set) a fissare il 24-25, uno smash di Tresoldi a chiudere dopo la bella battuta di Ianeselli.

Il nuovo assetto del Volano, con Ianeselli e Barbolini in banda, funziona e viene confermato nella quarta frazione, premiato da uno 0-3 iniziale con la stessa Ianeselli al servizio (sua una pipe sul nastro e un ace su Bellini. Con Bortolot al servizio le trentine piazzano altri due break grazie alla solita Pozzoni e a Gabrieli, in uno dei pochissimi momenti in cui riesce a lasciare il segno. Il punteggio di 2-7 è confortante, ma il Villa d’Oro è sempre pronto a piazzare la zampata e lo fa prima grazie ad un errore di Ianeselli, poi con un ace su Scanavacca (7-9). Il Volano ha imparato contenere le due laterali emiliane e quindi si procura altre palle break, come quella concretizzata da Pozzoni (8-12) o da Bellini, che attacca in rete (10-15). Non fosse per un altro ace su Scanavacca (15-17) le lagarine potrebbero veleggiare tranquille, salvo poi finire in una pericolosa buca sul 16-19, quando Bellini mura a Pozzoni la palla che avrebbe messo in banca il set e poi, con i servizi della neo entrata Roberta Galli Venturelli, il Villa d’Oro conquista la parità (Petruzziello ed errore di Pozzoni). Come avvenuto nel set precedente, il Volano trova la freddezza per accelerare di nuovo, aiutato da un fallo al palleggio di Galli Venurelli (19-21) e dagli attacchi di una spietata Barbolini (20-23). Il 20-24 è di Beatrice Pozzoni, il 21-25 una battuta lunga di Bellini.

Ci si gioca tutto al tie break. L’approccio al set finale da parte del Rothoblaas è ottimo. Subito avanti 0-2 grazie a Tresoldi e a un errore di Ferrari, si fa raggiungere sul 4-4 con due passaggi a vuoto di Barbolini (errore e muro subito). Poi però reagisce, sfruttando il buon turno al servizio di Bortolot e soprattutto le incertezze che il Villa d’Oro mostra spesso e volentieri quando deve portare a casa il cambio palla nella P1, quella in cui Petruzziello e Ferrari sono costrette ad attaccare a posizioni invertite: l’errore di Ferrari, l’errore di Petruzziello e il muro di Pozzoni su Petruzziello valgono il 4-7. Subito dopo, però, tocca al Volano infilare una serie di errori che a fine frazione risulteranno fatali: quello al palleggio di Bortolot, un attacco out di Gabrieli, mai entrata nel match, e uno di Pozzoni dopo un pasticcio in ricezione. Poi infieriscono Bellini e Migliorini (muro su Pozzoni), ribaltando completamente i ruoli (10-7). Il Volano non ha ancora alzato bandiera bianca e sull’11-9 riesce a costruire il contro-sorpasso grazie alle battute di Gabrieli, ma anche all’ottima guardia montata su Alice Bellini, che prima sbaglia e poi si schianta sul muro di Tresoldi. L’ultima arrivata mette anche a terra il primo tempo dell’11-12. Ci sono tutte le condizioni per un rush finale emozionante, ma purtroppo il Volano smette di giocare: un pallonetto di Petruzziello fa 12-12, poi Pozzoni scaglia out un attacco senza muro (sic!), Ferrari fulmina Scanavacca, che subisce l’ennesimo ace, e infine Petruzziello mura Ianeselli. Al Rothoblaas rimane in tasca un solo punto.

Il tabellino completo

Autore
Andrea Cobbe
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video