B1 Femminile
venerdì 9 febbraio 2018
VOLLEY
Il Neruda vuole continuare a correre anche a Pisogne

Sabato sera Pistolato e compagne saranno impegnate nel secondo match del girone di ritorno in Lombardia, a casa dell’Iseo Serrature Pisogne. Una partita fondamentale per continuare a muovere la classifica e conquistare punti importanti.
Nel giorne di andata Pisogne ha vinto 6 partite su 13 disputate. Ben 5 dei 6 successi sono arrivati nelle prime 7 partite di campionato. Il cammino dell’Iseo Serrature era iniziato nel migliore dei modi, ma nella seconda parte del campionato ha subito una decisa flessione, complici anche gli scontri con le formazioni che puntano alla vittoria finale. Dall’Acqua e compagne hanno quindi chiuso il girone d’andata con un bottino di 20 punti, frutto di 6 vittorie e 7 sconfitte. In 3 dei 7 match persi, le biancorosse di Bonollo sono riuscite ugualmente a conquistare 1 punto al tie-break.
Il girone di ritorno è iniziato in salita, Pisogne ha infatti subito una sconfitta per mano della Walliance Ata di Trento, che si è imposta per 3-1.
Nel corso del mercato invernale, la formazione bresciana ha dato il benvenuto a tre nuovi innesti: la schiacciatrice Stefania Okaka, gemella di Stefano Okaka, attaccante del club inglese del Watford, Giulia Biava, anch’essa schiacciatrice e alla palleggiatrice Barbara Bacciottini. Tre rinforzi importanti per le “pettirosso del lago” che vogliono affrontare questo girone di ritorno da protagoniste.
Il cammino del Neruda, nel girone di ritorno, è iniziato in maniera quasi inaspettata: le arancioblù hanno sconfitto al tie-break la corazzata Martignacco che ha incassato la seconda sconfitta stagionale. Una vittoria che ha dato sicuramente nuovo vigore alla formazione bolzanina. Pistolato e compagne, trascinate da una spettacolare Dhimitriadhi, hanno dimostrato di saper tenere testa anche alle squadre più ostiche.
All’andata il Neruda era riuscito ad imporsi al PalaSanGiacomo con un netto 3-0 (25-15, 25-17, 25-23). Una partita che ha visto le arancioblù dominare sin dall’inizio. Unico momento difficile nel corso del terzo set quando le biancorosse sfruttano un momento di blackout delle bolzanine per riportarsi in parità e andarsi a giocare la vittoria del set fino alla fine. In quell’occasione ben 4 atlete del Neruda sono andate in doppia cifra con 11 sigilli: Pistolato, Fava, Fogagnolo e Dhimitriadhi. Buona prestazione anche di Figini con 9 punti.
In avvio coach Samec dovrebbe optare per un sestetto con Turlà in regia, Fogagnolo opposto, Dhimitriadhi e Pistolato schiacciatrici, la coppia Figini-Fava centrali e Bazzanella libero.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Inserire almeno 4 caratteri