B1 Maschile
lunedì 30 marzo 2015
VOLLEY
Colpaccio firmato Avs Bolzano: Montecchio capitola

Il presidente Bruno Mosca lo aveva chiesto espressamente e la squadra lo ha accontentato, facendogli trovare una bella sorpresa nell’uovo di Pasqua, 3 punti netti contro la Sol Lucernari Montecchio, attualmente seconda in classifica, dietro al Motta.

Sulla carta era una partita vinta per i vicentini, ma l’AVS Mosca Bruno è riuscita a mantenere la lucidità ed è riuscita a ribaltare il pronostico, vincendo in casa contro la vice-capolista, soffrendo nella prima fase, ma poi di fatto dominando il campo.

La Sol Lucernari Montecchio aveva la defezione dell’indisponibilità per infortunio dell’opposto Michele Pranovi e del centrale Masiero, mentre nelle file AVS Mosca Bruno era assente Andriano e con un Gaetano sofferente per l’infortunio a Modena, che ha però stretto i denti e giocato una partita di alto livello e marcando 3 punti personali.

Felicissimo il presidente Mosca, che a fine partita ha dichiarato: "Ad essere sincero è una vittoria insperata. Da questa partita mi sarei accontentato anche solo di un punto, ma la vittoria piena è una grande soddisfazione e la dimostrazione che i ragazzi hanno messo tutto il loro impegno e determinazione per dimostrare il proprio valore e ripagare i nostri sforzi come società”.

Una soddisfazione che ripaga anche l’affezionato pubblico, dei chiassosi ‘Luminescenti’ e l’intenso lavoro di tutto lo staff coordinato da Andrea Burattini, che nonostante le assenze è riuscito a preparare e condurre una partita di alto livello, senza alcuna riverenza per gli avversari.

“È una vittoria molto difficile -è il commento di Burattini- perché all’andata avevamo perso nettamente. Siamo stati bravi, perché la squadra ha risposto in toto alla grande. Chi è stato chiamato ad entrare, vedi Rizzo, Bleggi e Preti, hanno dato il loro meglio e hanno giocato alla grande. I più esperti, come Capra, per me MVP della partita e lo stesso Rizzo, si sono caricati sulle spalle la squadra e l’hanno condotta alla vittoria. Un grande merito va anche Gaetano, che pur dolorante alla spalla, ha dato il massimo e ha senza dubbio aiutato la squadra a portare a conquistare questa vittoria”.

La cronaca del match

Il primo set inizia bene, con subito un ace di Leonardi per il 3-1 e un Montecchio costretto al time-out già sul 6-2, ma che soffre fino al primo time tecnico, al quale si arriva 8-3.
I vicentini si rifanno sotto e sul 10-10 Burattini cambia Avalle con Rizzo.
Subito Pranovi mette a segno un ace e porta i suoi in vantaggio, ma Capra trascina l’AVS al vantaggio al secondo time tecnico 16-14, murando da solo Pranovi.
L’arbitro sanziona i biancoblù con un giallo sul 17-15, che galvanizza i vicentini e li vede portarsi di nuovo in vantaggio.
Sul 20-22 coach Baraldo fa doppio cambio con De Leo a sostituite il palleggiatore Sartori e l’esperto Ceccato a rilevare Lovato, per poi, quattro azioni dopo, far entrare in battuta il centrale Masiero per Frizzarin.
Il set si chiude 23-35, per il temporaneo vantaggio 0-1.

Il secondo è una vera battagli punto a punto, che inizia con i biancoblù che mantengono un largo vantaggio fino al 23-19, con una serie di ace, due di Capra per il 6-3 e 7-3, di Rizzo per l’11-6, di Sambucci per il 13-8 e di Leonardi proprio per il 23-19.
Sul finale l’ingresso di Masiero in battuta per Frizzarin accorcia le distanze, Ma Burattini fa entrare il capitano Preti a rilevare Gaetano ed il set si chiude su attacco di Capra da posto due 25-23.

Nel terzo parziale non c’è storia, nonostante il rosso a Rizzo per proteste sul 5-2, che permette agli ospiti di accorciare temporaneamente 5-4.
Proprio Rizzo si riscatta con un ace ai danni di Lovato per il 9-6, poi una lunga serie di scambi, in un’azione che sembra infinita e che chiude cin un forte attacco sui tre metri di Bleggi, difeso in qualche modo dai vicentini, con la palla che carambola e sfiora di un pelo la linea laterale per il 9-7.
Gaetano vuole marcare il tabelloni in attacco e segna il 10-7 seguito dall’ace di Sambucci sul 12-7.
Continua però la superiorità dei bolzanini e non basta nemmeno il doppio cambio di De Leo per Sartori e Ceccon per Lovato a cambiare le sorti del set, come rimarcano l’ace di rizzo sul libero Lolato per il 23-13 e l’attacco di Capra che chiude il parziale 25-14.

Il quarto parziale inizia con un nuovo muro a uno di Capra su Lovato per il 4-2, poi Gaetano ancora protagonista, questa volta con un ace per il 14-11.
Non bastano i cambi di coach Baraldo a rattoppare la falla dei vicentini, che riesce solo a contenere lo svantaggio.
Sul 19-16 doppio cambio AVS, con Avalle che entra a rilevare Gaetano e Preti a rilevare Rizzo. 
Subito Sambucci in ace per il 20-16.
Baraldo prova di nuovo la carta Masiero al posto di Marangon in battuta, ma AVS fa suo il parziale 25-19 e porta a casa il 3-1 e tre punti d’oro.

(fonte Avs Mosca Bruno Bolzano)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,719 sec.

Inserire almeno 4 caratteri