SuperLega
mercoledì 7 febbraio 2018
VOLLEY
La Diatec Trentino ricomincia a correre sul campo di Latina

La Diatec Trentino ritrova subito confidenza con la vittoria al PalaBianchini di Latina. Nel turno infrasettimanale di SuperLega UnipolSai 2017/18, il ventunesimo assoluto di regular season, i gialloblù hanno infatti superato i padroni di casa della Taiwan Excellence in quattro set, confermando la tradizione favorevole rispetto alla compagine pontina.
L’ottava vittoria consecutiva nel confronto diretto con i laziali consente a Lanza e compagni di replicare al 3-1 di Verona su Sora, restando appaiati al quarto posto in classifica con la stessa Calzedonia.
Per cancellare la battuta d’arresto di domenica con Perugia i gialloblù hanno dovuto soffrire e risalire la china dopo aver perso il primo parziale; in maniera speculare a quanto accaduto sei giorni prima a Izmir e con lo stesso assetto tattico (tre schiacciatori contemporaneamente in campo), la squadra di Lorenzetti è però diventata via via sempre più padrona del campo, vincendo di slancio il secondo parziale e risolvendo una situazione difficile nel corso del successivo. Sotto 9-13, i due time out quasi consecutivi richiesti dal tecnico trentino hanno evidentemente chiarito le idee alla squadra che, trascinata da un super Zingel (mvp della partita col 75% in primo tempo e 4 muri) e dall’ottima serata a rete di Hoag (20) e Kovacevic, hanno poi saputo tirare una riga e chiudere il match già sul 3-1. In evidenza anche l’ottima serata offerta al servizio, mai così incisivo (10 ace, tre solo di Vettori - utilizzato in corso d’opera) a fronte di appena tredici errori.

La cronaca


Angelo Lorenzetti conferma la Diatec Trentino nuovamente col modulo a tre schiacciatori; Lanza copre il ruolo opposto in diagonale a Giannelli, con Hoag e Kovacevic riproposti poi in posto 4, Eder e Zingel al centro, De Pandis e Chiappa ad alternarsi nel ruolo di libero. Lo starting six della Taiwan Excellence Latina prevede invece Sottile al palleggio, Starovic opposto, Savani e Ishikawa schiacciatori, Rossi e Le Goff centrali, Shoji libero. L’inizio di partita è molto contratto da parte della Diatec Trentino, che nelle prime azioni incappa sovente nell’errore diretto, consentendo ai padroni di casa di volare subito sul 2-5. I gialloblù si rifugiano subito in un time out; alla ripresa con Hoag in attacco Trento risale sino al meno uno (7-8) ma è solo un attimo perché poi un altro passaggio a vuoto in attacco degli ospiti consentono ai pontini di scappare via di nuovo (10-14). Lorenzetti allora getta nella mischia Vettori (per Lanza), ma la situazione di punteggio peggiora ancora (13-19); nel finale Giannelli e compagni cominciano a giocare, arrivando sino al 20-23, prima di cedere sul 21-25 per mano di Starovic e Ishikawa.
Nel secondo set la Diatec Trentino prova a voltare pagina e con Hoag (attacco e servizio pungenti) scappa via sul 7-3. Giannelli con un ace protegge il vantaggio (10-5), poi è Savani con due muri consecutivi su Lanza a rianimare i locali riportandoli sotto (13-11). Per scrollarsi di dosso nuovamente l’avversario, ai gialloblù serve un gran muro di Eder ed un attacco del solito post 4 canadese (17-14). La Diatec Trentino riprende ritmo in fase di break grazie a Kovacevic (20-16, 22-17), chiudendo i conti nel parziale sul 25-20 grazie ad un attacco da seconda linea dello stesso Uros.
Si riparte sull’1-1 nel terzo periodo e la sostanziale parità (6-6, 9-9) è rotta solo sul 9-12 da un ottimo momento di Starovic. Lorenzetti spende due time out nel giro di pochi secondi con l’obiettivo di scuotere i suoi, operazione che riesce perché al rientro in campo Zingel e Eder diventano splendidi protagonisti firmando quasi da soli la parità a quota 14. In seguito ci pensano Kovacevic ed il neoentrato Vettori (per Lanza) a far prendere al parziale nettamente la via di Trento, che scatta sul 17-14 e poi in seguito sul 22-17. Si va al cambio campo sul 25-18 pesantissimo ed in cui Zingel mette in mostra tutte le sue qualità.
Nella quarta frazione le due squadre arrivano alla doppia cifra appaiate (10-10), poi i pontini scattano con Starovic (10-12). Lorenzetti spende un time out e, come successo nel precedente parziale, i gialloblù tornano in auge con Kovacevic che quasi da solo scrive prima la parità e poi il vantaggio per 16-14. La distanza aumenta grazie all’efficacia a rete di Hoag (19-16); è l’allungo decisivo perché poi Latina non replica più (21-17) e cede per 3-1 sul 25-18 col punto risolutore di Kovacevic.

Le dichiarazioni


«Abbiamo faticato a trovare il giusto ritmo in attacco nel primo set, anche per meriti specifici di Latina, poi in seguito abbiamo trovato maggiore continuità a rete ed in tutti gli altri fondamentali come il servizio – ha dichiarato l’allenatore della Diatec Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . Nonostante il positivo lavoro dell’avversario in difesa, siamo cresciuti tanto rendendo più difficile anche la loro fase di cambiopalla; ho voluto dare fiducia al sistema di gioco con tre schiacciatori contemporaneamente in campo che oggi ha dato i suoi frutti. Nella nostra situazione attuale dobbiamo provare questo tipo di schieramento perché è quello che può darci qualcosa in più; non è una strada semplice ma va percorsa, anche magari con l’ingresso di Vettori in corsa d’opera».

Il tabellino


Taiwan Excellence Latina - Diatec Trentino 1-3 (25-21, 20-25, 18-25, 18-25)
TAIWAN EXCELLENCE: Sottile 2, Ishikawa 16, Rossi 4, Starovic 18, Savani 11, Le Goff 5, Shoji (L); Gitto, Maruotti. N.e. Caccioppola, De Angelis, Corteggiani, Kovac e Huang. All. Vincenzo Di Pinto.
DIATEC TRENTINO: Lanza 9, Hoag 20, Eder 9, Giannelli 6, Kovacevic 17, Zingel 14, De Pandis (L); Chiappa (L), Kozamernik, Vettori 4, Teppan. N.e. Cavuto e Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Canessa di Bari e Pasquali di Ascoli Piceno.
DURATA SET: 25’, 26’, 24’, 24’; tot. 1h e 39’.
NOTE: 1.243 spettatori. Taiwan Excellence: 6 muri, 3 ace, 13 errori in battuta, 2 errori azione, 47% in attacco, 38% (23%) in ricezione. Diatec Trentino: 11 muri, 10 ace, 13 errori in battuta, 9 errori azione, 54% in attacco, 56% (29%) in ricezione. Mvp.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,922 sec.

Inserire almeno 4 caratteri