A2 Maschile
domenica 4 marzo 2018
VOLLEY
Massa supera per 3-1 il Mosca Bruno ora a un passo dalla B1

Il Mosca Bruno Bolzano torna a mani vuote da La Spezia, dove nella prima giornata del girone di ritorno della pool C è stato sconfitto in quattro set dall'Acqua Fonteviva Massa. Con questo risultato la squadra di Andrea Burattini resta al settimo posto della classifica della pool C, ma con un divario di quattro punti dai toscani. Con due partite ancora da disputare prima del turno di riposo, il Mosca Bruno Bolzano ora deve conquistare almeno 5 punti contro Castellana Grotte e Catania domenica 18 maggio in Sicilia, sperando che Massa non si muova più.
Massa è riuscita ad essere più efficace in alcuni fondamentali quali attacco (46% contro 36% a favore dei toscani), muro (17 block contro 9) e battuta (9 ace contro 4). Nella metà campo altoatesina spiccano i 19 punti dell'opposto Stefano Giannotti, punto di riferimento su palla alta con il 40% in attacco, un muro ed un ace, mentre i bolzanini hanno fatto più fatica nel mettere palla a terra da posto-4 e dalla zona centrale del campo. A nulla è servito il positivo ingresso di Bressan al centro (5 punti con il 75% in attacco). In casa Massa Bolla in posto-4 e Biglino al centro, autori di 21 punti in due, sono stati un supporto prezioso per l'opposto Andelko Cuk, protagonista con 27 punti personali (58% in attacco). Nelle prossime ore saranno valutate con esattezza le condizioni di Galabinov, che ha concluso la partita con un dolore al sovrarotuleo del ginocchio.

La cronaca


In avvio coach Andrea Burattini propone un sestetto con Quartarone in palleggio, Giannotti opposto, Galabinov e Ristic schiacciatori, ripresentando Bleggi centrale titolare in diagonale a Paoli con Bruno libero. La partenza migliore è dei padroni di casa (5-2), due errori di fila dei bolzanini regalano il 13-8 a Massa. Il numero di errori degli altoatesini (16-8) in questo primo set è elevato, un fattore che permette ai padroni di casa (20-11) di gestirlo con pochi patemi.
Nel secondo parziale Burattini, dopo pochi scambi, inserisce Ingrosso al posto di Ristic, ma sono ancora i toscani a partire meglio (6-3). Un margine che, piano piano, il Mosca Bruno Bolzano riesce quasi a colmare arrivando fino al meno 2 sul 16-14, quando però l'Acqua Fonteviva li lancia sul 19-15: time-out discrezionale per Andrea Burattini dopo un attacco out di Bleggi. Nel prosieguo dell'incontro il muro dei toscani permette a Massa di allungare sul 22-18, prima della reazione dei bolzanini, che grazie a due muri di Quartarone ed un attacco di Giannotti si riportano sotto fino al 23-22. Nel momento bollente del set è però Leoni a chiudere.
Nel terzo parziale arriva la reazione dei bolzanini, bravi a mettere subito il naso fuori (8-11). Gli altoatesini sbagliano meno e trovano una maggiore concretezza in attacco (11-14 e 14-16), riuscendo a restare davanti finché Quarta in attacco e Bolla in battuta non realizzano il 20-20. Poi Giannotti mette a terra i due punti del 21-24, prima di riuscire a chiudere il set ai vantaggi, ancora con l'opposto padovano, rintuzzando il tentativo di rimonta conclusivo dei padroni di casa.
Si arriva così nel quarto set ed il copione non cambia: subito Mosca Bruno Bolzano avanti (3-7 e 11-14) giocando una bella pallavolo. A questo punto, però, la ricezione altoatesina si inceppa su un turno in battuta di Biglino e Massa riesce a piazzare un break di 5-0 che porta il punteggio sul 16-14. La seconda parte del set è una battaglia (21-20), finché Cuk non spinge i suoi sul 23-21 prima che Biglino chiuda i giochi.

Le dichiarazioni


IL COMMENTO DI COACH ANDREA BURATTINI
«Purtroppo è andata così – commenta il tecnico dei bolzanini, Andrea Burattini – Massa ha saputo essere più concreta ed efficace di noi in alcuni dei momenti chiave della partita. Nel quarto set avevamo l'occasione di portare l'incontro al tie break, ma ci è mancato solamente l'ultimo passo. Adesso dobbiamo capire che il nostro campionato non finisce assolutamente qui, abbiamo ancora due partite da giocare e fino all'ultima palla ci proveremo. Sempre e comunque, contro qualunque avversario, anche contro squadre forti come Castellana Grotte e Catania. Inseguiremo la salvezza fino all'ultima occasione che avremo. Speriamo solo che il problema di Galabinov non sia nulla di grave e, soprattutto, dovremo essere bravi ad affrontare nel modo giusto queste ultime partite».

Il tabellino


ACQUA FONTEVIVA MASSA – MOSCA BRUNO BOLZANO 3-1 (25-15, 25-22, 24-26, 25-22)
ACQUA FONTEVIVA MASSA: Leoni 7, Cuk 27, Bolla 10, Calarco 9, Quarta 7, Biglino 11, Bortolini (L); Bernieri, Nannini, Silva. Ne: Briglia, Drago. Allenatore: Aniello Mosca.
MOSCA BRUNO BOLZANO: Quartarone 3, Giannotti 19, Galabinov 8, Ristic 4, Bleggi 3, Paoli 2, Bruno (L); Candeago, Bressan 5, Zappoli, Spagnuolo, Ingrosso 5, Villotti (L). Allenatore: Andrea Burattini.
ARBITRI: Selmi di Modena e Cecconato di Treviso.
DURATA SET: 21', 27', 30', 30'.
NOTE: Acqua Fonteviva Massa: 9 ace, 17 muri, 20 errori in battuta, 12 errori in attacco, 46% in attacco, 51% di ricezione positiva con il 22% di perfette. Mosca Bruno Bolzano: 4 ace, 9 muri, 9 errori in battuta, 17 errori in attacco, 36% in attacco, 51% di ricezione positiva con il 19% di perfette.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,941 sec.

Inserire almeno 4 caratteri